Berlino

Marianne_Berlin

Tra le tante citta` che mi attirano da qualche tempo Berlino si situava sempre in posizione piuttosto alta in classifica*. La cosa buffa e` che dopo aver collezionato qualche conversazione a riguardo di questa citta`ormai sapevo che, chiedendo un parere ad una persona che l’avesse visitata, avrei ricevuto una risposta netta e quasi priva di sfumature. Chi ne tesseva lodi entusiastiche e traboccanti di amore si opponeva a chi giurava che non ci avrebbe messo mai piu` piede. Questo contrasto mi incuriosiva e divertiva ogni volta.

paesaggio berlineseStatua

Alla scoperta di Berlino
E io? Diciamo che rischiavo di prendere Berlino con il piede sbagliato. In tutti i sensi: quando ci sono stata avevo appunto un problema ad un piede e mi trascinavo ululando di dolore camminavo poco  e quasi sempre sprovvista di macchina fotografica. E in una citta` che per darvi l’idea e` nove volte Parigi intra muros (cit da Le guide du routard, che vi consiglio per praticamente qualunque citta’/paese anche solo per quanto e` spassosa nei suoi continui paragoni faziosi con Parigi e la Francia in genere) non e` proprio un vantaggio. Non che il piede dolorante fosse colpa di Berlino, ma l’imprevisto associato ad un inizio scoraggiante tra un paio di dati non aggiornati in mio possesso e una Barcomi veramente deludente  (non andateci a meno che non vogliate farvi spennare per un cappuccino insignificante e una piccola fetta di torta rinsecchita dal tempo) rischiava di tirare fuori il mio spirito critico oltre misura. Ma non tutto era perduto. Marianne, una fatina che ha preso le sembianze di una studentessa di medicina berlinese, era li` pronta a guidarmi nella sua citta` mostrandomi alcuni dei posti che frequenta abitualmente, spalancando il sipario sulla sua Berlino. In cui e` compresa la casa meravigliosa e piena di charme in cui abita con alcune amiche.

Berlino

Tanto verde e tanto spazio
La mia e` stata una visita di qualche giorno, meno di una settimana, e se Berlino fosse un piatto direi di averne sentito appena il profumo. Invitante e difficile da definire. Avrei bisogno di assaggiare per farmi davvero un’idea del suo sapore. In ogni caso la sensazione che mi ha lasciato trascorrere qualche giorno a Berlino e` stata di immergermi nel verde (si`, si` in una metropoli!) e di vedere spazio, e stare in luoghi che, mi ripeto, ho trovato spaziosi. Mooolto spaziosi. Sembra una banalita` ma sara` che a Parigi uno dei grandi problemi condivisi da tutti e` l’assenza di spazio, vedere case e locali cosi` maestosamente grandi mi ha colpito profondamente. E posso affermare senza esitazione che Berlino e` la metropoli piu` rilassante e maggiormente a dimensione umana che io abbia mai visitato, nonostante e in parte grazie agli spazi sconfinati. Sembra un controsenso ma penso che chi conosce anche Londra per fare un esempio, potrebbe pensarla come me.

greenBerlingreenBerlin2

Istruzioni per l’uso e suggerimenti
Quelli che seguono sono principalmente suggerimenti di Marianne, cui si aggiungono alcuni posti su cui sono inciampata io per curiosita` o per caso o grazie alla mitica guide du routard. Le aree interessate sono soprattutto Mitte, Prenzlauer Berg e Schöneberg. La rete della metropolitana e` funzionale, estesa e ha una buona distribuzione il che, a mio avviso, giustifica il prezzo elevato del biglietto (circa 2,4 euro). Se vi fermate vari giorni e volete visitare diversi quartieri vi consiglio i forfait/abbonamento. I miei 28 euro per 5 giorni, se ben ricordo, sono stati ampiamente ripagati. Le foto che vedete sono state scattate quasi tutte l’ultimo giorno da Winterfeldt Schokolade e qua e la` ci sono delle fotine prese con il cellulare. Insomma se volete riempirvi gli occhi con le bellezze di Berlino questo non e` il post(o) giusto, ma per rimediare vi consiglio la lettura di Berlinwurst, la simpatica e ben illustrata guida di Fabrizio e Maricler da cui ho attinto tanti suggerimenti pratici oltre ad una bella atmosfera.

Gli indirizzi

wenereiwenerei

Wenerei – Forum
Fehrbelliner Straße 57 (angolo Veteranenstr.)
Tutti i giorni dalle 10 alle 24.00, domenica 11-24.00

All’ingresso di questo bar super cosy un bel tavolo mette in mostra dolci, te` e tutto cio` che e` disponibile. Ci si serve e poi ci si accomoda su una poltrona, un divano oppure sui tavolini esterni. Prezzi davvero modici anche per le bevande (te` e caffe` 1,5-2 euro), cosa non comune a Berlino, e atmosfera rilassata ineguagliabile. La sera dolci e i prodotti da caffetteria lasciano il posto ad una selezione di vini variegata e di qualita`. E ad una formula quanto meno originale basata sul fatto che ciascuno consumi a volonta` e paghi cio` che ritiene corretto, ma solo a fine serata. Una regola non scritta ma che bisogna sapere: per avere il bicchiere “a nolo” si versano 2 euro a inizio serata da depositare nel salvadanaio e solo il resto si paga prima di uscire. Se oltre a bere volete mangiare ci sono anche piatti caldi e freddi a buffet. (NB I prezzi non ci sono ma una buona regola e` di pagare in base ai prezzi medi di Berlino. In ogni caso siate tendenzialmente generosi, i turisti, specialmente spagnoli, qui non hanno una buona fama)

Bill & Em
Veteranenstraße 17,
10119 Berlin
030-53087890

Negozio di stoffe, nastri e cosine carine per bimbi. Le macchine da cucire che si intravedono entrando vengono usate durante workshop e corsi. Colorato.

cafe_fleury2

Cafe Fleury
Weinbergsweg 20, 10119 Berlin
030/4403

Un caffe` di ispirazione francese con un bella terrazza esterna e degli interni molto accoglienti giocati sull’azzurro. Qualche dettaglio kitsch disseminato in giro, come le statuette della Tour Eiffel, ma l’insieme e` ironico e di gusto. L’ennesimo bar carino in cui fare una pausa.

Mein Haus am See
Brunnenstraße 197, 10119 Berlin, Germany
+49 30/23883561

Arredamento ampiamente ispirato agli anni ’70 e ’80 per questo bar e club veramente accogliente e dall’atmosfera piacevolmente distesa (il nome significa “la mia casa sul lago”). Uno dei posti preferiti di Marianne in assoluto. Wifi e prezzi contenuti.

Aiko
Brunnenstraße 193, 10119 Berlin, Germany
+49 30/2809 ext. 8111

Un ristorante giapponese senza tante pretese con un buon rapporto qualita` prezzo. A cena la proposta piu` interessante si articola intorno ai piatti in happy hour. Consigliato agli amanti dei maki che sono la preparazione meglio eseguita.

Kasbah
Gipsstraße 2
10119 Berlin
Phone +49 (0)30 – 27 59 43 61
Un ottimo ristorante marocchino dal decor curato. Cucina raffinata e ben eseguita. Con il vino si arriva a 25-30 euro.

Kochen und Würzen
Goltzstrasse 51

Un negozio di oggetti per la cucina, con una bella selezione di spezie e una spettacolarmente allestita di olio. Molti oggetti carini da cucina da regalare e regalarsi, compresi gli adorabili vasetti della marca weck, in tutte le dimensioni

abibi, berlin

Habibi
Goltzstr. 24
10781

Ristorante turco libanese piuttosto spartano con all’interno tavoli alti e sgabelli e sulla terrazza esteriore tanti tavolini esterni piu` confortevoli. Cucina generosa e gustosissima con prezzi da ridere. Con 2 piatti pieni di hummus, crema di melanzane, verdure cotte di tutti i tipi, falafel, carne e altro + 1 di patate+ 3 pita abbiamo mangiato in 3 persone a sazieta`. E pagato meno di 13 euro in tutto. E il te` e` offerto. Non scherzo.

anna blume

Anna Blume
Kollwitzstr. 83
10435 Berlin, Germany
030 44048641

Un bel locale con una terrazza esterna famoso per il suo brunch gargantuesco servito su un’alzatina a tre piani. La selezione si concentra sui sapori salati, bisogna dirlo: uova strapazzate, pesce affumicato, salumi, formaggi, verdure, vari tipi di pane ma anche frutta, burro e marmellata. Viene servito per un minimo di due persone e costa 17 euro in tutto, bevande escluse. Ci sono anche altri piatti salati alla carta e dei dolci invitanti che non sono riuscita ad assaggiare a causa della mole di cibo presente nel brunch. E se siete in 3 prendetelo comunque per 2, le quantita` sono esagerate e cosi` avete speranza di poter gustare uno dei dolci che mi dicono essere eccllenti. I te` sono ottimi (ho assaggiato un darjeeling first flush sorprendente per il suo prezzo) e serviti con biscottini extra. Se ci andate durante il fine settimana prenotate un tavolo.

Mamamakada
Karolina Chokara-Breuss
Danziger Str. 51
10435 Berlin

Un’altra merceria con tessuti, nastri, bottoni, perline e via dicendo.

Winterfeldt Schokolade
Goltzstrasse 23 (angolo Pallasstrasse)
Berlin, 10781
030/23623256
Una cioccolateria bar situata nei bei locali vintage ma restaurati con minuzia e gusto di un’antica farmacia. Il posto ideale per un pausa all’insegna del cioccolato e della golosita` tra praline, dessert vari e bevande calde, tutto molto buono. E se avete dei bambini potranno rilassarsi anche loro giocando in una stanza a loro dedicata in cui si entra solo a piedi nudi. Accoglienza attenta e piu` calorosa della media berlinese.

Winterfeldt Schocolade

 

Winterfeldt Schocolade

Winterfeldt Schocolade

Winterfeldt Schocolade

Winterfeldt Schocolade

Winterfeldt Schocolade

Winterfeldt Schocolade

Winterfeldt Schocolade

Winterfeld Schocolade

 

Winterfeldt Schokolade

Winterfeldt Schocolade


 

*io mi faccio un sacco di classifiche personali e spesso perfettamente inutili in cui eleggo la miglior colazione fatta negli ultimi tre mesi ad esempio, o le citta` che vorrei visitare entro 5 anni o il peggior cameriere delle ultime citta` che ho visitato. Se ve ne parlassi in maniera piu` estesa penso che perdereste totale rispetto nei miei confronti 😉

Condividi:


15 commenti a “Berlino

  1. ciao carissima il tuo post cade a pennello …. mio marito parte per berlino la prox settimana e questi consigli saranno davvero utili!!!

  2. Valentina
    Perfetto! bene che abbia cominciato da Berlino allora :) Spero che gli sara` utile allora.

    Perec
    Grazie! Mi ero persa il tuo nuovo blog su tumblr, molto carino!

    FrancescaV
    Grazie cara! 😉

  3. Stampo la foto dei cioccolatini fragolosi, la infilo in un romanzo a mo’ di segnalibro e prendo il primo volo per Berlino. Mica ho detto quando. Ma, lo faccio. Ohhh se lo faccio, grazie grzie

  4. E’ tanto che voglio andare a berlino…questa estate era ormai deciso, poi mi sono lasciata intristire dal brutto tempo e sono stata attirata dal sole…!!! ma presto userò questa tua guida…e condivido in pieno il giudizio su “routard”!! caio

  5. Berlino dev’essere una città fantastica. 2 anni fa sono stata a Brema e ad Amburgo e mi sono innamorata della cultura tedesca e della splendida atmosfera che si respira nelle città tedesche ^__^!
    Ciao ^__^

  6. QUest’inverno dovevo accompagnare i miei alunni e mio figlio si è rotto la gamba ed è saltato tutto, questa estate volevo andarci, ma ci ho pensato in ritardo, ma il prossimo viaggio è Berlino senz’altro!

  7. Sì, Berlino incuriosisce anche me e Andrea, e dopo aver visto le tue foto e spulciato i tuoi indirizzi, direi che non è più il caso di rimandare! :)

  8. Hai colto Berlino nel suo lato più umano, che non tutti capiscono. Eppure Berlino è lì, distesa e verde e perfettamente a misura d’uomo. Quanti bei nuovi indirizzi per i nostri prossimi viaggi berlinesi!

  9. Ma li mortacci de berlino e dei berliburinesi!
    Il sindacato bovino di bairuut (coll’accentosullaü – per quelli che si interessano di queste cose) si era sentito promettere post di ben ALTRO tenore già mesi e mesi fa’! (leggi: scogliere e raffinati ristoranti post-coloniali, non wuster e procaci birraie ]:( )

    Ich bin ein beirutesen!

  10. Un approccio interessantissimo: sono stato a Berlino almeno tre volte, a grande distanza: nel 1957 praticamente ancora distrutto, ma con una “unter den linden” rivitalizzata ad un solo piano, molto suggestiva; nel 2000 con un grande fermento di ricostruzione ed infine nel 2009, dopo i grandi lavori di rinnovamento.
    Ma attraverso la tua guida, l’ho visitata di nuovo con grande piacere.
    Brava, grazie!

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *