Insalata di asparagi bianchi, fragole e avocado

 


Ho battuto un record di assenza dal blog, più di un mese. E adesso tornare a scriverci mi fa capire quanto mi sia mancato. Del resto le cose da fare sono state tante, rese più stuzzicanti da un vera e propria caccia al tesoro al fico d’India, di cui vi racconterò un’altra volta, perchè merita un post dedicato. Sonoramente i punti fermi sono stati il rumore dei lavori, perchè sì, hanno deciso di rifare integralmente il palazzo a fianco e ormai io e il tizio che risponde al telefono del cantiere ci odiamo cordialmente e nei rari momenti di pace i Musica Nuda, e se non li conoscete correte ad ascoltarli, magari live, perchè vi resteranno dentro. Climaticamente invece questo mese a Parigi, ma forse un po’ ovunque, abbiamo assistito a sbalzi climatici da film apocalittico con l’alternarsi di un clima invernale-estivo-autunnale-primaverile e ora direi di nuovo pienamente estivo.
Questa insalata di asparagi bianchi, fragole e avocado l’ho fatta in una fase estiva precedente, questo me lo ricordo chiaramente. Poi ero convinta di aver cancellato le foto per errore, invece sono saltate fuori ieri e quindi meglio pubblicare subito la ricetta per ricordarla. Un piatto fresco e veloce in cui non si può rinunciare alla nota del pepe rosa di cui sono in piena riscoperta, lo metterei anche nello yogurt, anzi che bella idea, domani mattina provo 😉

 

Insalata di asparagi bianchi, fragole e avocado

asparagi bianchi 12-15
fragole 250 g
avocado maturo 1
formaggio di capra fresco 120-150 g
basilico
pepe rosa
sale di Maldon
olio
succo di limone

Cuocete gli asparagi al vapore e fateli raffreddare. Tagliate le fragole in quarti. Pestate il pepe rosa e mescolatelo con olio e succo di limone. Tagliate l’avocado a cubetti e conditelo subito con l’emusione. Unitevi gli asparagi, le fragole e il formaggio di capra. Aggiungete il basilico all’ultimo e servite.

 

ps se sfogliando elle à table di questo mese vi fosse venuto il dubbio, beh sì sono io la biondina slavata a cui servono il caffè a pagina 136
😀

Condividi:


24 commenti a “Insalata di asparagi bianchi, fragole e avocado

  1. Sai cosa??? Visto che ho in previsione di fare un salto a Mezzago dove ci sono gli asparagi rosa doc, la provero’ a rifare con questi deliziosi ortaggi!!! Eppoi hai utilizzato il mio ingrediente preferito: la fragola!!
    Foto impagabili…ci sei mancata!!
    un abbraccio da una tua fan sfegatata

  2. Questa insalata dev’essere proprio appetitosa, adoro l’avocado e di solito lo utilizzo con i Kiwi ma con le fragole…mmmm…grazie

  3. nooo quello di questo mese non ce l’ho!:((( va beh…frutta e verdura nell’insalata mi fanno impazzire:;DD di gioia ovviamente!:_D

  4. gli asparagi bianchi mi fanno un po impressione e poi è un po difficile trovarli e quando li trovo costan un po troppo per una studentessa..ma fragole e avocado..gnam! e poi il pepe rosa..beh anch’io lo adoro..proverò a farla mettendo al posto del formaggio dello yoghurt greco..ke ne pensi?

  5. direi azzardata cosi’ ad occhio, ma da provare.

    p.s. i musica nuda, si chiamano petra magoni e ferruccio spinetti, musica nuda e; il nome dei dischi 😛 p.p.s. lei abita qui vicino a pisa :) e ti puo’ capitare di troarla in giro la sera, oltre che di sentirla cantare in giro :) :)

  6. Buongiorno a tutti!

    Srena
    che meraviglia, io adorerei assaggiare gliasparagi rosa, beata te. Se la provi con quelli fammi sapere

    Unazebraapoi
    grazie!

    Stefania
    😀
    ma non comprare elle a table per veder la foto, non e` niente di che. Pero` il numero e` interessnate c’e` un intervista allo chef dello ze kitchen galerie, uno dei miei preferiti :)

    Donatella
    grazie!

    Mila
    pensa che invece io non ho mai provato con i kiwi

    genny
    anche a me, vivrei di quello. E di formaggio di capra, e` un cibo che mi piace da morire :)

    The mademoiselle
    ah che bello! Ti scrivo un messaggio subito allora.

    Onde99
    grazie :*

    Cleare
    pensa che qui invece spesso costano meno di quelli verdi, e in certi mercati te li tirano davvero dietro, ma secondo me viene bene anche con quelli verdi

    Gu
    conosco i loro nomi, pensavo ci si potesse riferire a loro anche come “musica nuda” senza sbagliare 😉
    Comunque grazie della precisazione.
    Io li ho potuti ascoltare grazie a due cari amici che sono dei fan da anni. Si esibivano particamente dietro casa, se penso a cosa mi stavo perdendo.

  7. Ciao Chiara, non commento spesso ma ti seguo sempre, splendida questa ricetta, la provo stasera stessa.

  8. Ciao Kia! che belle queste ricette estive :)
    ho preso una foto dal tuo blog per un mio post. Ho citato la fonte. Se vuoi però la cambio senza problemi. fammi sapere, ciao!

  9. Bentornata!
    Pensa un pò te che ho un amico che sta organizzando un concerto per i Musica Nuda da queste parti, se tutto andrà come credo avrò pure l’ onore di cenare in un tavolo vicinissimo al loro nella mia osteria di terra preferita…vabbè, magari poi ti racconto.

  10. Chiama M
    Ciao Chiara, spero se l’hai provata che l’insalata ti sia piaciuta :)

    Maricler
    grazie cara!

    Ely
    mumble mumble se ben ricordo l’ho comprata in un piccolo negozio di casalinghi vicino ad oberkampf. lieta che ti piaccia!

    Campanellino
    guarda se mi segnali il post, lo guardo piu` che altro per curiosita`, se hai messo i crediti non ci sono problemi, figurati!

    valentina
    che meraviglia, beh si poi mi devi raccontare per forza! Io non vedo l’ora che tornino a Parigi, ma temo non sara prima di qualche mese. Sono a tolosa a fine giugno, sto pensando di andarci apposta :)

  11. Petra Magoni e Ferruccio Spinetti sono tra i preferiti di Marta (e anche Marco e io li apprezziamo molto), ho scritto un post su di loro nel 2008 http://www.montag.it/comida/archives/003992.html
    Musica nuda è il nome del progetto musicale. Loro mantengono il loro nome.

    Petra Magoni è anche moglie di Stefano Bollani, un bravo, bravissimo pianista jazz. Quando l’ho sentito suonare la prima volta era con Enrico Rava, nel 2000, con Marta che era quasi pronta per nascere. Quasi non stavo seduta nella poltrona del teatro! Stefano Bollani sembrava Earl Hines.

  12. Madddaiiii :) sì mi era venuto il dubbio (per la foto) ma poi mi son detta “ma noooo, figurati..” che forte :))

  13. Ho provato l’associazione asparagi-avocado che hai consigliato, creando una mia variante (usando il seitan, solo perché non ho trovato le fragole buone che cercavo).
    Grazie mille per i preziosissimi consigli, quindi, perché l’insalata ha avuto un vero successo :D! Per ringraziarti virtualmente ti ho pure citata in uno dei miei ultimi post.
    Buona domenica 😀

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *