Julie, Julia e una lezione a Le Cordon Bleu

impiattano
Una sera di circa due settimane fa ho visto al cinema Julie and Julia e, so di essere fuori dal coro ma a me il film è piaciuto. Sicuramente molto è dovuto alla maestria delle due attrici protagoniste, ma anche la storia devo ammettere mi ha conquistato. Di Julia Child non sapevo nulla o quasi, quindi se sia vero o meno che nel film la seppur bravissima Meryl streep l’abbia ridotta ad una macchietta, come ho letto, non saprei. A me il suo “bon appetit” ha trasmesso ottimismo e allegria. Quello che mi ha colpito invece della vicenda di Julie Powell è il fatto che abbia cucinato tutte le ricette di un libro. Forse sono io l’unica, non so, ma non ho mai cucinato tutte le ricette di un libro, nemmeno tra i miei preferiti. Questa si che sarebbe una sfida, e quindi complimenti a Julie che l’ha portata a termine. E in un libro di 524 ricette. E voi? C’e` un libro del quale avete cucinato tutte le ricette?

Proseguendo con il racconto il destino ha voluto che il giorno dopo la proiezione io abbia assistito ad una lezione a Le Cordon bleu, proprio come Julia Child ;).
Si trattava di una lezione del corso intermedio e il tema era la cucina della Costa Azzurra, quindi trionfo di limoni e zafferano. Lo chef ha preparato 3 piatti direi abbastanza in contemporanea spiegando man mano le tecniche e svelando degli accorgimenti.

chef_pomodori
Un largo specchio inclinato posto sopra il bancone della cucina permetteva di osservare tutte le sue mosse.

chef_torta

E come se non bastasse la scena era ripresa su 2 o 3 monitor in modo che tutti gli studenti e i curiosi infiltrati, tipo me, potessero ossrevare attentamente. Un’assistente silenziosa ed efficiente aveva allestito le preparazioni di base, verdure tagliate a julienne, pasta brisee… Lo chef mostrava comunque tutte le operazioni.

chef_sfiletta

Vederlo sfilettare il pesce era una cosa impressionante, non rimaneva nemmeno un mm di carne attaccata alla lisca.

chef_impiatta
In tutto ciò una ragazza con un accento super british traduceva per gli studenti non francofoni.
Le ricette eseguite sono state un’insalata tiepida di calamari e verdure con una crema di zafferano e limone, del pesce cotto in versione bouillabaisse e una torta al limone. Non appena recupero le schede degli ingredienti e gli appunti aggiorno il post con le ricette, promesso!
Dopo 3 ore di preparazione circa c’e` stata la degustazione.

ric_impiatta scritta
assaggi
Certo non si fa una cucina leggera a le cordon blue. Lo chef ha usato più di un litro di olio per cucinare e voglio dire se fossero state impiattate come porzioni normali e non da degustazione sarebbero state due portate di piatti salati per 12 persone.

pesceinbouilabasse
seppie
Ma devo dire che i piatti salati erano molto buoni, la torta al limone no, troppo cotta per i miei gusti e la crema non era così emozionante.

Se volete farvi una cultura su Julia Child andate a leggere il post di Comida che ne parlava ben prima che il fim riportasse il personaggio in voga e che ha raccolto e condiviso tantissimi appunti sul tema. Invece vi ricordo che se avete dei libri preferiti potete segnalarli da maricler e fabrizio.

Condividi:


34 commenti a “Julie, Julia e una lezione a Le Cordon Bleu

  1. oh no, assolutamente no, mai riprodotte tutte le ricette di un libro, neppure quando ero onnivora, quindi meno selettiva e neanche, in tempi ancor più remoti, quelle del manuale delle giovani marmotte! 😉

    io però aspetto quell’insalatina con crema di zafferano e limone…

  2. Nemmeno io ho mai completato un sol libro! In realtà penso di essere nella stragrande media…Alla fine forse siamo un po’ come i bambini: anche se il libro ci piace molto, superato il primo momento e le rpime ricette poi immediatamente la nostra attenzione viene catturata da un gioco nuovo…un’altra ricetta vista da qualche parte…e così lo lasciamo lì in un angolino…
    Che ne pensi?

    Visto che tante volte tu cucini in compagnia, ti andrevbbe di partecipare alla raccolta che io e Albicocca abbiamo appena lanciato per festeggiare 1 anno di blog?
    http://nocimoscate.blogspot.com/2009/10/la-nascita-del-bloge-la-nuova-raccolta.html

    Ciao! castagna
    PS rimango in attesa delle ricette realtive a qte splendide foto,eh?

  3. cara, che dire, tutte le ricette di un libro no, neanche piccolissimo. troppo volubile per farlo.
    il film l’ho visto ieri, domani vorrei parlarne in un post, e anche a me è piaciuto… con qualche osservazione.
    il personaggio di Julia Child a me è piaciuto tantissimo, la vera JC era una tipa piuttosto singolare, quindi l’interpretazione di meryl streep a me è sembrata interessante ed ironica al punto giusto.
    mi sono divertita tanto, in più ero con 5 amiche che mi prendevano continuamente in giro!!!!
    😉

  4. ammetto che anche quando mi innamoro di un libro è difficile che sperimenti tante ricette…
    quanto al film, io l’ho visto ieri sera. e mi è piaciuto! mi sono divertita e mi sono persino riconosciuta in alcune sceneggiate di Juile :)

  5. Ciao! Non ho visto il film ma ho letto il libro da cui è tratto, e mi è piaciuto molto. Ovviamente non se ne parla di aver fatto *tutte* le ricette di un libro… :-)

  6. Io dubito che troverò mai un libro di cui mi piaceranno tutte le ricette, ma se esistesse sarebbe sicuramente di dolci!
    Bello il tuo resoconto della lezione di cucina! :)

  7. Guarda anche a me è piaciuto, grazie in effetti alle attrici e sicuramente più la parte Child. Certo rimane leggero ma mette di buon umore, trasmette passione e perseveranza.
    Bello il tuo resoconto del corso, sintentico e sincero 😉
    Per quanto riguarda i libri, non penso che non farei tutte le ricette anche se per alcuni ne ho provate parecchie.
    Ho letto l’articolo di Comida è un gioiellino e soprattutto dà nuove prospettive :-)
    Buona serata

  8. io non posso essere del tutto obbiettiva nel giudicarlo ma mi è sembrato carino anche se in certe parti un pò lento…ma non lo consiglierei a un non appassionato di cucina….una bella esperienza però poter assistere alla lezione!

  9. Mai fatto tutte le ricette di un libro…per ora

    Con i libri di Santin e Felder potrei riuscirci,se solo avessi il tempo che dico io!!

    Un corso alla scuola Cordon Bleu…che invidia!!

  10. Nemmeno io ho fatto tutte le ricette di un libro, anche se mi piaceva tanto… Infatti, ora che ci penso, sarebbe stato curioso.
    Adoro Costa Azzurra e la sua cucina, anche se per me non si associa ai limoni e zafferano, ma al vino rosé, olive e erbette aromatiche.
    Un abbraccio

  11. a me il film è piaciuto molto. mi ha anche commossa! c’ho ritrovato, sia in Julia che in Julie, in epoche diverse e su ambizioni diverse, quel credere con entusiasmo in qualcosa che fai per te, per darti un obiettivo, sperando che diventi qualcosa di grande. ma inizialmente è un tuo progetto fatto a costo zero, anzi spendendoci di tuo -o tempo o denaro- che ogni giorno coltivi con amore e lentamente diventa indispensabile, prima per te e poi, magari, anche per altri. Che è un po’ la storia di tanti blogger, ma in generale, di tutti coloro che fanno qualcosa da sé. Può finire che la caparbietà porti a cose importanti, non è un sogno!
    Poi nel film l’intreccio è molto piacevole. Non ho visto filmati su Julia, sto ancora leggendo il libro di Julie, in inglese, (perché l’ho trovato prima che quello italiano) e lei scrive un po’ difficile mi sembra…qualcuno l’ha letto?
    a parte questo forse Julia non è stata pensata come macchietta nella traduzione italiana, ma fare in italiano una voce di una persona tanto espressiva anglosassone, suona un po’ ridondante, mentre in inglese forse è normale.
    Mah, ho pensato questo tutto il tempo.
    E no, nemmeno io ho mai fatto tutte le ricette di un solo libro. Non ne sarei capace così svolazzante come sono a farmi prendere sempre la mano da pubblicazioni diverse.

  12. eh no, neanch’io ho mai fatto un libro di ricette dall’inizio alla fine… però chi di noi food bloggers non è abbastanza curiosa per voler fare tutte le ricette che ha nei suoi libri?? e soprattutto chi ha tempo per farle?? Magari!! 😉 La curiosità di provare cose diverse è troppo forte!!
    Anche a me è piaciuto il film e devo dire che anche al mio compagno (essendo leggerino forse è un po’ più difficile da digerire per i maschietti). Mi è piaciuta l’idea di avere un progetto e di portarlo a termine cosa che per me è molto difficile 😛
    Corro a leggere il post di Comida!!
    Le tue foto sono come al solito bellissime!! che bello poter assistere ad una lezione al cordon blue 😉
    Buon w-e!

  13. Buongiorno, da un po’ di tempo mi lascio ispirare dalle tue ricette. Leggendotite mi viene voglia di passare più tempo in cucina…. ti ho lasciato un pensiero sul mio blog.

  14. Mai fatto tutte le ricette di un libro, anzi credo di essere l’esatto opposto…più che altro forse mi faccio ispirare dai libri ma non riesco mai a riprodurre le ricette, a volte per pigrizia (procedimenti troppo laboriosi non fanno per me!) a volte perchè mi mancano gli ingredienti giusti…

  15. Ne abbiamo già parlato di persona,ma chissà che un giorno potremmo riguardare il film insieme perchè,come ti ho già detto,mi ha emozionata e divertita e perfino fatto venire voglia di mangiare la carne,il ché è un miracolo!E per il Cordon Bleu chissà che un giorno anch’io mi ci possa infiltrare!Grazie

  16. Buon giorno! Anche io , lo scorso mercoledi, sono andata al cine x vedere il film, ADORABILE! Premetto, adoro cucinare e ci provo, non sempre con ottimi risultati, ma.. non sono da buttare 😉 Cmq sono oramai 5 gg che sogno di cucina! SONO DAVVERO FUORI!!
    Che bello poter assistere a lezioni di veri maestri di cucina… Meno male abbiamo Te che poi ci insegni senza bisogno di venire nella bella Parigi! Un bacione a Tutti!

  17. p.s.: No, non ho mai fatto tutte le ricette di un libro, anzi… quasi sempre vario alcuni ingredienti, quindi si può dire che non ho quasi mai seguito integralmente una ricetta!

  18. tesoro io lo devo ancora vedere ma so’ già che mi piacerà..adoro il genere e il tema..però ti dirò.
    Ehhh che belle foto..mi piacerebbe imparare direttamente dagli chefs!!
    bacio
    Silvia

  19. Cara Chiara sono una fan di Alice tv ( on sky e del magazine). Ho notato che ti occupi di alcuni servizi del magazine talvolta e ne sono rimasta entusiasta, perchè trovare insieme la mia food blogger favorita e il mio cuoco ( Mario Bacherini) è piacevolmente insolito:) Continua così Chiara!!:)

  20. Vedo che il mio piccolo sondaggio ha rivelato che il caso di julie powell e` piu` unico che raro. Ma se qualcun altro avesse fatto le ricette di un libro (non il suo) e dovesse capitare qui lo segnali.

    Radicchio
    mitica! Questo ti fa onore anche perche` non sono cosi` certa che tutti testino le ricette dei loro libri :(

    Gaia
    grazie per il tuo commento carinissimo!
    In effetti da qualche mese collaboro con la rivista. Mario bacherini erano i risotti mi sa, quello con lime, gamberi e mascarpone era buonissimo :)

    zucchero d’uva non l’ho mai nemmno sfogliato purtroppo :(

  21. Anche a me il film è piaciuto, e Meryl credo non abbia fallito. Poi ovvio, forse noi blogger appassionati di cucina capiamo cose in più. Io ho a casa almeno 30 libri di cucina, se dovessi fare tutte le ricetti di tutti i libri smetterei di lavorare…e soprttutto mangerei come un maiale! Julie è stata geniale…
    A Le cordon blue forse ci arriverò all’età di Julia…
    Bon appetit!

  22. Il film l’ho visto e mi e’ piaciuto molto. anche io ho adorato quel Bon appetit!!!
    Questi corsi di cucina, dove di guarda solo non mi ispirano tanto…. anche se poi si mangia chissa’ da dio alla fine. mi piacciono quelli che davo io, hands on… con le mani nella massa….
    Mai fatte tutte le ricette di un solo libro. Credo che la sfida maggiore sia proprio quella di eseguire anche le ricette che non ci ispirano… come quando si cucina in un ristorante vero…. io ho dovuto fare il paté iniziando apulire i fegatini di pollo…. tortura cinese 😉
    Un bacio Kja
    Dani

  23. Pingback: Julia Child: le tappe di un successo « Ma che ti sei mangiato…

  24. Ciao! è da poco che leggo il tuo blog, ma lo ammiro davvero tanto..come fai a conoscere così tante cose e luoghi?!!Cosa fai nella vita e soprattutto mi piacerebbe sapere come hai fatto ad assistere ad un corso di cucina a le cordon bleu..io l’adoro e uno dei mieri sogni sarebbe proprio andarci…complimenti ancora e spero che tu mi risponderai!ps.anch’io aspetto le ricette

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *