Verdura | Il Pranzo di Babette

Pastinaca burro e miele

November 22nd, 2011

Mi affaccio da queste parti facendo finta di niente o quasi anche se so che un po’ di tempo ne e` passato dal’ultima volta. Pero` non sono a mani vuote, vi porto un contorno goloso a base di pastinaca, una delle verdure che da qualche anno fa costantemente parte della mia personale collezione autunno-inverno di ingredienti di base. Compromesso seducente tra patata, rapa e carota la pastinaca, che pur mi pare strano chiamarla cosi` perche` io l’ho scoperta in lingua francese e quindi per me lei sara` per sempre le panais, e` versatile e gustosa. La ricetta di questa pastinaca burro e miele viene da un numero di Donna Hay della scorsa estate, dove vi ricordo a quelle latitudini era pieno inverno e anche piuttosto rigido da quanto mi hanno testimoniato. La mia versione e` stata alleggerita di burro e miele per una resa che sospetto sia piu` equilibrata dell’originale. Con un uovo freschissimo cotto all’occhio di bue e del pane rustico il piatto era completo e gustoso.
Prima di passare alla ricetta vorrei pero` parlarvi di una vicenda importante.
Pochi mesi fa Chiara, la foodblogger autrice di Tocco e tacchi, ha aperto a Genova, con la complicita` di una socia, Claudia, un ristorantino cosy realizzando cosi` un sogno accarezzato a lungo. Immagino che sia stato difficile arrivare a concretizzare questo desiderio. Read the rest of this entry »

Insalata di taccole, rabarbaro e stilton

June 20th, 2011

insalata di taccole e rabarbaro

A me il rabarbaro non piace(va). La prima e unica volta che l’avevo assaggiato era stato sotto forma di una tartelletta che avevo arraffato un attimo prima che Il Paul basato all’aeroporto di Parigi chiudesse. Certo lo stomaco sballottato da millemila ore di volo non e` la condizione ideale per gustare un nuovo sapore, ma quella tartelletta era l’ultima cosa rimasta nel chioschetto. Ovviamente non mi era piaciuta ed ero pure stata male. Ed era bastato cosi` poco per tirare una cortina di ferro* tra me e il roseo ortaggio. Read the rest of this entry »

Barba di frate con lime e olive

April 28th, 2011

agretti

Ariscolo, agretti, barba di frate, senape dei monaci: ho scoperto che ci sono mille e uno nomi buffi ed evocativi per queste piantine verdi che vorrebbero farsi passare per erba cipollina ma che complice le vezzosa radice rosa si rendono riconoscibilissime. Che poi, da quanto ho letto, il nome vero e proprio sarebbe Salsola soda. Ma lasciamo pure perdere questo guazzabuglio di nomi e veniamo al sapore di questa verdura che trovo veramente stuzzicante: un’allusione alle alghe, un’idea di spinaci scottati e una rimembranza di certi te` verdi giapponesi. Read the rest of this entry »

Carciofi marinati e arrostiti

April 5th, 2011

La ricetta di questi carciofi marinati e arrostiti ha riscosso successo gia` in diverse occasioni e dire che e` pochissimo tempo che li preparo. La ricetta, appena adattata, viene dal bellissimo Sparks in the kitchen un volume di ricette scritto dalla chef americana Katy Sparks, reso scorrevole come un romanzo grazie ai suoi racconti di vita: l’infanzia in una fattoria nel Vermourt, il percorso che l’ha portata dall’abbandono del college ad essere una chef. Il viaggio-studio a Parigi, le storielle di famiglia, l’incontro romantico con il marito ma anche l’apertura e la chiusura poco dopo l’11 settembre del suo ristorante a Manhattan. Read the rest of this entry »

Sformatino di carote

March 28th, 2011

Che sia dolce o salato avrete capito che io ho una preferenza per tutto cio` che e` morbido e che si puo` mangiare con un cucchiaio o un cucchiaino. E` il caso di questo sformatino alla carota dalla consistenza morbida e coccolosa. In realta` la ricetta sarebbe quella di un soufflé ma dato che a volte nel tragitto dal forno al tavolo (compreso magari di scalo al tavolino su cui faccio le foto) il soufflé si sgonfia e piano piano inizia a subire la forza di gravita` ho deciso che gli avrei cambiato nome. E` un fatto di aspettative. Read the rest of this entry »

Castagne e fagiolini

October 25th, 2010

 

 

Un po’ di tempo fa mi e` stato offerto in regalo un bel sacco di castagne bollite. Non sapevo esattamente cosa farci, a parte mangiarle come se fossero noccioline, sbucciandole pazientemente con tecniche miste che includevano vari tipi di strumenti da cucina conbinati insieme. L’idea ovvia sarebbe stata quella di prepararci un dolce ma di dolci in questo periodo non ne ho voglia. Read the rest of this entry »

Pomodori marinati alla vaniglia

September 16th, 2010

Quando porterete in tavola questo piatto di pomodori marinati alla vaniglia vi chiederanno se avete appena sfornato il dessert, visto il profumo dolce e speziato che si sarà improvvisamente diffuso, come per magia. Read the rest of this entry »

Curry di ceci e carote (senza spezie)

February 18th, 2010

Si può fare un curry senza spezie? In teoria a questo punto non sarebbe più un curry eppure la scorza di limone nel soffritto ha conferito un tale aroma a questo piatto di ceci e carote che definirlo uno stufato sarebbe fargli un torto. Anche il coriandolo fa la sua parte ma si potrebbe sostituire con degli aghi di rosmarino tritato e penso che questo wannabe curry riuscirebbe bene lo stesso. Servitelo con del pane carasau, per continuare le contaminazioni, o che del riso basmati. Read the rest of this entry »

Patate dolci al forno

November 12th, 2009

patate_dolci

Le patate dolci al forno le avevo mangiate varie volte al super nature, un ristorantino bio a due passi da casa mia che io mi ostino a chiamare supernatural. Lì le servono in accompagnamento con un ottimo cheeseburger. Nonostante le adorassi non mi era mai venuto in mente di rifarle a casa, semplicemente. Poi mi sono trovata in mano l’ultimo numero di Gourmet, che come molti ormai sapranno è definitivamente l’ultimo numero dato che Condé Nast ha deciso di chiudere questa bellissima rivista di cucina. Tanti sul web dibattono sull’argomento, ad esempio Francesca che, partita da un commento sulla chiusura di Gourmet, ha finito per porgere riflessioni e quesiti sulle riviste, il loro comportamento e il mercato pubblicitario. Read the rest of this entry »

Insalata di cavolo cappuccio e alghe

October 28th, 2009

cavolo_alghe

Mi redo conto che il titolo non sia dei più accattivanti, eppure vi devo dire che il risutato a me e ad un’amica è piaicuto molto. Si tratta in sostanza di cavolo cappuccio scottato, o cotto al vapore, a cui si aggiungono le alghe wakame, le stesse che si usano per fare la zuppa di miso, il tutto condito con una vinaigrette alla senape. Semplicissimo, leggero e buono. Poi i colori secondo me sono stupendi: sia il cavolo, soprattutto se lo cuocete la vapore, che l’alga, mantegono dei colori scuri e brillanti e l’effetto è piuttosto scenografico. Read the rest of this entry »