Il Pranzo di Babette » » 2008 » August

Pesche alla vaniglia

August 27th, 2008

Queste pesche le ho fatte più di una volta durante il mese di luglio. Continuavo a leggere ricette di pesche e albicocche cotte in sciroppi profumati di fiori e spezie e dopo aver un po’ fantasticato su accostamenti eclettici in realtà ho scelto di fare una versione piuttosto classica. Aromatizzate con una stecca di vaniglia, le pesche si sono abbigliate di una veste sbarazzina a pois neri che le ha rese ancor più invitanti. Read the rest of this entry »

Sabato pomeriggio

August 26th, 2008

Ho fatto una passeggiata con due amiche che sono venute e trovarmi a Parigi. La prima tappa è stata la Shakespeare & Company, un’ affascinante libreria che si trova a due passi da Notre Dame. Fondata da un americano che ha dedicato la sua vita ai libri, la libreria propone soprattutto volumi in inglese in un’atmosfera morbida e a tratti onirica. I libri arrivano fino al soffitto e circondano le stanze in un abbraccio accogliente. Ci sono alcune poltroncine di velluto rosso un po’ sbiadito in cui sedersi a sfogliarli e un pianoforte che un cartellino con la scritta Play me invita a suonare. Difficile non sentire una melodia che scivola dalle dita di un visitatore. Read the rest of this entry »

La prima volta

August 21st, 2008

Prima di andare e tornare da una destinazione che scoprirete presto ho finalmente vinto la mia paura immotivata e totalmente irrazionale di usare il sifone, oggetto a lungo desiderato e che poi, vista la soggezione che mi incuteva, pari solo a quella irradiata dalla calcolatrice scientifica, è rimasto inutilizzato, sballottato tra Italia e Francia durante l’ultimo anno e mezzo. Innanzitutto per chi non lo sapesse il sifone per spume è uno strumento nato dalla creatività avveniristica di Ferran Adrià che per primo ha usato un sifone da soda per trasformare una purea in mousse. Read the rest of this entry »

Tartare di salmone Sushi Leblon style

August 7th, 2008

Quando sono stata a Rio de Janeiro un paio di mesi fa, il pensiero fisso durante tutto il lungo viaggio aereo è stato quello di andare a pranzo al Sushi Leblon, un ristorante che adoro. Tra gli hors d’œuvre i miei piatti preferiti sono sicuramente la ceviche di uova di riccio e la tartare di salmone. Mi piacciono talmente tanto che in genere a conclusione del pasto ne riordinavo almeno uno dei due, per chiudere in bellezza come si dice. Read the rest of this entry »

Pasta con pomodorini, zafferano e menta

August 6th, 2008

Questa è una pasta da fare in una giornata di temporali estivi, quando l’aria è fresca, si mangia volentieri un piatto tiepido e si accende il forno senza grossi problemi. La ricetta l’avevo copiata a mano su il mio primo quaderno di ricette che condividevo con mia madre, e non so se venisse da un libro o da una rivista, all’inizio ero molto meticolosa e me le copiavo tutte con la mia scrittura calcata e che anche ora ha dei tratti tra lo stilizzato e l’infantile. Read the rest of this entry »

Posted in Pasta | 11 Comments »

Déjeuner sur l’herbe

August 4th, 2008


I mirtilli mi mettono sempre di buonumore. Sono piccoli, tondetti e pieni di un succo viola che macchia giocosamente le dita. Mi fanno inevitabilmente affiorare dei teneri ricordi: delle gite estive in montagna, il cui scopo era appunto quello di raccogliere chili e chili di questi fruttini golosi. Partivamo con tanti contenitori di alluminio, l’occorrente per fare un picnic frugale sul prato e uno sgabellino per la nonna. Poi ci si accoccolava vicino ai cespuglietti e delicatemente si iniziava a prelevarne i mirtilli, a volte una fogliolina verde brillante occhieggiava dal mucchietto. Read the rest of this entry »