Muffin | Il Pranzo di Babette

Mini muffin alle fragole e mandarino

May 6th, 2011

Ecco per le vostre merende del week-end dei piccoli muffin alle fragole profumati con la scorza di un mandarino, rigorosamente bio. I mandarini li ho lungamente ignorati poi un giorno il mio fruttivendolo di fiducia, André, mi ha porto un mandarino siciliano pregandomi di annusarlo. E sono rimasta semplicemente estasiata dal profumo agrumato, frizzante e molto piu` intrigante di quello dell’arancia. E il succo spesso diventa protagonista di citronette, o dovrei dire mandarinette :) aromatiche con cui condisco le cose piu` svariate. Carciofi in testa. Read the rest of this entry »

Muffin more e prugne

October 15th, 2010

Poco dopo essere tornata dal Salento mi sono trovata a passeggiare in un giardino che amo molto e che non riesco a visitare tanto spesso quanto vorrei. Eravamo ancora in estate ma, complice il clima fresco, quel giardino ti faceva venir voglia di essere già in autunno. Read the rest of this entry »

Muffin cioccolato e lavanda

February 16th, 2010

Avete preparato lo sciroppo di lavanda?
Spero di sì perchè è fondamentale per la realizzazione di questi piccoli e golosissimi muffin. L’abbinamento cioccolato e lavanda mi aveva incantato al salone del cioccolato lo scorso novembre sotto forma di una tavoletta arricchita tra l’altro di quinoa soffiata credo, ma non ne sono sicura. Ma il sapore floreale assoluto della lavanda in unione al cioccolato mi era rimasto decisamente impresso. Read the rest of this entry »

Déjeuner sur l’herbe

August 4th, 2008


I mirtilli mi mettono sempre di buonumore. Sono piccoli, tondetti e pieni di un succo viola che macchia giocosamente le dita. Mi fanno inevitabilmente affiorare dei teneri ricordi: delle gite estive in montagna, il cui scopo era appunto quello di raccogliere chili e chili di questi fruttini golosi. Partivamo con tanti contenitori di alluminio, l’occorrente per fare un picnic frugale sul prato e uno sgabellino per la nonna. Poi ci si accoccolava vicino ai cespuglietti e delicatemente si iniziava a prelevarne i mirtilli, a volte una fogliolina verde brillante occhieggiava dal mucchietto. Read the rest of this entry »

Sapori liguri

July 17th, 2008

In Liguria ho trascorso delle bellissime giornate al mare ma anche facendo spesso visita a Franco, un contadino che vende frutta e verdura di sua produzione. Franco è un anziano signore con la pelle bruciata dal sole e un velo di malinconia negli occhi e quando entro nella casupola fresca in cui si trovano i cesti di verdura e frutta, mi accoglie con un sorriso.
I pomodori hanno il sapore dimenticato di quelli mangiati durante l’infanzia, quando sgattaiolavo nell’orto dietro casa della nonna e ne staccavo uno dalla pianta: polposi, saporiti, profumati. E poi le prugnette gialle, i peperoni corno di bue dalla tipica forma allungata, le melanzane appena staccate dalla pianta, con le spine acuminate ancora in bella vista. Le zucchine trombetta invece sono la vera chicca per quanto mi riguarda, un po’ per la loro forma che spesso ricorda proprio quello strumento musicale e poi per la polpa soda e zuccherina che le rende ideali per qualunque preparazione inclusi i dolci. Dei fichi, stupendamente viola, nell’ultima settimana ho fatto una cura di quelle che regala il buonumore. Il basilico per il pesto e un mazzo di odori sono l’ omaggio spontaneo con cui il contadino si congeda da ogni visita. Read the rest of this entry »

Muffin con pere, cioccolato e dulce de leche

June 23rd, 2008

 


Con questi muffin finisce il secondo vasetto di dulce de leche, quindi vi prometto che almeno fino a quando non trovo il tempo di rifarlo non vi ossessionerò più, e dato che ora di tempo per soddisfare un puro capriccio di golosità come solo il dulce de leche può esserlo ne ho poco, pochissimo, chi è stufo può tirare un sospiro di sollievo. Read the rest of this entry »

Muffin con pere e mele

May 22nd, 2008


Anche questa è una ricetta di Bob, aka Marc Grossman, l’autore del libricino sui muffin che vi citavo settimana scorsa. Questi muffin con pere e mele li ho già rifatti 4 volte nel corso di una settimana. Sono velocissimi da fare e, se ancora caldi impreziosiscono un tè improvvisato con un’amica, con il loro aroma di cannella e la gobbetta bella gonfia, una volta freddi diventano ideale cibo da viaggio. Per conservarli più a lungo basta avvolgerli bene nella pellicola alimentare. Vi riporto la porzione dimezzata, se volete 12 muffin non avete che da raddoppiare il peso degli ingredienti. La raccomandazione particolare di Bob per questi muffin è di tagliare la pera a pezzetti non troppo grandi, dovrebbero avere la dimensione di una mandorla, in modo da evitare che la pasta strabordi malamente in cottura.

Muffin con pere e mele

ingredienti secchi
farina 120 g
lievito 1 cucchiaino e 1/2
zucchero 40 g
cannella 1 cucchiaino
sale 1/2 cucchiaino

ingredienti liquidi
latte 75 ml
olio di girasole 50 ml
uovo 1
mela grattugiata 110 g
pera tagliata a pezzetti della dimensione di una mandorla 80 g

Preriscaldate il forno a 205 gradi. Mescolate tutti gli ingredienti secchi e unite la mela e la pera. Mescolate bene gli ingredienti liquidi e uniteli a quelli secchi senza lavorare troppo la pasta. Ripartite il composto tra sei pirottini, riempiendo bene fino all’orlo. Fate cuocere 20-25 minuti i muffin e comunque verificate la cottura con uno stecchino che deve uscire asciutto dall’impasto.

Muffin al limone e semi di papavero

May 12th, 2008

Quando sono in libreria i libri sui muffin non li sfoglio nemmeno; ce ne sono tantissimi e li trovo più o meno banali e ripetitivi. Invece quando mi è capitato sotto gli occhi il volumetto della Marabout Muffin originaux et authentique non ho potuto fare a meno di innamorarmene a prima vista. Di primo acchito colpiscono sicuramente le splendide foto di Akiko Ida, ma poi anche le ricette sono particolari e spiegate esaudientemente ma nello stile piacevole di Bob, aka Marc Grossman, un newyorchese che ora gestisce un juice bar a Parigi.
Questa è la prima ricetta che ho sperimentato e l’ho trovata deliziosa, i muffin sono venuti soffici e la classica coppia limone e semi di papavero arricchita con pezzetti di pera una vera scoperta.

Muffin al limone e semi di papavero

per 12-15 muffin

glassa
zucchero a velo 60 g
succo di limone 2 cucchiai

ingredienti secchi
farina 320 g
semi di papavero 3 cucchiai
sale 1 cucchiaino
lievito 3 cucchiaini

ingredienti della pasta
la buccia di un limone e 1/2
zucchero 150 g
burro 125 g
uova 2
succo di limone 40 ml
yogurt, preferibilmente greco 210 g

frutta
pera sbucciata e tagliata a pezzetti della grandezza di una mandorla 200 g

Preriscaldate il forno a 190 gradi. Preparate la glassa mescolando il succo di limone e lo zucchero a velo. Mescolate farina, semi di papavero, sale, lievito e la buccia di un limone. Mescolate il burro e lo zucchero fino ad avere una consistenza morbida. Montate gli albumi a neve. Mescolate lo yogurt e il succo di limone. Dovete ottenere 250 ml di composto, adattate la quantità di yogurt in funzione della quantità di succo di limone ottenuto. Incorporate i tuorli al mix di burro e zucchero, quindi unite lo yogurt al limone e gli albumi. Incorporate poco per volta e senza mescolare troppo il mix di farina e la pera a pezzetti. Dividete l’impasto nei pirottini e guarnite con la scorza di limone rimanente. Fate cuocere i muffin per 20-25 minuti, verificate la cottura con uno stuzzicadenti che deve uscire secco dall’ impasto. Guarniteli con la glassa quando sono ancora tiepidi.

Muffin cioccolato e rosmarino

May 9th, 2007



Un pizzico di sale esalta una pasta frolla come nessuna spezia o altro aroma può fare; ma nell’esplorazione del gusto ci si spinge verso mete più esotiche e anche l’abbinamento sale e cioccolato diventa un’acquisizione sui cui variare. Il legame tra questi due sapori viene sublimato dalla nota vegetale del rosmarino, un’erba fortemente aromatica. A questa ricetta sono molto affezionata, è infatti garanzia di muffin soffici, deliziosi tiepidi; ma se avete la vostra ricetta non esitate ad arricchirla con questi semplici ingredienti che vi suggerisco. E fatemi sapere.



cioccolato fondente 120 g
farina 300 g
lievito 2 cucchiaini
burro 180 g
zucchero 300 g
uova 3
latte 1,5 dl
sale alla vaniglia 4 g
rosmarino 4 rametti circa

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Tritate il cioccolato e fatelo sciogliere a bagnomaria. Mescolate la farina, il lievito e il sale. Tritate il rosmarino. Montate a crema il burro, lo zucchero e il rosmarino. Unite le uova una alla volta. Aggiungete il cioccolato e poi alternandoli il latte e la miscela di farina. Riempite uno stampo per muffin di silicone o dei pirottini di carta, riempiendoli per circa 2/3. Cuocete in forno per 25 minuti. Sformateli e trasferiteli subito su una gratella per dolci.



Se siete in cerca di croccantezza vi suggerisco di sbirciare i biscotti cioccolato e sale di Tulip.

Cioccolato + salvia + anice stellato = muffin

April 10th, 2006



Un giorno stavo pestando delle spezie per un curry, e non so per quale motivo ho cominciato proprio con l’anice stellato e la salvia che una mia benefattrice raccoglie nel suo giardino, lava, asciuga e secca pazientemente per poi donarla in deliziosi sacchettini chiusi con nastro di raso color crema. Mentre pestavo alacremente il profumo ammaliante di questi due aromi giungeva al mio naso misto a quello del cioccolato che stavo facendo fondere, non ricordo per quale fine, e così questa sensazione si è adagiata nella mia testa. Oggi questa sensazione si è risvegliata e sono scaturiti questi dolcetti: prima la bocca accoglie l’opulenza del cioccolato, poi spunta l’anice e infine giunge la nota soffusa della salvia che rinfresca il palato.
cioccolato fondente 200 g
uova 2
zucchero 170 g
yogurt 150 g
farina 150
1/3 di un sacchetto di lievito
olio di semi di girasole 100 ml
foglie di salvia secca 15
stelle di anice 3

Fate fondere il cioccolato a bagnomaria. Sbattete le uova con lo zucchero fino a ottenere una massa spumosa color giallo pallido, unite lo yogurt, la farina setacciata con il lievito e l’olio e mescolate senza creare grumi. Pestate le stelle di anice e sbriciolate le foglie di salvia e arricchite il cioccolato fuso con questi aromi. Infine unitelo agli altri ingredienti e riempite i pirottini; ne vengono circa 16- 18. Cuocete a 180 gradi in forno già caldo per 15 minuti .