Pennine lisce con crema alla ricotta

O la scoperta di un amore :)
La pasta liscia non mi ha mai attirato particolarmente, non saprei dire il perchè. O meglio, ricordo quando andavo a fare la spesa con mia madre da bambina e cercavo di convincerla a comprare ogni cosa che non ci fosse abitualmente a casa dalle bevande gassate, passando per la nutella, il marshmallow e via dicendo. Quando, in questa marea di junk food, le avevo chiesto di provare della pasta liscia probabilmente avrà sorriso.
Ma non ne ho un ricordo particolare, anche perchè già allora amavo gli spaghetti più di ogni altro tipo di pasta. Insomma non ho più sentito l’esigenza di riassaggiarla per anni. Poi nell’épicerie italienne sotto casa sono inciampata su una confezione rustica color carta da pacchi fatta con una carta un po’ porosa piacevolissima da toccare. Il contenuto dell’adorabile pacchetto erano queste pennine lisce, e non ho potuto resistere all’idea di assaggiarle. Devo ammettere che se mi hanno avuto per la confezione, poi mi hanno conquistato per il sapore, la consistenza e la seducente liscezza naturalmente 😉
Le ho condite molto semplicemente con una crema di ricotta e aromi, ma penso che la prossima volta sarà pesce.

Pennine lisce con crema alla ricotta

180 di pennine lisce

per la crema
30 g di foglie di prezzemolo
5-6 foglie di basilico
2 acciughe sotto olio
3 cucchiai di olio
1 cucchiaio di capperi
200 g di ricotta

Dissalate i capperi ponendoli in una ciotolina colma di acqua fredda per 5 minuti. Scolateli e strizzateli lievemente. Frullateli insieme a tutti gli altri ingredienti, esclusa la ricotta. Tenete da parte 2 cucchiai e mescolate il resto con la ricotta. Conservate in frigorifero. Cuocete la pasta per il tempo indicato, scolatela e conditela con la crema. Servite con quello che resta del trito di prezzemolo.

Condividi:


21 commenti a “Pennine lisce con crema alla ricotta

  1. Mi ricordo, avevo letto la vostra critica la buio ed ero rimasta impressionata dalla serieta con cui l’avevate condotta.
    Un abbraccio anche a te, oggi qui fa lievemente meno caldo 😉

  2. anche io adoro la pasta liscia…però sono l’unica in famiglia… dunque me la concedo raramente!! questa deve essere stepitoso e con questo caldo… la ricotta mi dà l’idea del fresco… che non fa mai male!

  3. Oh che buone le pennette con la ricotta! Siamo proprio in periodo “incrocio di feticci” eh :* … In questo caso, uno dei miei più cari sapori d’infanzia :)

  4. Allora non solo noi non amiamo questa apsta…senza personalità! però si sposa bene con questi sughi di corpo, che devono essere morbidi sul piatto! ottima idea e anche molto leggera!
    bacioni

  5. neppure io amo molto la pasta liscia, però ho scoperto che è ottima se ha un condimento che la avvolge. direi che il tuo è perfetto!
    ciao chiara, buona giornata!

  6. Ciao, ho aperto un blog da poco (o almeno ci ho provato); ti ho inserita nei miei blog preferiti, spero non ti dispiaccia. Mi dai una mano per “farmi conoscere2?.
    Grazie.
    Francesca.

  7. Anche io le penne liscie le detesto…. ma se hanno conquistato te… magari conquistano anche me! Proverò a assaggiarle di nuovo… magari con questo tuo sughetto delizioso!!!

  8. no no no chiara..le pennine lsice non ce la faccio…a parte gli ziti, detesto la pasta liscia:DDD però il condimento lo sperimento:D

  9. Anch’ io ho iniziato a mangiare la pasta liscia quando vivevo all’ estero, l’ ho adorata ma da quando sono tornata in Italia ho ripreso ad ignorarla….saranno scherzi della lontananza!

  10. ciao, graie a splendidi pomodori appena colti ho preparato la tua “isalata di pomodori”. Favolosa e leggerissima, grazie al limone confit.

  11. A saperlo prima! durante la mia settimana sui monti ho svaligiato un casaro di malga (ricotta fresca fatta al momento, burro, stagionati,…) e se avessi letto prima la ricetta l’avrei fatta senz’altro! mi toccherà attendere la prossima “scappatella” :)

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *