Tiramisù alla lavanda

 

Ne avete ancora di sciroppo alla lavanda? Spero di sì! Se poi avete anche voglia di un dolce al cucchiaio ho la ricetta giusta per voi, un tiramisù floreale arricchito con scaglie di cioccolato e violette candite per richiamare il bellissimo colore della lavanda. Io l’ho fatto qualche tempo fa, un giorno in cui mi sono svegliata con il desiderio folle di tiramisù, ed è la prima cosa che ho fatto e mangiato quel giorno.
Ah si, a volte mi capitano queste voglie che non riesco a tenere a freno e davvero sono capace di impuntarmi e non mangiare altro se non quel piatto. Immaginatevi quando mi capita con un risotto, come è successo, sono capace di anticipare il pranzo alle 11.30!

Tiramisù alla lavanda

uova 2
zucchero 2 cucchiai
mascarpone 400 g
sciroppo alla lavanda 4-5 cucchiai
savoiardi uan dozzina
cioccolato fondente 50 g
violette candite

Separate i tuorli e gli albumi. Montate i tuorli con lo zucchero e unite 1 cucchiaio di sciroppo di lavanda. Unite il mascarpone. Montate gli albumi a neve fermissima quindi incorporateli alla crema di tuorli e mascarpone effettuando un movimento dal basso verso l’alto.
Riducete il cioccolato in scaglie e tritate le violette candite. Prendete dei bicchierini o delle ciotoline, intingete velocemente i savoiardi nello sciroppo di lavanda allungato con pochissima acqua, e fate un primo strato, quindi aggungete un cucchiaio di crema e unite violette candite e cioccolato. Proseguite alternando gli strati fino a riempire il contenitore, quindi procedete con le altre porzioni lasciando sempre la crema di mascarpone come ultimo strato. Immediatamente prima di servire decorate con violette candite e cioccolato tenuti da parte prima.

Condividi:


26 commenti a “Tiramisù alla lavanda

  1. Grazie Alem!
    pensa che questo e` un ex-vasetto da orchidea che mi avevavo regalato e io appena l’ho visto ho pensato che lo avrei usato per una foto di cibo e pure adoro le orchidee :)

  2. Consideralo già fatto!!!
    Ma pensa ho persino le violette candite per decorarlo?! 😉
    Ma sai che mi hai fatto prendere un colpo (come ti ho scritto nel 2° commento…) poco prima?!
    Incredibile…
    Buon pomeriggio Kja!

  3. Che spettacolo! Questa è una delle varianti del tiramisù che mi ispira di più (toh, pure la rima!)
    Ho anche un po’ di lavanda che mi avanza… 😉

  4. Questo tiramisù ha dei colori bellissimi! E anche la coppa è davvero scenografica. Hai realizzato una meravigliosa release primaverile del tiramisù, mi piace molto!

  5. A dispetto del nome del mio blog non ho mai fatto nulla con la lavanda ancora, ma tu mi tenti molto…
    Le violette candite, le voglio anche io!!

  6. Chiara la lavanda è meravigliosa la uso per fare dei biscotti al burro incredibilmente buoni.
    Il tuo sito mi ha ispirata e mi ha dato il coraggio di scrivere sul mio. Se ti va di dargli un’ occhiata e di farmi sapere cosa ne pensi ne sarei lusingata.
    Un abbraccio Valentina
    http://eatandsurf.blogspot.com

  7. Che bellezza!!!! Peccato non sentirne il profumo! Io o sciroppo di lavanda non ce l’ho ma ho una boccettina profumatissima di sciroppo alla rosa…che dici puo’ andar bene come sostituto floreale?

    Complimenti!

    Albicocca

  8. Tu vuoi rifarmi far pace con il tiramisù! Come non provare questo alla lavanda. Ho dello sciroppo alla lavanda comprato e non è il massimo. Appena fiorisce la lavanda sul balcone (sempre che sia sopravvissuta a questo freddo inverno) lo faccio con la tua ricetta. Davvero particolare. E magari, per una versione ancora più fresca, si potrebbero aggiungere delle belle pesche al tiramisù.

  9. ma ke fantastico deve essere questo tiramisù!!! complimetissimi… sai che la cucina italiana ha proprio lanciato un contest sul tiramisù? con questo, come direbbe mio figlio, “spaccheresti di brutto”!! prova!! e in bocca al lupo!

  10. Wowowow Kja, se ti capisco!!! Anche a me (ci credererai?) in questi giorni era venuta una gran voglia di tiramisù, ma alle fragole e cioccolato bianco. Non mi sono fermata finché non mi hanno comprato le fragole e mi sono potuta mettere all’opera. 😀 Ho usato la panna montata invece delle uova per fare la crema, quindi a conti fatti non è venuto fuori un tiramisù, ma una deliziosa torta fredda. Questa volta ho provato a fare io i savoiardi ed è stato molto soddisfacente immergerli ancora morbidi nello sciroppo di fragole, limone e rum. 😀
    A parte questo, adoro la lavanda!!!! Ma non ho lo sciroppo……… Perché questa pianticella non è stata mai piantata nel nostro giardino?? Huff!
    Posso chiederti un consiglio? Secondo te in erboristeria e posti del genere trovo la lavanda alimentare? Ho come l’impressione che quella dei pout-pourri sia trattata, non vorrei rischiare…
    Comunque, fantastico tiramisù, mi hai messo (di nuovo) una voglia allucinante!

  11. ciao kja! tutto bene?
    chissà se ti ricordi di me 😛
    che bello questo tiramisù…mi invita veramente…poi io adoro la cucina floreale! ho visto anche la ricetta dello sciroppo, lo farò di sicuro!
    un bacione!

  12. Grazie a tutti per i vostri commenti!


    Mi raccomando USATE SOLO LAVANDA PER USO ALIMENTARE PER FARE LO SCIROPPO, che non vi venga in mente di aprire i sacchettini degli armadi, sono sicuramente trattati

  13. È una meraviglia questo tiramisù :) Mi ero persa lo sciroppo alla lavanda… io avevo fatto la scorsa estate l’aceto, ora però lo devo assolutamente provare :) Grazie e complimentissimi, il tuo blog è meravigliosamente splendido :)

  14. wow… è geniale e delizzzzzioso…le violette candite poi non avevo la minima idea che esistesse….. …..

  15. Fatto lo sciroppo, e ora mancano solo le violette candite…
    ma come si fanno? mmmh… un piccolo indizio?

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *