Il mio pinzimonio di rapanelli

 

Del pinzimonio ho un ricordo infantile: mia madre aveva organizzato una cena in giardino con tante persone e tanto cibo e tra le varie portate di antipasto aveva previsto un pinzimonio, con le verdure dell’orto, ovviamente.
Beh, ne aveva previsto troppo, e quindi ricordo che queste verdure furono proposte per almeno altri quattro pasti.
Non che impazzissi per il genere ma da bambina ero onnivora e per nulla viziata oltre che insaziabile, quindi mangiavo di tutto.
Comunque non è che avessi in testa tutto questo quando sono andata al mercato.
Tergiversavo su cosa comprare e poi ho visto i rapanelli. Erano belli, foglie comprese, e quindi mentre indugiavo su varie possibilità alla fine hanno vinto loro. E dalle foglie sono partita per fare questo pesto veloce e particolare. L’idea era di condirci una pasta, ma poi ho deciso di riunire foglie e rapanelli in un finger food, una sorta di pinzimonio appunto.
Magari può essere un’idea per le vostre cene in giardino 😉

Pinzimonio di rapanelli
un mazzo di rapanelli (belli loro, belle le foglie)
pinoli 40 g
olio
sale

Lavate bene le foglie e i rapanelli per rimuovere accuratamente la terra. Scottate in acqua bollente salata le foglie di rapanello per 40 secondi. Frullatele con i pinoli, 2 cucchiai di acqua di cottura e 2 di olio. Servitelo con i rapanelli crudi per il pinzimonio o conditeci un piatto di pasta.

Condividi:


22 commenti a “Il mio pinzimonio di rapanelli

  1. Belli loro, belle le foglie… splendide le foto, suggeriscono storie di pranzi in giardino, di freschezza e di belle giornate

    • Si. Suggerisce la freschezza che in questo momento mi manca e di cui ho sincero bisogno…
      Questa sera proverò coi miei freschissimi rapanelli dell’orto…..
      Grazie per il consiglio…

  2. Le foto sono stupende, ma il pinzimonio lo è di più!!!Inoltre hanno dei colori favolosi…Eppoi non sapevo che le foglie si potessero mangiare!!!Bellissima ricetta!!!

  3. foto splendide! con le foglie di rapanello ci ho sempre solo fatto la pasta…mi hai aperto un mondo tutto da pucciare! 😀

  4. Solo a vederlo mette allegria, la foto è bellissima.
    Devo provare anche se, come ben dici, non è sempre facile trovare dei ravanelli con delle foglie fresche :-)

  5. Stasera ho scoperto che quelli del GAS mi piacciono, a differenza di tutti gli altri.
    😉
    ma le foglie le ho buttate via.. erano troppo sciupate.. peccato, dico ora!

  6. incredibile, le tue foto mi fanno venir voglia di addentare quel piccolo coso rosa che ho sempre trovato dsgustoso!

  7. carissima, mi hai messo una voglia di andarmi a cercare i rapanelli bio con belle foglie verdi, voglio proprio provare questa cremina.

  8. A volta mi viene una voglia matta di comprarli proprio perchè sono così belli. Ma i ravanelli non è che mi siano mai tanto piaciuti. Le foglie però sarebbero da provare :-)
    La primavera nel tuo blog è proprio arrivata!

  9. la prima foto è davvero molto bella.
    Tempo fa ho trovato dei ravanelli lunghi e chiari, il fruttivendolo mi disse che prima si usavano solo quelli, che peccato non averli fotografati. Anzi, ora esco con la macchina fotografica, magari ce li ha ancora :)

  10. Pingback: Aprile, o dell'energia di crescita | Il Pasto Nudo

  11. I rapanelli sono bellissimi ma non ne consumo molti forse perchè non so mai come utilizzarli a parte crudi in insalata. Neanche sapevo che si potessero utilizzare le foglie…Questa idea è davvero originale e viva la primavera!
    Sonia

  12. Cara Chiara, è molto che non commento ma ti seguo sempre con ammirazione: ma io non avevo idea che le foglie dei rapanelli si potessero mangiare! la proverò di sicuro. Sabato sera ho preparato il tiramisù al matcha,seguendo la tua ricetta: è strepitosa e ne sono rimasti tutti estasiasti, grazie!

  13. Adoro i ravanelli, danno allegria anche solo a guardarli.
    Al pinzimonio? Geniale nella sua semplicità. Copio e sgranocchio :)

  14. incredibile, le tue foto mi fanno venir voglia di addentare quel piccolo coso rosa che ho sempre trovato dsgustoso!

  15. Lo sai che io non conoscevo la commestibilità delle foglie dei rapanelli?!?!??!?
    Che ignoranza!!!!!
    Stasera provo immediatamente questa fantastica idea del pinzimonio!!!
    Ciao.

    ps: sempre meraviglioso il tuo sito.

  16. Che passione i ravanelli uno tira l’ altro e ora anche le foglie che novità!!! Bellissima idea cruda :)

  17. splendida splendente, questa foto :)
    e la ricetta non è da meno. ideale con questo tempo ancora incerto, che tende al sole ma spesso si rannuvola facendo tornare la pioggia. Proprio ideale secondo me.
    brava Kja :*

  18. Mmm…squisitoooo! Sono appena stata al mercato a comprare gli ingredienti freschi, stasera aperitivo con il tuo pinzimonio di rapanelli!!!

    Ho da ieri creato il mio blog, Bilberry Mood, è ancora in divenire e ti ho suggerito come blog da leggere, se hai voglia visitami!
    http://bilberrymood.blogspot.com/

    Kiss

  19. Pingback: Aprile, o dell'energia di crescita | Il Pasto Nudo

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *