Cookies con cioccolato, anacardi e zenzero candito

Pensavate di esservela cavata con i biscotti? Vi sbagliavate, mai come quest’anno sono in fase biscottosa. La ricetta base di questi cookies l’avevo testata gia` la scorsa estate e me ne ero innamorata forse per il fatto che le nocciole venivano tostate prima di essere aggiunte all’impasto avvolgendolo con il loro aroma che anche dopo la cottura era persistente e piacevolissimo. Nocciole, gia`. Nel titolo i piu` attenti avranno notato che si parla di anacardi e questo devo ammettere non e` stata una scelta del tutto casuale. Il fatto e` che un caro amico brasiliano viene piuttosto spesso a trovarci a Parigi. Sapendoci amanti della caipirinha per un certo numero di volte non si e` mai presentato senza una bottiglia di cachaça.
Solo che noi siamo amanti del cocktail in questione ma non ne facciamo un consumo da churrascaria. Per cui ad un certo punto abbiamo cercato di scoraggiarlo, anche perche` ‘sto poveretto si faceva sistematicamente dei voli intercontinentali con delle bottiglie al seguito, che non e` il massimo. Ma Carlile ( i pochi brasiliani che conosco hanno dei nomi un po’ buffi) insisteva che era un piacere per lui ed e` venuto ancora una volta con una bella bottiglia vintage di cachaça. “Questa e` invecchiata, e` buonissima da bere liscia…” (certo, mi vedo proprio con il bicchierino). Allora ho insistito io dicendo che a questo punto non sapevo piu` dove mettere le bottiglie. E Carlile ha capito. Ed e` a quel punto che siamo entrati nella fase degli anacardi. ” Questi sono quelli buoni, vengono da Fortaleza…” Mi dice Carlile ogni volta che mi mette in braccio una sacco da un chilo di anacardi. Il seguito lo potete immaginare. Ovviamente ora qualunque tipo di frutta secca sia indicato in una ricetta viene soppiantato dagli anarcardi. E` una lotta impari ma in qualche modo devo arrangiarmi. Anche perche` Carlile a febbraio torna 😉
Se avete delle nocciole a disposizione vanno benissimo ovviamente. Non rinunciate allo zenzero candito invece, regala un tocco natalizio a questi biscotti rustici che sono perfetti da ragalare.

 

Cookies con cioccolato, anacardi e zenzero candito

Ingredienti (per 4 persone)
110 g di burro
50 g di zucchero di canna
50 g di zucchero semolato
125 g di farina
1 uovo
80 g di anacardi o di nocciole
1 cucchiaino di lievito per dolci
60 g di cioccolato fondente a pezzetti (o gocce di cioccolato)
30 g di zenzero candito tagliato a pezzetti
sale

Tostate gli anacardi o le nocciole in forno caldo a 180 °C per 10 minuti, poi nel caso delle nocciole sfregatele con un canovaccio da cucina per eliminare la pellicina, quindi tritate grossolanamente. In una ciotola, lavorate il burro ammorbidito a temperatura ambiente e tagliato a pezzetti assieme allo zucchero fino a ottenere una crema omogenea. Sbattete leggermente l’uovo e aggiungetelo alla crema di burro. Setacciate la farina con il lievito, unite un pizzico di sale e amalgamate il tutto alla crema di burro. Aggiungete gli anacardi o le nocciole, lo zenzero e il cioccolato fino a ottenere un impasto piuttosto consistente. Ricoprite una placca con un foglio di carta da forno e, aiutandovi con un cucchiaino, formate dei mucchietti di impasto, distanziandoli gli uni dagli altri e dandogli la forma di un dischetto di circa 8 mm di spessore e 5 cm di diametro. Fate cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per 10- 12 minuti. Lasciate raffreddare su una gratella per dolci.

 

Condividi:


15 commenti a “Cookies con cioccolato, anacardi e zenzero candito

  1. Eh eh eh! mi fai ridere! Questo Carlile pare un personaggio di un libro, che bella la sua generosità spontanea e allegra! e quindi benvenuta fase anacardi, anche a me piacciono tanto, ed anche io sono immersa fino al collo nella fase biscotti natalizi, quest’anno più che mai!
    un abbraccio

  2. Ciao Juls, guarda Carlile e` un persona adorabile, dolcissima e generosa. Dovresti vedere che sorriso carino mi fa quando mi porge di volta in volta il dono :DD
    Son io che forse ultimamente devo avere delle smorfie un po’ sconsolate 😉

  3. se c’è una cosa che mi entusiasma di più in questo periodo è fare i biscotti, e i tuoi sembrano buonissimi!!! Complimenti davvero, il tuo blog è uno tra i miei preferitiiiiiii

  4. Mi piacciono moltissimo gli anacardi.
    E i tuoi biscotti in toto, me li mangerei subito, con la tazza di thè che sto bevendo.
    Ma mi è piaciuta ancor di più la storia che hai raccontato.
    A.

  5. Francesca Q. non posso che concordare!!! 😉
    Che bella ricetta, mi incuriosisce lo zenzero: non l’ho mai usato! :)

  6. Un gomitolo di cielo brasiliano! Non ci crederai ma in questo momento ho in forno dei biscottini con pezzetti di zenzero candito :-)

  7. Adoro gli anacardi!
    Anche se sono convinta di non aver ancora assaggiato anacardi deliziosi come quelli che vi porta Carlile… ;D Adesso sono curiosa di sapere cosa vi porterà a Febbraio!
    Buon fine settimana cara.

    ps: la prima foto è un incanto…

  8. Juls
    peccato che tu non abiti a Parigi allora, ti avrei passato volentieri un po’ di anacardi di carlile :)
    Your noise
    Sono contenta che ti sia piaciuta la mia storia. io sarei curiosa di sapere che te’ stavi bevendo

    Gaia
    esattamente 😉

    Francesca Q.
    :DD Ma si invece che si fa 😉

    mari e fiorella
    un bel te` nero speziato suggerirei

    pips
    grazie ne sono lusingata :)

    memedesima
    bhe ma devi provarlo allora :)

    Symposion
    di biscotti non ne ho mai fatti ma avevo fatto una tortina con questo buon liquore questa qui

    Lilium
    ma che bello :) Allora poi dvei provare questa ricetta 😉

    Carolina
    Guarda i brasiliani ho notato sono molto orgogliosi dei loro prodotti. Sulla cachaca per carita`, ma a volte anche sulla mozzarella “In brasil we have many many types of mozzarella” si va beh 😀
    Grazie! sono contenta che vi paccia :)

  9. Vero..anche a me Carlile ricorda il personaggio di un libro..un po’ alla Johm Fante, versione sudamericana..

    Mentre la tua considerazione sullo zenzero che fa tanto natale non può non farmi venire in mente la canzone di Elio:

    NATALE ALLO ZENZERO…PRESEPE ALLO ZENZERO (…) TANTI AUGURI ALLO ZENZEROO 😀

  10. Pingback: Cerisinha: cocktail alle ciliegie confit | Il Pranzo di Babette

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *