Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Cake al radicchio

Cake al radicchio

cake_radicchio

Il radicchio per me era una verdura come un’altra e nemmeno tanto in alto nella classifica delle preferenze apparendo, alle mie papille profane, troppo simile ad un’insalata. Poi ho conosciuto una devota consumatrice di radicchio. Una che, complici le origini veneto-tedesche, è cresciuta ad insalatiere colme di radicchio e pane nero e quando te ne parla gli occhi le si illuminano di malinconia. E ora che la vita l’ha allontanata dal luogo di produzione della sua madeleine vegetale è pronta a fare carte false per contrabbandare qualche cespo nella sua dimora parigina.
Tanta emozione verso questa verdura alla lunga non poteva che ispirarmi. E quindi dato che comunque crudo no, ho deciso di renderlo protagonista di questo cake salato, accostato con pinoli, uvette e stilton, un connubio assolutamente riuscito.

Cake al radicchio

la parte centrale di un cespo di radicchio 120 g (le foglie esterne le potete usare per un risotto)
pinoli 30 g
uvette 30 g
stilton a pezzetti piccoli 80 g
aceto balsamico 1 cucchiaino
miele 1 cucchiaio
olio
uova 3
farina 150 g
lievito una bustina
olio extravergine d’oliva 1 dl
latte 125 g

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Tagliate il radicchio in pezzetti, cercando di non sfogliarlo. Fatelo saltare in una padella con poco olio e il miele, dopo 3-4 minuti unite l’aceto balsamico, salate e spegnete la fiamma. Lasciatelo raffreddare. In una ciotola sbattete le uova con la farina setacciata con il lievito. Unite a filo l’olio e il latte intiepidito. Scolate l’eventuale acqua che avraà lasciato il radicchio e unitelo all’impasto. Unite anche pinoli, uvette e stilton a pezzetti. Versate il composto in uno stampo da cake foderato di carta da forno. Infornate per 40 minuti. Lasciate raffreddare il cake nello stampo. Ottimo anche fino a due giorni dopo la preparazione , quindi potete prepararlo tranquillamente in anticipo.

This entry (Permalink) was posted on Tuesday, December 15th, 2009 at 3:25 pm and is filed under Cake, Finger food. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response , or trackback from your own site.

10 Commenti to “Cake al radicchio”

  1. babs Says:

    ciao kya
    ho letto e già mi aveva colpito, poi ho focalizzato su “stilton”….. a questo punto non ho potuto non fare un bel copia/incolla!!!!
    ciao :-)

  2. comidademama Says:

    ho tutto, inizio a preriscaldare il forno

  3. Giò Says:

    io non amo le insalata ad eccezzione proprio del radicchio!
    mi piace in versione cake e mi incuriosisce la presenza dell’uvetta.con cosa potrei sostituire lo STILTON?

  4. Kja Says:

    Babs
    pensa che io invece l’ho scoperto un po’ per cause di forza maggiore, del tipo che ho dovuto comprarne una forma intera

    Comida
    spero che venga bene :)

    Gio
    ma dai :)
    Allora roquefort o un gorgonzola direi, comunque un formaggio erborinato

  5. Gloria Says:

    Deve essere delizioso e delicato, da provare assolutamente!

  6. Gaia Says:

    ah, ecco.. e’ un formaggio…
    fino a 30 secondi fa, per me, stilton, era un topolino di nome Geronimo…
    ;-)

    Anche io cake salato, oggi! Per la prima volta in vita mia..

  7. Giulia Says:

    Che buono che dev’essere! A me il radicchio piace tantissimo, adoro quello variegato, cioè verdino e con delle macchiette rosse, l’hai mai provato?
    Questo cake qui spero di poterlo provare nel weekend!
    ciao

    Giulia

  8. adina Says:

    ciao chiara! mi piace molto questa foto che hai fatto!!! :-) un saluto!!

  9. Ely Says:

    Ciao, Chiara, ti leggo spesso, ma non scrivo mai…ma questo cake è così invitante che devo proprio farti i coplimenti…e mi sa che per le feste lo preparo, soprattutto per le amiche vegetariane che sono sicura, apprezzeranno molto.

  10. michela Says:

    Vorrei sapere se è più gustoso tiepido e che tipo di lievito va usato.
    Grazie
    Michela

Lascia un commento

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>