Spaghetti con sardine e paprika affumicata

spaghetti con sardine e paprika affumicata

Ieri pensavo alla vita degli oggetti. Da accanita collezionista di prop quale sono diventata negli ultimi 5 anni non mi perdo un mercatino delle pulci o videgrenier o charity store che sia uno. A volte esco a mani vuote, altre scovo quelli che considero dei tesori personali. A volte contratto il prezzo, altre no. A volte gli oggetti mi vengono regalati, altre i prezzi mi fanno sobbalzare e ridere di gusto. In quest’ultimo caso la reazione del venditore spesso e` un discorso indignato e compito che spiegando il perche` e il percome di un prezzo riesce a toccare filosofia e microeconomia, il tutto condito qua e la` con dei tocchi di esoterismo.
Vorrei che vecchie posate di argento, tegamini usurati e cucchiaini-gioiello mi rivelassero le loro vicende. Come conchiglie le appoggerei vicino al mio orecchio aspettando che mi raccontassero le loro vite precedenti. Sono sicura che ne sentirei delle belle.
La pasta qui sotto e` nata con cio` che offriva la mia dispensa per un pasto veloce: buone sardine in scatola, un resto di baguette secca di Kaiser, ancora profumata, erbe fresche e la new entry nella la mia selezione di spezie, la paprika affumicata. E dopo averla assaggiata mi chiedo come ho fatto a vivere senza fino a questo momento!

prezzemolo e coriandolo in un colino sospeso su due bicchieri

Spaghetti con sardine e paprika affumicata

spaghetti 160 g
sardine sotto olio 100 g (peso netto)
paprika affumicata 2 cucchiaini
coriandolo 10 g
prezzemolo 10 g
pane secco tostato e grattugiato 2 cucchiai colmi

Scolate le sardine e ponetele in una ciotola. Mescolate il pane secco grattugiato con la paprika. Lavate le erbe e sgiocciolatele accuratamente quindi tamponatele con della carta assorbente da cucina, tritatele grossolanamente. Cuocete gli spaghetti in acqua bollente salata per il tempo indicato, scolateli al dente e poneteli nella ciotola con le sardine. Mescolate e unite le erbe e il pane alla paprika affumicata. Unite 1-2 cucchiai di olio e servite subito.

Condividi:


16 commenti a “Spaghetti con sardine e paprika affumicata

  1. Questi spaghetti devo provarli per mio marito. Nella versione ancora più “povera”, solo con il pangrattato, olio, sale, pepe e pinoli sono uno dei suoi piatti preferiti!
    Quanta poesia nel raccontare delle “vecchie cose”! Meravigliosa!
    Buona giornata.

  2. Mannaggia! Le sardine non riesco proprio a farmele piacere -.- chissà se posso sostituirle… magari con tonno o sgombro??? Che dice lo chef?? 😉

  3. Anch’io sono una frequentatrice assidua di flea markets e affini, sempre a caccia dell’affarone, e mi scandalizzo quando mi sparano prezzi esorbitanti per oggetti che avranno sì un passato ma, per avere anche un futuro, hanno bisogno di una bella sistemata! La paprika affumicata mi manca proprio, adesso consulto il mio antro delle spezie e chiedo ai barattoli chi si sente di sostituirla (avranno pure loro una storia da raccontare, come tutti gli oggetti, no?), perché per il resto ho tutto pronto!

  4. Ho come l’impressione che se un certo oggetto potesse parlare ti direbbe: money is shit to me!

  5. Molto interessante, le sardine fanno benissimo e una ricetta sfiziosa come questa che le valorizza per bene mi fa molto comodo. metto in pratica presto. Grazie!
    Un bacio

  6. Me la segno e, appena posso (spero molto presto :) la provo. Per quanto riguarda gli oggetti di cui parli, io sono una fanatica del genere vintage e vissuto, adoro spulciare i mercatini dell’antiquariato (sono in attesa di quelli meravigliosi di Parigi :) e sono sempre alla ricerca di qualche nuovo pezzo originale. Anche a me capita sempre di chiedermi chi abbia mangiato con quella tale forchetta, chi abbia servito un tè con quella teiera. E’ una cosa affascinante, non finirà mai di stancarmi.

  7. a chi lo dici? io i mercatini li adoro, ci lascerei giù l’intero stipendio se nn fosse che ce en sono pochi qui e non sono interessanti come all’estero! E poi, diciamo che lo stipendio lo spenso comunque in piattini, tovaglioli, tovagliette, stoffine e posate nuove ma con un’aria vintage 😀
    La paprika? L’ho usata recentemente anche io in un paio di ricette ultimamente :)
    Le tue foto sono una meraviglia!!!

  8. Pingback: Castellane con sogliola e paprika – Architect Of Taste

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *