Vegan | Il Pranzo di Babette - Part 2

Summer soba

August 26th, 2009


summer-soba

La soba la mangio spesso, fresca e veloce, si può condire come meglio si desidera. Ne avevo una porzione in dispensa aromatizzata al matcha, la chasoba. Questo abbinamento con zucchine e pomodorini è nato, nemmeno a dirlo, partendo da quello che c’era in frigo durante una torrida giornata parigina di settimana scorsa, ma l’accostamento mi è piaciuto e lo voglio ricordare per il futuro. Read the rest of this entry »

Zuppa di patate e cicoria

April 23rd, 2009

zuppa_cicoria

È una settimana di verdura, il che non guasta visto che a volte non faccio altro che proporvi dolci, dolci e ancora dolci.
Quando ero in Italia mia nonna ha ricevuto in regalo un cavagn, un cesto come si dice in dialetto comasco, di cicoria. Con quel forte sapore di “verde” e la consistenza coriacea e` uno di quei tipi di verdura che cruda no, mi spiace ma no. Anche se è assolutamente biologica, anche se è stata colta da un’ora, anche se venisse dal giardino del re, o visti i tempi dall’orto di Michelle Obama, cruda non la potrei mangiare. E allora, per cominciare, è finita in una zuppa di patate, cui ha conferito un sapore particolare, un pochino amarognolo, sicuramente schietto. Read the rest of this entry »

Hummus di barbabietola

April 6th, 2009


Settimana scorsa ho acquistato per la prima volta un sacco di verdure biologiche Le campanier. Il principio è semplice: ogni settimana questo gruppo, che è direttamente in contatto con gli agricoltori, propone un panier contenente verdura biologica e direi di stagione a giudicare dal mio primo acquisto. I punti di “raccolta” sono sparsi per tutta la città basta recarvisi qualche giorno prima a prenotare e pagare il panier, per poi ritirarlo nel giorno indicato. Read the rest of this entry »

Carpaccio di barbabietola

October 1st, 2008

Dopo questa cura intensiva di cupcake forse qualcuno di voi non le vorrà più nemmeno sentire nominare, non è il mio caso ma è vero ho voglia di vedere qualche piatto salato su questo blog.
Questa ricetta è in bozza da qualche tempo, più precisamente da quando sono tornata da New York, con vari oggetti ricordo, tra cui un mazzo di barbabietole.
:) Read the rest of this entry »

Pesche alla vaniglia

August 27th, 2008

Queste pesche le ho fatte più di una volta durante il mese di luglio. Continuavo a leggere ricette di pesche e albicocche cotte in sciroppi profumati di fiori e spezie e dopo aver un po’ fantasticato su accostamenti eclettici in realtà ho scelto di fare una versione piuttosto classica. Aromatizzate con una stecca di vaniglia, le pesche si sono abbigliate di una veste sbarazzina a pois neri che le ha rese ancor più invitanti. Read the rest of this entry »

Spaghetti al pomodoro fresco

July 22nd, 2008

Questo profumato sugo di pomodoro senza cottura l’ho mangiato spesso ultimamente. Mia madre deve aver letto la ricetta su una rivista e si è innamorata della freschezza del sapore, della velocità di esecuzione unita al fatto che può preparare anche triple dosi e conservare la salsa in frigorifero per vari giorni. Read the rest of this entry »

Crema di melanzane

July 20th, 2008


Un giorno al mare ho preparato la classica pasta con le melanzane, un piatto semplice ma che ha un sapore indimenticabile se si ha l’opportunità di usare pomodori, melanzane e basilico freschi e profumati oltre naturalmente ad un buon olio d’oliva. Con le dosi sono andata ad occho e ben presto mi sono resa conto di aver fritto troppe melanzane così con una piccola parte ho improvvisato una crema che voleva ricordare il baba ganoush, il gustoso dip mediorientale che si realizza partendo da melanzane arrostite. Read the rest of this entry »

Matcha latte vegan

July 2nd, 2008


Mi riaffaccio nel blog dopo una decina di giorni e lo faccio con un nettare freschissimo e tonificante, un matcha latte dalle delicate tinte pastello ideale con questo clima caldo, che tuttavia non mi ha impedito di accendere il forno, ma questo è il prossimo post. Dell’accostamento matcha+pasta di mandorle difficile non essere a conoscenza, molte foodblogger l’hanno infatti valorizzato con dolci di vario tipo, ne ho vari nella lista infinita dei to do. Read the rest of this entry »

Vegan Sandwich

June 18th, 2008

C’era una volta Tastespotting, un sito geniale che raccoglieva foto in miniatura esclusivamente di cibo, ciascuna connessa direttamente alla fonte, molto spesso un foodblog, in cui si trovava la foto in dimensione originale e la relativa ricetta. Qualche giorno fa purtroppo è stato inaspettatamente chiuso, ma poco prima che questa piccola disgrazia della foodsfera si abbattesse su di noi avevo dato un’occhiata e avevo notato un bellissimo sandwich vegan, la didascalia diceva qualcosa come “vegan sandwich completo con bacon di seitan e maionese di tofu”. Read the rest of this entry »

Pomodori pendolini al microonde

April 24th, 2008


È trascorsa ormai una settimana da quando, facendo un esperimento, l’odiato forno a microonde ha parzialmente riscattato la sua posizione restituendomi dei pomodorini pendolini saporiti e sugosi. La ricetta è di fatto quella tipica dei pomodorini al forno che io ho adattato per la cottura nel forno a microonde. Concepiti per arricchire un tataki di tonno dall’impronta mediterranea di cui vi parlerò presto si sono rivelati ideali anche per rifinire una pasta con le verdure, o per arricchire una frisella fusion notturna improvvisata con un po’ di baguette secca :)
I pomodorini pendolini abbondano da una settimana a questa parte sui banchetti del marché d’Aligre quindi io ho provato solo con quelli ma penso che dei pomodori ciliegini potrebbero essere un buon sostituto.

Pomodori pendolini al microonde

pomodorini pendolini 200 g
olio extravergine di oliva 2 cucchiai
sel de Guérande 2 cucchiaini

Cuocete 100 g di pomodorini alla volta per avere un controllo migliore della cottura.
Lavate i pomodorini senza privarli del picciolo, e trasferitene 100 g in un recipiente adatto alla cottura al forno a microoonde, conditeli con 1 cucchiaio di olio e 1 un cucchiaino di sale, girateli delicatamente in modo che ne siano cosparsi uniformemente. Cuoceteli per 1 minuto - 1 minuto e 15 a 800 w. Verificate i pomodorini che dovrebbero essere cotti ma non sfatti. Diversamente prolungate il tempo di cottura man mano di 15 secondi, verificando ogni volta la cottura. Lasciateli rafreddare e poi sbucciateli delicatamente tenendo il picciolo se avete intenzione di usarli per finire un piatto. Ripetete l’operazione con i pomodorini restanti, cosi` da avere un controllo migliore della cottura. Poneteli in un vasetto e ungeteli con pochissimo olio, volendo potete arricchirli con aglio tritato, pepe o un’erba aromatica a piacere. Conservateli in frigorifero.


Verso l’una della notte scorsa sono stata sorpresa da una fame improvvisa: ho ammollato un pezzo di baguette secca mentre preparavo i pomodorini al microonde, ho disposto la baguette sul piatto, l’ho cosparsa con i pomodorini spellati, l’ho condita con il sughetto dei pomodori, qualche scaglia di parmigiano e rifinito con poco aneto. Era ottima ;)