Uova alla coque

Se c’e` una cosa che adoro sono i brunch domenicali: li considero una vera e propria coccola, un modo per rendere speciale un week-end. Ieri dopo un lungo tergiversare abbiamo provato il brunch in un bistrot a due passi dal Canal St martin che mi incanta per l’ambiente avvolgente ed elegante al tempo stesso. Il tavolino e` stato ben presto popolato da dei bei bicchieri di succo di arancia appena spremuta, il cestino del pane, burro e marmellata. In pochi minuti si sono aggiunti una vellutata di verdura, un’ insalata mista, delle uova strapazzate al salmone e dei bastoncini di verdure crude con un dip alle erbe.
Ma la vera chicca era un ciotolino riempito di un formaggio fresco tipo mascarpone proveniente da una fattoria avvolto in una bella retina bianca. Io osservavo deliziata l’apparizione dei piatti e sorvegliavo l’infusione del mio te` ( ho scelto un affumicato nella selezione Mariage Frères che non era affatto male). Sicuramente bisogna organizzarsi ben diversamente ma adoro anche fare dei brunch a casa con gli amici, mi diverto molto a cucinare le cose da colazione/ pranzo sfizioso e normalmente lo trovo meno impegnativo di una cena. Le uova ovviamente sono una cosa che non puo` mancare. Io le adoro in tutti i modi, ma per servirle alla coque questa ricetta che le propone con vari sapori in abbinamento fa una certa scena, soprattutto se posate le uova su un letto di germogli freschi. Per l’uccellino potete soprassedere naturalmente 😉

Uova alla coque
pr 3-4 persone

8 uova freschissime
una fetta di pancarrè
2 pomodori secchi sott’olio tagliati a striscioline
una patata viola affettata molto sottilmente
una fettina di lardo di Colonnata
2-3 cucchiaini di uova di lompo o di trota
origano, basilico, erba cipollina, qualche stelo di erba cipollina
400 g germogli di porro, barbabietola, girasole, soya…
olio
sale e pepe.

Tostate il pane e tagliatelo a cubotti. Allestite delle ciotole e riempitele di germogli misti o suddivisi in base al tipo. Portate a ebollizione dell’acqua in una casseruola. Molto delicatamente immergetevi le uova e calcolate 3 minuti di cottura (o 4 se le uova sono particolarmente grandi). Scolate le uova, sistematele nei portauovo, tagliate la parte superiore del guscio, salatele e pepatele. Adesso condite le uova con i seguenti abbinamenti:
– i dadini di pancarrè + basilico + pomodoro sott’olio + origano
– le fettine di patata viola + lardo
– le uova di pesce +l’erba cipollina

Questa ricetta partecipa al contest Eggs in smoking di Leda che ci ha proposto di valorizzare questo ingrediente umile ma versatilissimo e che puo` essere protagonista di preparazioni eleganti. In palio per le vincitrici ci sono dei bijoux della serie Eggs in Smoking realizzati dalla designer Gloria di Blasi di Scacco alle regine ( andate a guardare le sue creazioni ironiche e iperfemminili e le bellissime schede di presentazione con la palette di oggetti e colori che l’ha ispirata per ogni pezzo)

Condividi:


37 commenti a “Uova alla coque

  1. Wow ma che bello che è! Mi immagino già una bella atmosfera di festa e voglia di assaggiare di tutto,su una bella copertina a quadri…
    Che dici l’uccellino posso sostituirlo con il pappagallo 😉

  2. Ah! i brunch! quando con i miei amici ci vogliamo viziare un po’ ci facciamo un brunch home made, non c’è nulla di più rilassante e appagante in una domenica mattina!
    ma le uova alla coque non le ho mai prepate per un brunch, sempre alla benedict!
    è arrivato il momento di cambiare!
    un abbraccio e buon lunedì!

  3. Cara Lilium, uso il coltellino officer con punta affilata e sottile e pratico dei taglietti orizzontali affondando la punta del coltello. Poi taglio usando il coltello e tolgo la calottina. L’officer mi ha cambiato la vita in cucina :)

    Donatella
    perche` una copertina a quadri? Vuoi dire una tovaglia mi sa. i brunch purtroppo io li faccio in interno a parigi, non ho balcone e tanto meno giardino :(
    Bella l’idea del pappagallo :DD

  4. Juls
    io invece non le ho mai fatte alla benedict in generale, le ho mangiate in certi posti e basta.
    Immagino che tu possa fare dei bei brunch anche in giardino quando la stagione lo permette, vero?
    Un bacio e buona settimana!

  5. Anch’ioooooooo lo voglio fare questo Contest!! é il primo per me, e con le uova è carino!
    bellissimo quel cestino, ha portato una ventata di …Pasqua! ciao Franci

  6. Quanta primavera si respira in questo post! Voglia di stare all’aperto a sbocconcellare ottimo cibo in compagnia di amici, con lentezza e appagamento!

  7. carina la presentazione che hai fatto: tenterebbe anche i piccoli più riottosi ad assaggiare l’uovo! Bellissimo suggerimento, grazie e buona giornata :-)
    Dani

  8. vengo a parigi questo weekend!!!
    ci vediamo??
    mi daresti il nome del locale dove avete fatto il brunch?
    grazie, bacio!
    lus

  9. Non ci crederai: l’uovo alla coque e’ uno dei miei piatti preferiti in assoluto. Il solo parlarne mi fa aumentare la salivazione!
    Certo i miei sono meno belli e ricchi dei tuoi, prendero’ ispirazione :-)

  10. bellissima presentazione…dopo aver visto ho deciso di non partecipare più al contest…farei una figuraccia…
    a presto, anche da me…

  11. Entro e trovo questa boccata di aria primaverile – grazie, ne avevo proprio bisogno. Bellissima presentazione. Le uova alla coque le mangio solo in albergo (!!), ma quest’anno vorrei fare un brunch pasquale e non potranno mancare :-)

  12. Pingback: 101 ricette con le uova | Mamma Felice

  13. Pingback: Ricette con le uova | Mamma Felice

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *