Cheesecake alle castagne ed eventi milanesi

Cheesecake. Se solo lo sento dire o se leggo il termine sorrido subito. Mi evoca l’idea di una merenda rilassata e coccolosa. Mi fa pensare ad un pomeriggio piovoso a Londra in cui ne avevo mangiato uno a casa di un’amica di amici. E poi se ci penso lo visualizzo assurdamente nella versione in cui forse non l’ho mai fatto, quella newyorchese. Alto e giallo chiaro chiaro, un colore che sembra fatto con un pastello. Poi non e` che ne faccia tanto spesso di cheesecake, ma ecco rileggendo le sensazioni che mi provoca forse e anche perche` lo considero qualcosa di un po’ speciale, per i giorni di festa (che puo voler dire anche viaggio, vacanza, ma anche festa emotiva).
Questo cheesecake alle castagne e` a base di ricotta ed e` una ricetta semplicemente eccellente, soprattutto se amate il sapore vellutato della crema di castagne. E` un cheesecake nell’insieme piuttosto dolce ma non risulta stucchevole a mio avviso ed e` divino con una tazza di te` verde Long Jing che sprigiona a sua volta dei sapori di castagna. L’autrice della ricetta, Luisanna Messeri, suggerisce di accompagnarla con della panna montata, io omettereri, ma poi dipende dai gusti.
Ma veniamo ora alla scottante attualita`: come avrete letto su svariati foodblog Milano nei prossimi giorni pullulera` di eventi a carattere gastronomico. Oltre all’imperdibile Identita` Golose i cui talk di questa edizione saranno imperniati sul tema il Lusso della semplicità: i segni e i gesti ci sara` un evento espressamente dedicato al vino Winelove e un altro ancora Risotto per Milano. L’idea in se` e` semplice: 15 chef blasonati interpreteranno in chiave personale questo piatto simbolo della citta`. Ma e` anche un’idea speciale per due motivi. Il primo e che la partecipazione di 8 euro richiesta per gustare ciascuno di questi risotti e` destinata all’associazione nazionale per la lotta contro l’AIDS (sezione lombarda). L’altro e` che ogni chef sara` introdotto da un foodblogger (!!). Per il programma completo vi rimando al link che ho indicato sopra o al post di Maricler e Fabrizio che hanno riportato il programma in maniera chiara (e che figurano tra i blogger-chairman!!)
Io saro` a Identita` Golose a partire da domenica e so che ci saranno molte altre foodblogger, per vedere l’elenco completo e farlo aggionare se ci sarete fate un salto chez Babs.
E per oggi direi che ho finito e vi posso lasciare la ricetta del cheesecake alle castagne.
:)

Cheesecake alle castagne

500 g di biscotti secchi
150 g di burro a temperatura ambiente
2 uova
700 gr di ricotta
125 g di yogurt greco
400 gr di crema di marroni
5-6 marron glacèe
250 ml di panna da montare (a piacere)

Sbriciolate i biscotti riducendoli in polvere, mettendoli in un sacchetto per alimenti e battendoli con una pentola. Mescolateli in una terrina col burro e un uovo. Foderate una teglia di 24 cm di diametro del tipo a cerniera con della carta forno bagnata e strizzata. Rivestite il fondo e i lati con la poltiglia di biscotti, pressando bene. Con i rebbi di una forchetta praticate dei fori. Montate la ricotta con lo yogurt e la crema di marroni e l’uovo. Quando avrete una crema liscia unite i marron glace` a pezzettini. Versate il composto nella teglia e livellatelo. Coprite con la carta di allumino e cuocete in forno a 160 gradi per 90 minuti circa. Scoprite la torta gli ultimi 20 minuti.
Servite tiepido o freddo, a piacere con della panna montata.

Condividi:


25 commenti a “Cheesecake alle castagne ed eventi milanesi

  1. Che sia in versione salata o dolce le cheescake le adoro. In versione “castagna” mi manca ma devo assolutamente provarla visto che adoro pure quella.
    Ciao. Annalisa

  2. Mooooolto accattivante! Si trovano ancora al super i marron glaces? Spero di sì..panna e crema di castagne li adoro, ancor di più insieme..quando non voglio trafficare e ho voglia di dolce è proprio un mio classico montare un po’ di panna e aggiungerci crema di castagne! se trovo in marronglaces me la faccio sabato questa chhese :-)

  3. ricotta e crema di marroni… due fra le mie golosità del cuore! Che belle queste tonalità acquatiche su cui ti adagi ultimamente. Voglia di volare? :-)

  4. Prendi un po’ di appunti anche per me a IG così poi mi racconti, sono probabilmente l’unica che non ci è mai stata :(
    Bell’abbinamento la ricotta per smorzare la dolcezza della crema di castagne senza appesantire troppo…

  5. Io sono rimasta incantata dai tuoi racconti cheesecakiani. Ho perso tutto il resto… 😉

    ps: adoro quel tavolo color carta da zucchero… È un tavolo, sì?

  6. Penso che potrei svenire…castagne in versione cheese cake: c’è niente di più vellutato?
    Complimenti per la ricetta e per il tuo magnifico Blog.
    PAt

  7. Mmmmh. Delizioso. Amo la consistenza vellutata del cheesecake, amo la delicatezza della crema di castagne… posso solo immaginare (e farmi venire l’acquolina) il sapore fantastico di questa ricetta!
    Complimenti :)

  8. ogni volta che compro la crema di marroni finisce che la aggredisco a cucchiaiate ben prima di usarla per la cucina. che mi perdo però! questa cheesecake è da urlo!

  9. ho una scorta di castagne bollite conservate nel freezer: se sostituissi parte della crema di marroni con una purea di marroni e latte? (magari non troppo liquida per non alterare troppo le consistenze)

  10. Genny
    Ecco l’altra chairman :)

    Annalisa
    A me salati dicono meno, preferisco una quiche a quel punto. Ma forse devo trovare la ricetta giusta

    Alessandra
    Ho appena comprato una yogurt che sul fondo ha della crema di marroni ed e` molto buono, penso che diventera` uno dei miei dessert coccola. Si, penso che i marron glace tu li possa trovare al super, al limite omettili. L’ho fatta anche senza una volta e` e` buona lo stesso :)

    Lilium
    I blu mi sono sempre piaciuti, ma vado a fasi. Voglia di volare? Forse piu` di nuotare in qualche luogo di sogno (ma proprio dei miei sogni)
    ps con i gougeres avevo abbinato un pouilly fume :)

    Annies
    temo che come dolce non sia proprio light, ma e` buono :)
    Sei mancata a IG, avrei voluto dirtelo di piu` con il senno di poi.

    Marilena
    grazie :)

    Carolina
    Sei carinissima sempre tu. Era una lettiera tutta decorata di piccoli adesivi su cui qualche bambino deve ever guardato molto spesso prima di dormire. L’ho trovata abbandonata ad un ciglio e il colore era troppo bello per lasciare. Ho impiegato un po’ di tempo per capire come usarla ma ora ce l’ho fatta

    Elga
    e`sempre un piacere incontrarti :)

    Carlotta
    Grazie ma non e` un tavolo :)

    Patty
    non svenire per favore :)

    Simona
    in effetti e` buona buona!

    Maricler
    uhm, era un conglio per siuazioni ambientali diverse mi sa 😉

    Your noise
    puoi anche provare il cheesecake e vedere se e` aderente alla tua immginazione :)

    Stefania
    l’hai poi provato?

    marili`
    non e` la classica versione ma e` un ottimo inizio

    Francescav
    e` buona buon in effetti :)

    Benedetta
    grazie! Che bella espressione”tira fuori tutto il velluto che ha in se'”

    Sara b
    :DD L’ aggredisco a cuccchiaite mi fa morire

    Lus
    Sono contenta che ti fosse piaciuta :)

    Fatonza
    Non saprei, calcola in ogni caso che l’apporto di zucchero e` dato dalla crema quindi unisci anche dello zucchero

    .

  11. La torta sembra ottima! Credo di aver capito qual è lo yogurt che hai mangiato, vaniglia con crema di marroni sul fondo, MONOPRIX BIÓ. È lui? Volevo chiederti, che biscotti hai usato? Grazie e a presto Emma

  12. Manu
    E` buona buona questa torta, fresca forse no, ma il gustoe ` rotondo, quello si

    Emma
    😀
    No, e` quello fermiere bio. nei vasetti di vetro da 150 g. Sei fortunata che l’ho in frigorifero.
    I biscotti non mi ricordo davvero, ma dei frollini al burro vanno benissimo.

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *