Insalata di grano saraceno

grano
Quasi non mi ricordavo come si faceva ad accedere al blog, mi intestardivo con una password sbagliata, fino a quando mi sono accorta che ne inserivo una vecchia. Ci tengo a rassicurare tutti comumque, anche perchè in questa ultima settimana ho ricevuto diverse missive di preoccupazione. Sto bene ed è tutto a posto, sono solo presa da un po’ di impegni e cosi` il blog forzatamente ha rallentato il ritmo, ma spero sia una cosa temporanea.
In questo periodo ho riscoperto i peperoni grigliati. Non che prima non mi piacessero ma ad un certo punto inspiegabilmente ho cominciato a non digerirli. D’un tratto. Quindi li usavo poco anche se a malincuore. Ne amo infatti molto la consistenza, carnosa e liscia. Quelli rossi poi hanno un colore cosi` intenso. Invece l’introduzione del grano saraceno nella mio ménage alimentare mi viene direttamente da un articolo su Elle che tra gli altri aspetti rivelava che in Giappone viene infuso e consumato sotto forma di tè. La cosa mi ha molto incuriosita e così ho provato a farmi in casa una tazza di te` al grano saraceno o sobacha come viene chiamato, da non confondere con la cha soba.
L’infuso ha un sapore gradevolissimo, prossimamente ve ne parlero più` diffusamente, e lascia una certa quantità` di grano pronto al consumo. Ecco quindi che e` nata questa insalata saporita e leggera, perfetta anche dal punto di vista nutrizionale: il grano saraceno associato alla vitamica C dei peperoni fa benissimo alla pelle regalando, dicono, una tinta luminosa. Non resta che provare.
😉

NB vi lascio la ricetta con le istruzioni per cuocere il grano saraceno, ma se vi fate il sobacha ovviamente il grano sara` gia` cotto.

Insalata di grano saraceno e peperoni

per 2

grano saraceno crudo 200 g
peperoni rossi 2
zucchine 2
acciughe sotto olio 4
sale

Lavate e asciugate i peperoni, tagliateli a metà, privateli dei semi e del picciolo verde e poneteli sulla placca del forno. La parte della buccia deve essere rivolta verso il grill. Cuoceteli in forno caldo a 220 gradi fino a quando la pelle comincia a ad annerirsi. Fateli raffreddare in un sacchetto da cucina, poi sara` piu` semplice sbucciarli. Dopo aver sbucciato i peperoni tagliateli a pezzettini. Lessate le zucchine tagliate a tronchetti in acqua bollente salata fino a che siano tenere. Scolatele accuratamente e frullatele con le acciughe. Lessate il grano saraceno per 10-11 minuti. Scolatelo e fatelo raffreddare. Mescolate tutto insieme e conservate in frigorifero fino al momento di servire.

Condividi:


33 commenti a “Insalata di grano saraceno

  1. che bizzarra coincidenza, ciao Chiara! oggi abbiamo pubblicato entrambe ricette con gli stessi colori :-) e devo dire che questa tua mi piace moltissimo.
    bentornata!
    buona giornata
    babs

  2. Ciao Chiara.. questa ricetta fa al caso mio.. ho un mezzo sacchetto di grano saraceno in dispensa… mi sa che lo faccio fuori così… mi sembra davvero gustoso…
    Passo anche per dirti che ti ho scopiazzato la ricetta che ho appena postato… spero non ti dispiaccia…ah.. ho messo il tuo link è!
    A presto

  3. Ben ritrovata :-)
    Una curiosità: il sacchetto da cucina nel quale far raffreddare i peperoni è di tipo Cuki? Come mai poi è più facile sbucciarli? Temo di non conoscere questa tecnica 😉

    A presto Chiaretta, non farci sentire troppo la tua mancanza…

  4. ciao Chiara, volevo dirti “bentornata”!
    …sono da tempo una visitatrice assidua e silenziosa del”pranzo di babette”.
    il silenzio di questi ultimi giorni mi ha 1po’preoccupato e cosi ora che sei ricomparsa(x fortuna!!!), con questa colorata insalata,ne approfitto per fare la tua conoscenza e per dirti finalmente”GRAZIE”per i momenti di magica evasione che il tuo blog mi regala attraverso i suoi racconti, le gustose ricette e le splendide foto!
    Grazie!
    Roberta

  5. …e pensare che proprio ieri ti pensavo, pensando che era da un pò che non ti leggevo…:)
    bentrovata! e oltretutto con una ricetta pure per me gluten free ;)!
    baci
    f

  6. anche io spesso cedo al fascino irresistibile del peperone, ma se poi me lo presenti accompagnato da questa bella insalata estiva..beh…ogni eventuale barriera crolla come un castello di carte!

  7. Piacere di rileggerti! Notevole l’insalata, non ho mai provato con il grano saraceno, abbinamento che mi garba assai a vederlo da te: proverò senz’altro a copiartela! Mi hai davvero incuriosito con l’infuso di grano saraceno: non amo il gusto del te e sono sempre alla ricerca di tisane non erbacee.. curiosissima questa!

  8. Bentornata!
    Mi incuriosiscono il grano saraceno e la sua farina, incredibile ma vero ancora non ci ho mai fatto nulla!
    Devo sbrigarmi!!
    A presto, buona giornata!
    m.

  9. Bentornata! L’idea mi piace tantissimo il sapore del saraceno con la dolcezza dei peperoni. Non saprei pero’ dove trovare del grano saraceno crudo. Buona giornata

  10. Cara…come stai? Ritorno con questo piatto estivo a darti un lieve ma non meno sentito saluto…Serena

  11. Bentornata!! felicissima di ritrovarti e poi proprio con questa bella ricetta:per domenica la voglio proprio provare! a presto e grazie!
    @lilium: in un sacchetto chiuso il vapore aiuta la pelle del peperone a staccarsi dalla polpa e poi è tutto più facile!!

  12. ciao chiara, bentornata ero un po’ preoccupata anch’io. fantastica ricetta! hai provato a tagliare i peperoni crudi in pezzi non tanto grandi e cuocerli per 10 min. al crisp (scaldando il piatto naturalmente)? subito pronti e ottimi. un abbraccio

  13. Adoro i peperoni rossi arrostiti, e mi faranno compagnia anche a pranzo, in una certa forma….

    L’insalata e’ bellissima, te al rubo per usare un po’ di granaglie in dispensa, anche se presto vorrei provare il grano saraceno. Ciao, e bentornata!

    PS: non so se ti ricordi quelle keftas in cui omisi la cannella per timore che non mi piacesse..mi sono rifatta e avevi ragione a suggerirmi di darle una possibilita’. Gliene daro’ anche una seconda, ed una terza…. :)

  14. Oggi mi sono imbattuta casualmente in questo sito e…sono rimasta folgorata da tanta Bellezza: amo cucinare e sperimentare, il Pranzo di Babette e’ in cima alla top ten dei miei films preferiti e la buona fotografia mi commuove tanto quanto la buona cucina! Complimenti per questo ottimo lavoro e, come dire? Grazie di esistere: saro’ spesso con voi in rete.
    Chicca
    p.s. anni fa ho fatto uno squisito rosolio di petali di rose e da allora non ho piu’ trovato delle rose profumate come quelle, non puoi sapere quanto ho cercato di scoprire quale fosse il cultivar giusto!!!

  15. ciao! ti ho scoperto solo ora grazie a Comida e devo dire che mi piace un casino il tuo blog!!!! Bellissime ricette e foto allucinanti!! Complimenti :)

  16. Grazie a tutti per continuare a seguirmi con affetto nonostante io sia piuttosto uccel di bosco ultimamente. Ma spero di riuscire a ritrovare un equilibrio prima o poi.

    Roberta Gaeta: ma che bello! Sono contenta di trasmetterti tutto questo, sono io che ti ringrazio :*

    Giuditta: grazie della dritta, ho provato a fare come dicevi e sono venuti una favola
    Lilium: non so se nel frattempo hai provato a sbucciare i peperoni con il metodo che suggerivo, io trovo che faciliti abbastanza.

    Chicca: benvenuta allora, mi fa cosi` piacere quando qualcuno approda sul mio blog e manifesta il suo apprezzamento. Una persona che e` alla ricerca del giusto cultivar di rose per fare il rosolio mi sembra un personaggio poetico, magari uscito dalla penna di jorge Amado o di García Márquez :)

    Erborina: grazie! Io invece il tuo blog lo conosco, non comnento e mi dicono meraviglie della tua cucina, peccato essermi persa la serata spagnola che hai indetto recentemente

  17. Pingback: Venerdì 21 Agosto 2009 | Mamma Felice

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *