Marmellata di fragole e peperoni

marmellata_peperoni
Era da qualche tempo che l’idea di una marmellata di fragole e peperoni mi girava in testa. Poi, colpo di fortuna, una decina di giorni fa al marchè d’Aligre ho trovate delle fragole veramente belle, succose e profumate e non ho potuto resistere all’acquisto. Una volta a casa non è che avessi le idee chiarissime, la mia esperienza in marmellate&co è comunque scarsa. Facendo un giro in rete ho trovato una ricetta della mitica Christine Ferber e l’ho adattata ai miei ingredienti e esigenze, infatti ho anche frullato il tutto a fine cottura perchè volevo una confettura liscia.
La marmellata, dopo i 3 giorni di duro lavoro (duro proprio no, con questo metodo si fa praticamente da sola) non ha affatto deluso le aspettative, il sapore è molto buono, e si accosta felicemente a varie cosine che adoro, tra cui il formaggio di capra (lo so, non l’ho mai detto che mi piace), ma anche le sardine, i pomodori… Vi mostrerò presto :)

Per 2 vasetti
Confettura di fragole e peperoni

Il peso degli ingredienti si riferisce al prodotto netto

500 g di fragole (560 peso lordo)
300 g di peperoni (4 peperoni circa)
1/2 limone
500 g di zucchero

I giorno
Lavate rapidamente le fragole, tamponatele, privatele del picciolo e tagliatele a metà. Ponetele in un grande contenitore dotato di tappo a chiusura ermetica. Lavate e asciugate i peperoni, sbucciateli e privateli di semi e picciolo. Tagliateli a pezzettini e uniteli alle fragole. Spremetevi il limone e aggiungete lo zucchero. Mescolate e ponete il contenitore in frigorifero per 8-12 ore.
II giorno
Versate il composto in una pentola bassa e larga e portate a leggera ebollizione mescolando. Riversate il tutto nel contenitore e mettetelo in frigorifero per 8-12 ore.
III giorno
Filtrate lo sciroppo dalle parti solide. Portate lo sciroppo a ebollizione schiumando con cura. Lo sciroppo si concentra a 105 gradi, unite ora fragole e peperoni e riportate a bollore. Cuocete per 5 minuti, verificate la cottura della marmellata facendo scivolare una goccia di sciroppo su un piatto freddo inclinato: dovrebbe gelificarsi. Frullate il composto per avere una confettura liscia e invasate immediatamente in vasetti sterilizzati. Procedete poi a sterilizzare i vasetti.

Condividi:


10 commenti a “Marmellata di fragole e peperoni

  1. Ma guarda, io non ho molta esperienza in merito, ma credo che il procedimento creato da lei sia piuttosto rivoluzionario nel suo genere 😉

  2. io lo trovo un abbinamento davvero buono, non l’ho mai assaggiato, ma mi attira… e appena l’ho letto mi sono chiesta come ho fatto a non pensarci prima… insomma fragole e peperoni sono tra le cose che amo di più, metterle insieme mi sembra perfetto! :] Bravissima!

  3. Anch’io uso il procedimento della Ferber che è sempre una garanzia non solo nelle tecniche ma anche nella ‘golosità’. Ho voglia di assaggiare questa meravigliosa marmellatina che ci offri. In effetti con il formaggio deve abbinarsi alla perfezione, tra ‘berger, verger et potager’ 😉

  4. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Terrina di pomodori, caprino e marmellata

  5. Abbinamento curioso e sfizioso. Presumo tu abbia usato dei peperoni rossi, o sbaglio? Domani vorrei provare a fare della marmellata di lamponi usando il metodo Ferber.

  6. Anche a me piace da morire questo abbinamento, come idea e spunto, visto che non l’ho mai provato… ^_^
    Anche perchè non è la classica marmellata che a me non fa impazzire particolarmente… ^_^

  7. mi associo ao commenti..abbinamento davvero ENTUSIASMANTE!!!!!!!! A me quello che mi frena è sempre la sterilizzazione dei barattoli..:-( sono una imbranata…come si fa??

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *