Biscottini salati al pepe rosa e timo

 

L’estate scorsa, in uno dei numerosi picnic sul canal St Martin in cui si assaggia di tutto e di più condividendo il cibo con estranei e vecchi amici, ho infilato la mano nell’ennesimo sacchettino e l’ho ritirata piena di biscottini friabilissimi e dal profumo invitante.
Assagiandoli ho scoperto che questi biscottini salati erano aromatizzati con timo e pepe rosa, un abbinamento riuscitissimo. La consistenza piacevolmente friabile era attestata dalle numerose bricioline che si erano installate sulle mie dita. Ho inseguito il sacchetto che passava di mano in mano con la bocca ancora piena, dovevo sapere il nome di queste piccole meraviglie. E sorpresa, sono della stessa marca che produce uno degli yogurt che preferisco. Quindi nelle occasioni in cui ho poco tempo so che i sacchettini neri pieni di sablés ronds e bons sono li che mi aspettano ma altre volte li faccio io, my way chiaramente. Come base uso la ricetta della pasta sablée* da cui elimino lo zucchero e a cui aggiungo gli aromi. Il risultato è diverso, ma non ha nulla da invidiare all’originale. Questi biscottini sono perfetti finger food e non solo per un pic nic (anche perche visto il clima che c’è ora a Parigi mi vedo meglio a pasteggiare in un interno bello caldo. Seduta per terra va bene ma solo se di fianco ad un camino 😉

 

Biscottini salati al pepe rosa e timo

85 g di burro di burro morbido
60 g di parmigiano grattugiato
2 cucchiaini di pepe rosa tritato macinato
1 cucchiaio colmo di foglioline di timo tritate
1 pizzico di sale
125 g di farina

Lavorate il burro morbido con il parmigiano, il timo, il sale e il pepe rosa. Una volta amalgamato unitevi la farina e lavorando con la punta delle dita incorporatela, senza lavorare troppo la pasta. Mettete la pasta in frigo avvolta nella pellicola per 30 minuti. Stendetela, ricavate dei biscottini tondi e cuocete in forno caldo a 170 gradi per 10 minuti per biscotti da 3,5 cm di dimetro, arrivando a 15 minuti per dei biscotti di 7 cm.

 

* non l’avete ancora provata? Fatelo, non potete immaginare quanto sia buona :)

Condividi:


37 commenti a “Biscottini salati al pepe rosa e timo

  1. Ok. Dovrò rifare pure questi.
    D’altronde come si può riuscire a resistere ad una descrizione che suona così: “la consistenza piacevolmente friabile era attestata dalle numerose bricioline che si erano installate sulle mie dita”… 😉
    Adoro l’ultima foto!

  2. quando qualke giorno fa cercavo una qualche ricettuzza di biscotti nessuno ne faceva e ora tutti si stan sbizzarendo ihihihhi la sablè nn l’ho mai provata..nn so mi sembra burrosa..ma se dici che nn lo è la faccio!

  3. Adoro il pepe rosa, trovo che dia un tocco di raffinatezza a qualsiasi preparazione (io lo metto anche nei dolci)… se poi mi parli di pic nic il fascino di questi biscottini aumenta!

  4. aaah i cari Michel et Augustin!
    proprio oggi ho finito la chilata di yogurt alla vaniglia che avevo comprato per prova… e sinceramente è uno dei migliori mai assaggiati: vaniglia vera, nessun retrogusto di dolcificanti, non troppo dolce!
    Et je vais essayer tes biscuits aussi, bien sûr!
    A presto
    (un’altra expat parigina)

  5. finirei per farli fuori in dieci minuti davanti alla tv, hanno l’aspetto dei biscotti uno tira l’altro… il timo è una delle mie spezie preferite, assolutamente da provare! :)

  6. Molto intrigante quest’abbinamento e l’illustrazione è cosi’ bella che non ci resta che sgranocchiarli (e prepararli 😉 Buon fine settimana

  7. Oh che bello una ricettina di biscotti salati! Ne ho provati diversi ma senza grandi soddisfazioni, questi invece sono super invitanti… Li proverò, grazie 😀

  8. Faccio sempre solo quelli al parmigiano e semi di papavero, ma devo assolutamente variare. Non amo molto il pepe rosa, ma troverò sicuramente un’alternativa. E sicurametne ci metterò il timo limone … quel poco che è rimasto sul balcone.
    Un abbraccio

  9. Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma siamo in poche e abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti di un’importante iniziativa food-blogger contro l’omofobia!
    Trovi tutte le info qui e qui

    grazie! :-)

  10. Buona l’idea di questi biscottini. Trovo, infatti, che in Italia, dove si cucina ottimamente, ci sia ancora scarsa attenzione al sale ed al pepe, troppo trascurati e con molte persone che pensano che un sale valga l’altro e che non vi sia differenza tra un pepe e l’altro.

    Noi in cucina abbiamo 15 sali diversi e forse più ed altrettanti pepi, per non contare le altre spezie, ed insegniamo agli allievi come apprezzarli ed usarli nei tanti contesti.

    Ben vengano, quindi, proposte un po’ fuori dagli usuali schemi, come questi biscotti.

    Buona cucina :)

  11. Pingback: Can we call it a cookin’day ? ;-) « Singapore sling

  12. Pingback: Un menù per un fine settimana franco-italiano « radicchiodiparigi

  13. Pingback: Diteglielo col cuore…al pepe rosa « radicchiodiparigi

  14. Pingback: Biscotti salati al pepe e timo – Architect Of Taste

  15. Pingback: Il pranzo di Babette – Architect Of Taste

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *