Latticini | Il Pranzo di Babette

Ghee

November 9th, 2009

ghee

La prima volta che ho fato il ghee è stato durante una lezione di cucina ayurvedica. L’insegnante ci aveva spiegato l’importanza fondamentale rivestita dal ghee in questo particolare tipo di cucina, di come facesse bene all’organismo (leggo nei miei appunti “tonifica il fuoco(?) piuttosto che appesantirlo” ) sia in uso interno che esterno. Il fatto che si potesse conservare tranquillamente a temperatura ambiente mi aveva colpito. Ricordo che l’insegnante ci aveva raccontato di mangiare circa un cucchiao di ghee all’inizio di ogni pasto e di come lungi dall’ingrassare questo le facesse molto bene sotto vari punti di vista facilitandole la digestione e permettendo di assorbire al meglio i nutrienti di tutti i cibi. Oltre al ghee avevamo in programmma altre ricette ma io ero stata assegnata, insieme ad una simpatica signora argentina, alla preparazione di questo grasso purissimo, che poi preparazione è una parola grossa visto che il ghee si fa praticamente da solo. Read the rest of this entry »

Terrina di pomodori, caprino e marmellata

August 24th, 2009

terrina_pomodori

Immagino che abbiate indovinato di che marmellata parlo :)
Un vasetto della marmellata di fragole e peperoni mi ha infatti seguito in Italia dove è nato per gioco questo antipasto che si è rivelato un vero successo a casa. Read the rest of this entry »

Caprino alla rosa e cardamomo

August 17th, 2009

caprino_cardamomo

Ci sarebbero ancora mille foto di Tokyo&co che al momento sono troppo pigra per scegliere quindi dato che questo blog non vede una ricetta da troppo tempo bisogna che riprenda in mano la situazione. Anche perchè io non è che non stia cucinando, anzi. Comunque veniamo a questa ricetta semplicissima che ho realizzato per una cena in cui il dessert voleva proprio essere pigro pigro, giusto per non smentire la tendenza di queste ultime 2 settimane all’insegna del relax. Read the rest of this entry »

Zincarlin

October 9th, 2008

Da qualche mese mi sono buttata in quelli che ho definito dei dairy project, più precisamente lo yogurt fatto in casa, e il labne, il formaggio libanese ottenuto dallo yogurt stesso. L’ispirazione principale proveniva dal libro di Claudia Roden. In questo caso invece ho ascoltato la ricetta, mentre la richiamava alla mente tra i ricordi come la mungitura della mucca prima di andare a scuola, da mia nonna. Read the rest of this entry »

Labne

September 2nd, 2008

E come anticipato ieri ecco il secondo esperimento fatto seguendo le indicazioni di Claudia Roden. Il labne è un formaggo fresco che si ottiene molto semplicemente salando lo yogurt e lasciandolo sgocciolare. Dopo un tempo che varia tra le 6 e le 8 ore si ottiene un formaggio cremoso appena acido e che ho trovato molto buono. Read the rest of this entry »

Yogurt

September 1st, 2008

Qualche tempo fa, un mesetto circa, mi trovavo a passeggiare proprio nei dintorni della Shakespeare&co ed era una giornata calda e un po’ afosa. L’interno era particolarmente affollato e così ho indugiato sotto gli alberi, esplorando i cassettoni colmi di libri dall’aria decisamente vissuta. Dopo pochi minuti è saltata fuori una copia de La coscienza di Zeno, un libro che avevo voglia di rileggere e che in quel momento non avevo con me. Una sorta di edizione scolastica che doveva essere passata da molte mani a giudicare dalla copertina quasi a brandelli e dalle note riportate con varie scritture. Nonostante avessi già trovato qualcosa una tensione interiore mi ha spinto a continuare nella mia ricerca senza scopo e così scartabellando tra i libri ho scoperto un piccolo tesoro. Dal fondo del mucchio è apparsa una copia ingiallita e segnata dal tempo di Middle Eastern Food, un libro cult di cucina libanese scritto dalla mitica Claudia Roden. Read the rest of this entry »