Risotto alla crema di asparagi e nocciole

 

Qualche tempo fa Maricler e Fabrizio mi hanno regalato una confezione di riso acquerello, il riso stagionato di cui avevo tanto sentito parlare, anche da loro, con toni entusiastici ma che non ero ancora riuscita ad assaggiare. La consistenza è davvero particolare, il chicco è diverso da qualunque altro riso io abbia assaggiato. A Parigi per il momento non l’ho visto, anche se forse alla grande epicerie potrei avere qualche chance, anche se visto il rincaro medio che praticano nella boutique probabilmente dopo aver comprato un chilo di riso dovrei vivere di quello per un mese intero 😉
Veniamo alla ricetta che l’ha visto protagonista. Il risotto agli asparagi è un piatto di mia madre, la mia guru del risotto, che lo fa lasciando gli asparagi interi, io invece ho sperimentato questa versione in cui gli asparagi dopo essere stati scottati vengono frullati e ridotti in crema, quindi si tratta di un risotto alla crema di asparagi di fatto. La cosa interessante è che si può preparare la crema in anticipo e usarla per mantecare il risotto alla fine in modo da non dovervi concentrare troppo mentre avete gli ospiti che vengono in cucina a salutarvi. Voi continuate ad aggungere brodo e a mescolare e intanto ascoltate pacificamente. E ne so qualcosa visto che nel mio caso non potrebbero fare diversamente dato che la cucina è in open space con tutto il living :)
Questa porzione basta per 3 persone, ma se fate tanti altri piatti anche per 4.

 

Risotto alla crema di asparagi e nocciole

riso 250 g
asparagi 300 g
ricotta salata grattugiata 40 g
olio di oliva
erba cipollina
nocciole tritate grossolanamente 10-12

Pulite gli asparagi, lavateli ed eliminate la parte legnosa dei gambi. Immergeteli in una pentola piena di acqua leggermente salata. Copritela e lasciateli sobbollire a fuoco dolce per 5-6 minuti; poi sgocciolateli in un colapasta. Frullateli con un filo di olio e tenete da parte. Quando sarà intiepidita unite la ricotta grattugiata.
Fate tostare il riso in una pentola unta di olio, sfumate con il vino bianco, lasciatelo evaporare, quindi cominciate ad unire del brodo vegetale o dell’acqua calda condita con del buon sale integrale. Quando il riso è quasi cotto unite la crema di asparagi e amalgamatela accuratmente. Impiattate il riso e conditelo con dell’erba cipollina tagliuzzata al momento e le nocciole.

Condividi:


21 commenti a “Risotto alla crema di asparagi e nocciole

  1. Mi piace assai..mi ricorda vagamente la mia versione con la pasta…venerdi’ ho amici a cena e non sapevo cosa fare..quasi quasi..:-)

  2. Deve essere davvero squisito… Si potrebbe anche cuocere il riso con l’acqua di cottura degli asparagi, aggiustando di sale all’occorrenza, che dici? Penso che il riso ne possa giovare, acquisterebbe tutto il sapore della verdura… Lo proverò quanto prima, grazie!
    Baci
    Vic

  3. Noi abbiamo provato tantissimi risi, e questo è quello che finora ci ha soddisfatto di più. Al di là del sapore, che è quello di un buon riso naturale, è la consistenza che ci soprende sempre: la cremosità del riso si sposa sempre con la carnosità un po’ callosa del chicco, che non scuoce mai, non si sfalda mai, non si intenerisce nemmeno nella cremina più morbida. L’accostamento che hai realizzato con la crema di asparagi e il croccante delle nocciole sembra fatto apposta per questo riso :)

  4. Bene ho scoperto finalmente cos’è questo riso di cui ho sentito parlare anch’io, inoltre è abbinato agli asparagi che io adoro. Devo provarlo assolutamente.

  5. Che coincidenza, anch’io oggi ho inserito la ricetta di un buon risottino; bè, il mio è molto più “rustico”, mentre il tuo ha un’aria davvero raffinata…che aquolina 😉

    Nadia – ALTE FORCHETTE –

  6. Molto dolce questo risotto: asparagi delicati e nocciole dolcissime, ma che danno quel tocco di croccante! e ci piace la ricotta salata epr dare quel tocco in più!!
    assolutamente da provare!!
    bacioni

  7. In questo caso, visto che anche la mia zona giorno è un open space, questa ricetta fa anche al caso mio! Curioso l’abbinamento con le nocciole, mi intriga molto!

  8. Mamma che buono! Adoro il risotto agli arparagi, e questa dev’essere una variente mica male! Io avevo anche provato con lo zafferano, ed è notevole davvero! :-)
    Lo proverò sicuramente, mhmmmmmmmm!!!

    Un bacione

    PS: ora torno, promesso,eheh

  9. Grazie per i vostri commenti! Per il riso non e` un fatto di sapore quanto piuttosto di consistenza. Maricler l’ha descritto perfettamente, sottoscrivo quanto ha detto lei.

    Sara B
    Nessuna mantecatura, se non con la crema di asparagi :)

  10. Pingback: L’Asparago della salute | Spigoloso

  11. Pingback: Martedì 18 Maggio 2010 | Mamma Felice

  12. ho visititato la tenuta colombara dove lo fanno e ho avuto la fortuna di riceverlo in regalo. ho fatto risotto solo con quello da allora, 80gr a persona, perfetto con qualunque cosa. farò meno risotti e li farò con acquerello perchè è davvero imbatibile. per il resto, va benissimo quello del Delta :)

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *