Zuppa di piselli, seppie e pasta

zuppa di piselli, seppia e pasta

Questa zuppa di piselli, seppie e pasta e` stata una vera scoperta per me. La trovo un piatto nutriente, ghiotto, equilibrato e anche con una certa piacevolezza estetica, per essere una zuppa. La ricetta, di Cristina Lunardini, l’ho eseguita la prima volta per una foto apparsa su Alice Cucina e da allora l’ho ripetuta numerose volte, anche con varianti. Questa e` la versione quasi aderente all’originale, salvo lievi modifiche di procedimento. Il piatto si cuoce in tutto in meno di 15 minuti ma c’e` la fase “esercizio zen” prima di cominciare. La seppia deve essere tagliata in pezzettini piccoli piccoli, su questo non si scappa.
E non e` il genere di cosa che possiate domandare di fare al pescivendolo. Quello che vi consiglio e` di avere un sottofondo musicale stimolante oltre ad un coltello ben affilato e da affilare al volo in corso d’opera. Finirete in un battibaleno 😉

Zuppa di piselli, seppie e pasta

Ingredienti per 4-5 persone

600 gr di seppia pulita a cubetti molto piccoli circa 1-2 cm di lato
50 g di sedano
50 g di carota
50 g di cipolla
2 spicchi d’aglio sbiucciati e tagliati a meta`
150g di pastina da minestra (tipo quadretti ad esempio)
200 di piselli finissimi
2 l di acqua
1/2 bicchiere di vino bianco
sale e pepe
Olio extra vergine di oliva

Tagliate a cubetti cipolla, aglio e sedano. Fate soffriggere le verdure con 3 cucchiai di olio e l’aglio sfumatele con vino bianco. Aggiungete i piselli e l’acqua calda, salate e cuocete a calore medio per 5 minuti. Scartate l’aglio, unite la pastina e la seppia e portate a completa cottura secondo il tempo indicato per la pasta. Servite con un filo di olio e pepe nero macinato al momento e volendo del pane bruschettato.

Condividi:


22 commenti a “Zuppa di piselli, seppie e pasta

  1. l’esercizio zen in cucina è piacevole con il sottofndo giusto o talvolta con un film giusto.. solitamente amo fare queste cose con un film romantico, mi rilassa!
    Sai che è la primissima volta che vedo una zuppetta di pesce fatta così? vediamo se dopo gli agretti (non te l’ho ancora detto, li feci in padella con tanto tanto limone) provo anche questa!
    un abbraccio Kja!

  2. ma è quella che mi ha preparato l’ultima volta, vero? Grazie mille di aver messo la ricetta, mi è piaciuta tanto e la volevo rifare a carlo. Nella versione che ho assaggiato io c’erano pure le cozze 😉

  3. La mia mamma prepara i piselli con le seppie :-) ! Con le seppie ripiene. Proverò questa zuppettina domani a pranzo <3

  4. Ciao!
    leggo sempre il tuo blog, ma non ho mai commentato. Volevo ringrazziarti perchè dopo aver letto un tuo post su Parigi ho provato il ristorante libanese che consigliavi, Rimal, e mi è piaciuto moltissimo!
    Domani sera andrò invece da Chez Miki, sono molto curiosa di provare questo giappo!
    Sei mai stata da Yen invece( 22 Rue Saint-Benoît )? Per ora è il mio preferito a Parigi!
    grazie ancora per i consigli!

  5. complimenti per le tue ricette,scusa il disturbo,non sapevo dove chiedertelo:hai 2 minuti per spiegarmi una cosa sull’uso del sifone? grazie mille

  6. grazie kja . ho usato 2 3 volte il sifone ma i liquidi inseriti sono rimasti tali e quali. nelle mie istruzioni si raccomanda di capovolgere il sifone durante l erogazione del gas,molti altri dicono di no.ho usato ogni volta minimo 2 bombolette x un sifone da 0.50 lt. avrò inserito circa 0.25 lt di liquido. forse era poco? forse ci deve essere necessariamente una base grassa come dice lui( http://www.youtube.com/watch?v=cW8TcgyUnlo )? forse ho un sifone non Isi quindi scadente,soprattutto se non lo usi con panna? ho gia consumato 7 bombolette ma nessuna ha fatto effetto. esperimenti: 1)frappe di latte e fragole, 2)cioccolato e panna bollita(una ganache) 3) lamponi e more cotte con acqua e zucchero. ogni volta ho filtrato con un colino. mah credo di averti detto tutto! ah forse una cosa importante: il sifone deve riposare qualche minuto,magari in frigo,prima di spruzzare la mousse?? io dopo aver inserito il gas ho spruzzato subito. scusa la lunghezza e la precisione!ma vorrei cominciare a usarlo bene. grazie!

  7. Ciao Francesco,
    e` molto importante il riposo in frigorifero: almeno 3-4 ore direi! Credo sia questo l’errore che hai fatto. Per il resto la base grassa aiuta ma non e` detto che debba esserci. Tra l’altro per un sifone da 0,5 direi che basta una cartuccia, ma appunto dopo debito riposo in frigorifero di almeno almeno 3 ore. Fammi sapere!

  8. wow..ho provato con la panna e soprattutto 3 ore in frigo e è venuta meglio,magari un po molle ma si puo migliorare..che schiappe noi uomini..anche nelle istruzioni potevano dirlo però!adesso devo solo ricomprare le ricariche..spero di trovarle a poco,ho il sifone Tescoma,spero vadano bene anche le ricariche Isi

  9. Ho i piselli e ho le seppie…direi che manca solo di mettermi ai fornelli, ma per quello mi sa che mi tocca aspettare stasera! 😉

    Tra l’altro per me che non amo i piselli è un buon modo per sperimentarli ed imparare, forse…chissà…ad apprezzarli, no? :)

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *