Il Pranzo di Babette » » 2008 » July

Gazpacho di anguria

July 31st, 2008

L’anno scorso ho scoperto di amare il gazpacho, questa zuppa fredda di origine andalusa perfetta per iniziare un pasto magari accompagnata da dei finger food. La ricetta si presta ad essere reinterpretata aggiungendo della frutta come le fragole e sospetto i lamponi, anche se non ho mai provato. Read the rest of this entry »

Matcha frozen yogurt

July 28th, 2008

Il mio primo yogurt gelato al matcha l’ho assaggiato un paio di mesi fa in una città in cui le mie esperienze con il tè erano state fino a quel momento deludentissime: Rio de Janeiro. La prima volta che ci sono stata devo dire ero meno dipendente dalla camellia sinensis e così, sprovveduta, sono partita senza. In loco ho realizzato l’orrore. Il tè, quello vero, non tisane erbacee amare non meglio identificate, semplicemente non si trovava. Dopo lunghe ricerche avevo scovato in una specie di gastronomia di lusso delle costosissime bustine di pessima qualità. Forzata dalle circostanze e dall’astinenza le avevo rabbiosamente acquistate nelle loro confezioncine ridicole da 5 unità. Read the rest of this entry »

Melanzane in salsa speziata al miele

July 27th, 2008



Forse qualcuno si ricorda che durante l’ultima visita londinese ero stata da Books for cooks, una libreria con annesa una cucina, la test kitchen, nella quale ogni giorno vengono preparati dei piatti attingendo alla favolosa collezione di volumi disponibili.
Read the rest of this entry »

Tartare di pesce spada

July 23rd, 2008

Qualche tempo fa ho rivisto White Oleander. Non che sia uno dei miei film preferiti ma sin dalla prima volta in cui l’ho visto mi ha colpito l’estetica dei mazzi di oleandro bianco posti nei vasi trasparenti colmi di quello che sembra latte. Poi l’oleandro mi è sempre piaciuto, vari esemplari di diversi colori si sono alternati nelle aiuole del giardino dacché ho memoria. Read the rest of this entry »

Posted in Pesce | 10 Comments »

Spaghetti al pomodoro fresco

July 22nd, 2008

Questo profumato sugo di pomodoro senza cottura l’ho mangiato spesso ultimamente. Mia madre deve aver letto la ricetta su una rivista e si è innamorata della freschezza del sapore, della velocità di esecuzione unita al fatto che può preparare anche triple dosi e conservare la salsa in frigorifero per vari giorni. Read the rest of this entry »

Gelato al caramello salato

July 21st, 2008



Da un paio di settimane sono la felice proprietaria di una gelatiera, oggetto a lungo desiderato e che ora mi sta dando delle bellissime soddisfazioni. Ho esordito con dei sorbetti alla frutta composti solo da frutta passata, acqua e zucchero e mi sono stupita della bontà e dell’intensità del sapore e della piacevole consistenza morbida e spumosa. Dopo fragole, pesche, albicocche e un misto di agrumi mi sono cimentata con il gelato al caramello salato con sale di Cervia.
Read the rest of this entry »

Crema di melanzane

July 20th, 2008


Un giorno al mare ho preparato la classica pasta con le melanzane, un piatto semplice ma che ha un sapore indimenticabile se si ha l’opportunità di usare pomodori, melanzane e basilico freschi e profumati oltre naturalmente ad un buon olio d’oliva. Con le dosi sono andata ad occho e ben presto mi sono resa conto di aver fritto troppe melanzane così con una piccola parte ho improvvisato una crema che voleva ricordare il baba ganoush, il gustoso dip mediorientale che si realizza partendo da melanzane arrostite. Read the rest of this entry »

Sapori liguri

July 17th, 2008

In Liguria ho trascorso delle bellissime giornate al mare ma anche facendo spesso visita a Franco, un contadino che vende frutta e verdura di sua produzione. Franco è un anziano signore con la pelle bruciata dal sole e un velo di malinconia negli occhi e quando entro nella casupola fresca in cui si trovano i cesti di verdura e frutta, mi accoglie con un sorriso.
I pomodori hanno il sapore dimenticato di quelli mangiati durante l’infanzia, quando sgattaiolavo nell’orto dietro casa della nonna e ne staccavo uno dalla pianta: polposi, saporiti, profumati. E poi le prugnette gialle, i peperoni corno di bue dalla tipica forma allungata, le melanzane appena staccate dalla pianta, con le spine acuminate ancora in bella vista. Le zucchine trombetta invece sono la vera chicca per quanto mi riguarda, un po’ per la loro forma che spesso ricorda proprio quello strumento musicale e poi per la polpa soda e zuccherina che le rende ideali per qualunque preparazione inclusi i dolci. Dei fichi, stupendamente viola, nell’ultima settimana ho fatto una cura di quelle che regala il buonumore. Il basilico per il pesto e un mazzo di odori sono l’ omaggio spontaneo con cui il contadino si congeda da ogni visita. Read the rest of this entry »

Insalata di riso con la frutta

July 9th, 2008


Sono un po’ un uccel di bosco come si dice, ultimamente. E adesso parto per una settimana, vado a trascorrere qualche giorno tra gli ulivi liguri a respirare l’aria del mare. Vi lascio un’ insalata di riso un po’ inusuale che di fatto è un dessert a base di frutta. La ricetta l’avevo letta al volo su un libro di Pierre Hermé e mi era rimasto impresso come per la buona riuscita del piatto fosse necessario usare un quantitativo di frutta pari al peso del riso cotto. Read the rest of this entry »

Colazione da Tiffany!

July 6th, 2008

Questo ha esclamato una mia amica amante dei gioielli guardando le foto di queste cupcake, i piatti in argento e lo sfondo turchese le hanno infatti richiamato prepotentemente Tiffany, gioielleria celebrata nel titolo del romanzo di Capote. Per quanto rigurda le cupcake alla pesca non le definirei esattamente un dolce da colazione ma il gioco di parole associato all’immagine è stato eletto di diritto a titolo del post. Read the rest of this entry »