Dolci viola | Il Pranzo di Babette

Dolci viola

Dopo una passeggiata da Aurore capucine mi sono trovata a sbocconcellare dei dolci viola: meringa alla violetta, sablè alla lavanda e una tartelletta con crema di mandorle, albicocche sciroppate e violette candite. Il tè invece era un Darjeeling Singbulli, raccolta di questa primavera, con sentori erbacei e fruttati.
Vi lascio qui i dolcetti augurandovi una settimana all’insegna della dolcezza e del colore viola :)

Avete ancora fame?

Questo post (Permalink) è stato pubblicato il 21/04/2008 alle 8:32 nella categoria Parigi, Varie. Potete seguire la discussione con questo RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.

31 Commenti to “Dolci viola”

  1. carla Says:

    Ciao kja!
    Buona settimana e che bello i dolci viola!
    E’ il mio colore preferito….come sempre bellissime foto!
    Ciao a presto

  2. Alex Says:

    Che delicatezza!! Con Francesca ho comprato dello sciroppo alla lavanda che non so come usare. Mi hai dato qualche spunto. Credo che con le albicocche ci stia una meraviglia. Un abbraccio

  3. lus Says:

    ciao kja!!
    tanti auguri con un giorno di ritardo!!!
    un bacio, buona settimana!

  4. Kja Says:

    Carla
    si, sono stupendi e quel posto lo adoro, anche il viola ultimamente mi piace molto :)

    Alex
    io ai primi caldi mi farei un lassi alla lavanda per iniziare, poi la tua fantasia chissa che cosa meravigliose ti portera` a fare :)

    Lus
    grazie, che carina :*

  5. adina Says:

    sempre un po’ invidiosetta dei tuoi we parigini, questi dolcetti mi ispirano assai!!! a pensarci bene, non ti puoi lamentare che ogni settimana o quasi te ne voli in quella città… è un respiro sulla vita!

  6. Silvia Says:

    buongiorno Kja!! Ma cosa ti posso dire da fiorentina…forza viola ;-P
    Bellissimo effetto cromatico. La meringa deve essere particolarmente gradevola anche da azzannare :-)
    Buona giornata a tutti…anche se qui piove da pazzi :-(
    Silvia

  7. Sere Says:

    Puff, un battito del mio cuoricino più accelerato del solito.. Amo Parigi e mi manca un pò… vorrei tornarci presto!!! La prossima volta non mancherà una tappa nel paradiso di Aurora Capucine! Deliziosi questi dolcetti!
    Smack!

  8. campodifragole Says:

    Chiara quante delizie! Il colore viola e’ tra i miei preferiti…
    A Parigi ho comprato delle violette cristallizzate buonissime che mi mettono di buonumore….e poi qui alla frontiera con la Francia compro degli zuccherini aromatizzati con le violette. :)
    Un bacio,
    daniela

  9. Moscerino Says:

    che tristezza Kja, io ho trovato Aurore Capucine chiuso ben due volte e alla fine non ho fatto in tempo ad andarci! :-(
    invece al marais sono stata tre giorni di fila, è uno dei quartieri che ho amato di più! e con le tue foto mi hai fatto sentire di nuovo un po’ là….grazie!

  10. Romy Says:

    Questi dolci sono uno più bello dell’altro, e devono avere anche un sapore particolare, sognante ed evocativo! E il colore poi…non ti dico altro, ci ho dipinto la camera da letto… Che sei bravissima con le foto ormai è appurato…! Voglio provare a mettere delle violette nel barattolo dello zucchero a velo…secondo te lo profumano, tipo come si fa con la stecca di vaniglia? Un abbraccio

  11. Francesca Says:

    sono bellissimi i sablè viola! Alex, ora ti puoi sbizzarrire, e ricordati delle amiche ;-)
    Buon inzio di settimana cara Kja, venire da te e trovare queste delicatezze mi dà carica positiva.

  12. claudia Says:

    I sablè alla lavanda sono bellissimi… erano buoni?!
    ;)

  13. Silvia Says:

    Che delicato accordo di sfumature e profumi floreali (mi sembra di poterli sentire attraverso le tue foto)… I dolcetti di Aurore ricreano una primavera immaginaria anche in questo glaciale aprile. Spero di vederti presto e di concederci insieme una meringa alla violetta!

  14. ste Says:

    ..sei piu’ dolce di questi dolci kja,grazie.anche a me piace molto il viola come colore,poi le albicocche ricordo nonna che preparava una torta a base d albicocche molto buona lunica pecca era lecessiva panna montata che ci metteva sopra. ….??… ho letto lus che ti faceva gli auguri…??… compleanno?! be’ in ogni caso nn posso mancare per qualsiasi cosa di farti gli auguri anchio. quindi: AUGURI hehehehe :** (cin,cin) buona settimana anche a te!!

  15. salsadisapa Says:

    le tue foto sono sempre un inno alla perfezione degli abbinamenti cromatici! oltre che una “trappola” per golosi… ahahha :D brava!

  16. comidademama Says:

    Fotografie al solito meravigliose. Come raramente accade mi hai acceso un preciso ricordo olfattivo, bang, centrata nelle narici.
    Brava!

  17. Elvira Says:

    Delicatissimi colori primaverili Kja, quanto ci volevano in questa giornata uggiosa!!!

    Comme d’habitude, quando scrivi questi post, chiudo gli occhi e sono à Paris anche io :)

  18. Spilucchina Says:

    Trooppa invidia, non commento.
    Rosico in silenzio…

  19. SodaRedCola Says:

    Kja ma tu…ma tu…mi tentiiiiiiiiii!!!
    E come devo fare poi io?

    Per la fame mi mangio lo spigolo del tavolo!
    Arghhhhh

    Che delizie…

  20. Much The Coe Says:

    Brava, modo molto sottile di portare sfiga alla gente augurare il colore viola, e bel modo di endorsare le tue scarpe nuove super costose.
    Non commento neppure l’aver fatto ste cose via da Como U_U

    E ora avanti tutta per la pasta risottata.

  21. sciopina Says:

    Semplicemente meravigliosi.nn ho mai visto nulla di piu’ bello!Complimenti per le foto che rendono intensamente!
    ciao
    sciopina

  22. ida Says:

    flamboyant ! !! ! . . … n’est pas ??

  23. Sara Says:

    Bellissimi questi dolcetti primaverili!
    …dev’essere bellissima Parigi in questo periodo!

  24. Nico Says:

    Bellissimi questi sablé! Adoro il viola, peccato che la lavanda, unita a farina e zucchero tenda a dare un colore grigiastro e, se non si vogliono usare coloranti, non resta che ricorrere al succo di barbabietola. Hai altri suggerimenti?

  25. arietta Says:

    come non apprezzare? è anche il mio colore preferito, specie in questa tonalità lavanda :)

  26. Elisabetta Says:

    E’ uno dei colori che associo istintivamente a Parigi, amo questa tonalità di viola, e questi dolci devono essere meravigliosi

  27. Valentina Says:

    Sono così belli da sembrare ritoccati al computer, colori vivissimi e foto come hanno già detto tutti qui sopra…..BELLISSIME!
    baci

  28. Kja Says:

    Romy
    hai la camera da letto viola?! Caspita deve essere stupenda, mi piacerebbe troppo vederla :)
    Non ho mai provato ad aromatizzare lo zucchero con dei fiori freschi, quindi non ho idea di come sarebbe il risultato. Penso che se sono freschi lo zucchero gli farebbe fare un po’ di acqua, ma la mia esperienza e` legata alla frutta.
    Ah ho fatto le fragole al vino usando un vino speziato belgradese, erano ottime!!

    ste
    esatto domenica era il mio compleanno, grazie per gli auguri :* La torta della tua nonna con le albicocche chissa `perche` me la immagino come una charlotte alle albicocche ricoperta appunto con molta panna, molto vintage :)
    Si guarda io sono in fase viola in maniera totale ;)

    Ida
    Assolutamente si :)

    Silvia
    che bella immagine che mi doni, la primavera immaginaria la vedo ambientata nel mio giardino, al posto dei tulipani sugli steli fioriscono meringhe, biscotti e le aiuole sono inondate di cespugli di souffle` al ribes ;)

    Much the coe
    beh tanta sfiga non ti ha portato mi pare, avanti tutta con Tartu a questo punto ;)

    Nico
    Il viola mi mette in difficolta` in questo senso. Addirittura le patate viola in cottura tendono a scolorire, aurore capucine va gi` pesante con i coloranti ma glielo perdono. Pero` ci penso, la cosa mi intriga :)

  29. Anna Says:

    Ma che delizia Kja…baci

  30. nini Says:

    olala…quanto sono belli!

  31. Il Pranzo di Babette » Blog Archive » » Bicchierini di tofu ai frutti di bosco e cioccolato Says:

    [...] altro dolce viola! Questa volta però non viene dall’incantevole Aurore Capucine ma dalla piccola cucina di rue de La vrillière. Che io sia in fase viola ormai è [...]

Lascia un commento

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>