Colazione | Il Pranzo di Babette

Matcha pancake e yogurt alla vaniglia a colazione

December 17th, 2007

Questi deliziosi e verdissimi pancake al matcha li considero una prova, capitasse mai che Billie Joe venisse a fare colazione da me. Dubito che succederà nel breve periodo, ma adesso che ho una ricetta ad hoc mi sento più tranquilla ;)
Qualche precisazione sulla ricetta: io volevo proprio una colazione degna di un Green Day e quindi ho abbondato con il matcha, 4 cucchiaini, ma potete dimezzare le dosi per una tinta pastello e un sapore meno amaragnolo. Per quanto riguarda lo zucchero vale lo stesso principio, dosatelo a piacere per bilanciare il sapore del matcha, ricordando che se non esagerate potrete riservarvi di accostare i pancake con un uovo in camicia per un’energetica colazione salata. In quel caso non dimenticate una spolveratina di sale al matcha sul tuorlo. Nel caso di una colazione guidata da una preferenza per il dolce invece trovo che lo yogurt greco vestito a festa con i semi neri e odorosi della vaniglia, la spezia dolce per eccellenza, sia un partner perfetto per questi pancake.

Matcha pancake punk-cake (grazie Grazia!!)

per una dozzina circa

latticello* 7 cucchiai
latte 7 cucchiai
uovo 1
zucchero 2-4 cucchiai
burro fuso 15 g
farina 90 g
matcha 2-4 cucchiaini
lievito 1 cucchiaino e 1/2
sale un pizzico
burro per la cottura

Mescolate il latte, il latticello, il tuorlo, lo zucchero secondo i vostri gusti e il burro fuso e sbattete lievemente. Setacciate insieme farina, lievito e matcha. Uniteli agli altri ingredienti e fate riposare per 10 minuti. Montate a neve l’albume e unitelo delicatamente al composto. Sciogliete poco burro in una padella e cuocete i pancake 2-3 alla volta da entrambi i lati. Teneteli in caldo man mano che li fate.

*Il latticello si fa molto semplicemente sbattendo con le fruste elettriche la panna fresca fino a quando da montata si separa;ovvero da una parte rimane il burro, dall’altra appunto il latticello. Sbattendo 200 ml di panna si ottine un quantitativo sufficiente di latticello.

Yogurt alla vaniglia

yogurt greco 300 g
vaniglia una stecca
miele di acacia 3 cucchiai

Incidete la stecca di vaniglia con un coltello affilato e prelevate i semi che unirete allo yogurt precedentemente mescolato con il miele. Conservatelo in frigorifero coperto da pellicola fino al momento di servire.

Matcha pancake

buttermilk 7 tbs
milk 7 tbs
egg 1
sugar 2- 4 tbs
melted butter 15 g
flour 90 g
matcha 2-4 ts
baking powder 1 ½ ts
salt
butter for cooking

Mix milk, buttermilk, egg yolk, sugar and melted butter and whisk lightly. Sift the flour, baking powder and salt together and whisk them into the liquid. Set aside the batter to rest for 10 minutes. Whisk the egg white until stiff. Fold it in the batter. Melt a small piece of butter in a pan and add 2 tbs of batter to make two medium size pancake. Cook for 2 minutes than turn and cook the other side for 1- 2 minutes. Keep the pancakes warm while you cook the remaining batter.

Hotcakes di ricotta con composta di fragole

June 26th, 2006

“Dai calici aperti si esala odore di fragole rosse”

Il gelsomino notturno, Pascoli



Ieri era domenica, quindi giornata ideale per una colazione pigra e golosa con queste frittelline soffici e dolci al punto giusto. Se ne dovessero avanzare, evento improbabile, surgelatele. La sera prima di un’altra colazione ghiotta li prelevate dal freezer e la mattina li intiepidite in forno a 150 gradi. La composta potete farla anche con fragoline di bosco, lamponi o un misto di frutti di bosco.

Per 4 persone
ricotta 250 g
latte 1,8 dl
uova 4
farina 120 g
lievito un cucchiaino
sale un cucchiaino
zucchero un cucchiaio

In un grande recipiente mescolate farina, sale, lievito e zucchero. Create un buco al centro e aggiungete la ricotta, i tuorli e il latte. Mescolate con cura. Montate a neve ferma gli albumi e incorporateli al composto. Ungete una padella antiaderente con una lacrima di olio di girasole, potete usare il pennello da cucina, e mettetela sul fuoco a scaldare, quindi adagiatevi qualche cucchiaiata di pastella. Quando si forma una crosticina girate gli hotcakes con una spatola e continuate la cottura. Proseguite fino ad esaurimento della pastella.



Composta di fragole

fragole 400 g
zucchero 120 g
un limone

Lavate ed asciugate le fragole, tagliatele in quarti e mettetele in una pentola con il succo di mezzo limone e lo zucchero. Portate ad ebollizione a fuoco lento, mescolando spesso, e cuocete per 10 minuti. Trasferite la composta in una terrina e fatela raffreddare.



Servite gli hotcakes con la composta di fragole, yogurt e della frutta fresca.

Scones alle gocce di cioccolato

May 19th, 2006



Ieri sera è tornato il principe da Parigi e , dato che anche se con due settimane di ritardo iniziano i festeggiamenti ufficiali per i suoi 32 anni ho deciso di cominciare a viziarlo già stamane con qualcosa di dolce… E mi sono venuti in mente gli scones di Kat che avevo visto eseguire con maestria anche da Francesca. Un battito di ciglia ed erano pronti. Unica variante? Una generosa quantità di gocce di cioccolato: il principe dice che l’assenza di esso al mattino pregiudicherebbe la buona riuscita della giornata. Per essere più sicuro li ha abbondantemente spalmati con una crema di nocciole artigianale che sta alla nutella come Bulgakov sta al romanzo: chi non ama i capolavori?

Meme: la colazione

March 17th, 2006



Mentre le altre rispondono al meme sugli utensilini , io anche se con un po’ di ritardo colgo il meme sulla colazione proposto dalla Fra. Amo le colazioni lunghe, lente, ricche di colori e sapori e magari con dei tulipani ( i miei fiori preferiti) ad adornare la tavola… Ok, basta sognare. Generalmente bevo al volo una tazza di the e se sono particolarmente in ritardo e l’unico antidoto alla mia sonnolenza rischia di scottarmi la lingua, inaugurando male la giornata, allora lo travaso in un bicchiere di cartone tipo fast food (fast drink?) e lo bevo durante il tragitto, diffondendo in metropolitana il delicato aroma. Se ho tempo di sedermi spazio dalle banali fette biscottate con la marmellata, allo yogurt con i cereali passando per le meno ovvie lasagne avanzate la sera prima e tranci di pizza… E non parlo di quelle “colazioni” pigre fatte alle 13.00 , ma di una routinaria colazione delle 7.30! Inoltre adoro i brunch e appena ne ho l’occasione li preparo ma mi sa che sto andando fuori meme…Dunque stamane dato che il principe è tornato ho accompagnato il the con un frullato di papaya, qualche dolcetto alla ricotta e zafferano e delle fragole rosse ,e saporite per fortuna. Ma veniamo alle ricettine semplicissime con cui ho realizzato una colazione diversa dal solito.
Frullato di papaya: frullare una papaya matura con 1 Tbs di miale alla lavanda, 200 g di yogurt e prima di servire aggiungere qualche goccia di aceto balsamico ( Sto già pregustando il momento in cui potrò aggiungere il vero ABTM!!)



Pasta per i dolcetti : Impastare 250 g di ricotta con 150 g di farina setacciata con 2 ts di lievito, 3 tbs di zucchero e con una presa di scorza di limone (w il rigalimoni !). Stendete la pasta sottile, ripiegatela in tre parti, e stendetela di nuovo, per 5 volte poi formate una palla e fatela riposare coperta per 30 minuti. Questa pasta è davvero povera di grassi, perfetta per una coccola mattutina in leggerezza. Ho farcito i dolcetti con uno dei miei ripieni preferiti: 200 g di ricotta, una presa di limone, una bustina di zafferano, qualche scaglia di cioccolato fondente e 2 tbs di zucchero. Ho cotto i dolcetti in forno già caldo a 180 per circa dieci minuti e preciso che non è necessario foderare gli stampini di carta da forno percè non si “attaccano” cuocendo. Ho cotto anche delle basi vuote ben punzecchiate con i rebbi della forchetta che ho poi riempito con ricotta, poco zucchero e cioccolato e guarnito con le fragole. Questi ripieni a base di ricotta sono perfetti anche per una goduriosa quanto calorica pasta frolla.