Lemon tapenade

tapenade
Non ricordo più su che rivista di cucina (poteva essere Gourmet?) ho letto la ricetta di una tapenade di olive arricchita con le scorza di vari tipi di agrumi, l’idea mi era parsa geniale ma per me reperire i lime bio è praticamente impossibile e le arance ormai sono un ricordo dell’inverno, per cui ho deciso di optare per una versione realizzata con la sola scorza di limone. Risultato eccellente, del resto non era difficile indovinare che fosse un accostamento riuscito, uno di quelli che ti fa pensare:”come mai non mi è venuto in mente prima?” :)
Sul momento ci ho farcito dei panini con mozzarella e prosciutto crudo ma quando un clima vagamente primaverile si deciderà a riapparire credo che ci condirò la pasta fredda o il cus cus con le verdure.

tapenade2
Lemon tapenade
olive nere 250 g
scorza gratuggiata di un limone
succo di limone 1 cucchiaio
capperi sotto sale un cucchiao
olio 3 cucchiai

Ponete i capperi in una ciotolina di acqua, dopo 15 minuti scolateli e strizzateli leggermente. Denocciolate le olive. Unite il resto degli ingredienti e frullate fino ad avere una crema liscia. Conservate in frigorifero coperto da un pochino di olio.

panino

Condividi:


31 commenti a “Lemon tapenade

  1. Spighetta
    si, e` buonissima guarda, il connubio olive+ limone funziona buonissimo

    Lilium
    uhm, bella domanda. Erano delle olive nere cotte al forno secondo me, dico cosi` perche` mi sono stata regalate, ma ne sono ragionevolmente sicura

  2. Io ho scoperto la tapenade da poco tempo, prima non mi piaceva molto.
    Il connubio olive-limone è davvero una bella idea.
    Ho per l’appunto delle ottime olive taggiasche sott’olio da consumare, userò quelle

  3. Bell’accostamento… è la parte snocciolatura che mi lascia perplessa! Sai com’è, sono pigra e golosa, mi ritroverei con i furono 250 gr di olive snocciolate diventate 3 perchè il resto mi è finito nel pancino durante la noiosa operazione…

  4. Geniale! olive e limoni mi sembrano davvero un’accoppiata gustosissima
    Un bacione e buon inizio settimana
    fra

  5. la tapenade è stata una scoperta illuminante..non avevo mai provato la versione al limone..deve essere buonissima.e di quel panino che ne facciamo? una mozzicatina…

  6. Ottima! Appena l’ho vista l’ho sognata dentro rotolini di bresaola e formaggio quark….che bella idea gustosa! Bravissima Kja! 😀

  7. Marina, rispondo io. Gourmet io la compro in un’edicola in piazza San Babila, non ti so dire precisamente dove, ma ha anche altre riviste estere di cucina tipo Elle a Table e Saveurs. Per quanto ne so è l’unico posto dove riesco a reperirle :)

  8. Ciao! è da poco che ti ho scoperto e….mo’ nun te mollo!!
    Bella quest’idea della tapenade di olive, la voglio provare stasera. Giusto ma le olive: arrosto o sott’olio?? A presto.

  9. Bella ricetta! Ho assaggiato un tapenade coi ficchi e la scorza di vari agrumi che mi e piaciuto molto, questo il tuo tapenade mi sembra anche ottimo. Lo provero!

  10. Ti seguo da molto tempo, ma non ho mai lasciato un commento. Davvero tanti complimenti per le ricette (che eseguo spesso) e per le fotografie (che ti invidio…). Poi, essendo Parigi uno dei miei luoghi del cuore, divoro e conservo per il mio prossimo viaggio tutti i tuoi consigli. Continua così!!
    Per l’estate invece sto prenotando una vacanza in Bretagna, hai qualche buon indirizzo gastronomico da suggerirmi?
    Grazie e un abbraccio, Alessandra

  11. Deve essere davvero buonissima…da rifare!
    Ma come fai a fare queste foto dove si vede solo l’oggetto..sembra sospeso..Bellissime! io ho una bella macchina fotografica ma non la so usare ancore :-((

  12. Marina
    Gourmet me lo faccio portare appena qualcuno va negli Stati uniti, e Milano poi non l’ho mai comprato ma mi fiderei del consiglio di Maricler

    Babette62
    “Nun te mollo” :DDD
    mi fa molto piacere :)
    erano decismanete cotte al forno ma credo che verrebbe tutto sommato bene anche con delle olive sotto olio, basta solo che siano di buona qualita` :)

    Alessandra
    ciao e benvenuta allora. Io sono stata piu` in normandia che in bretagna e pigramente non mi ero segnata molti indirzzi. Avevo tuttavia mangiato in un ristorante vicino a S Michel stupendo ( era ricavato da un vecchio cascinale , con i soffitti latri vari metri e un camino su cui arrostivano dell’ottima carne). Vedo di fare qualche ricerca, magari lo ritrovo, altrimenti anche per te segui i consigli di Maricler e fabrizio sono golosi quanto me 😉

    Alessandra
    in che senso sospeso? Intendi che solo lui e` a fuoco? Apro molto il diaframma e devo dire ho un obbietivo luminoso, il 50 mm 1.4
    Comunque non ti scoraggiare se i risultati non corrispondono ai tuoi desideri, fai molta pratica, solo cosi` si migliora :)

  13. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Soba alla lemon tapenade

  14. Chiara, visto che sei di Milano.. in centro c’è un negozio (frutteto) ormai famoso dal lontano 1948, che vende ogni tipo di frutta – a seconda della stagione – dal kiwano al babaco (con cui poter fare uno squisitissimo e sensazionale babaco flambe’, con delle palline di gelato alla panna e un bicchiere di Gran Marnier) poi la carambola, il mangustan (marzo-maggio), il feijoa e tantissimi altri… 5ti dico questo perché ho letto in questo post che ti è difficile reperire alcuni agrumi.. qui i lime li trovi sempre (i passion fruit pure, di cui io ne vado letteralmente matta:) e i limoni sempre e rigorosamente non trattati.. e poi le arancie, sia da mangiare che da spremuta .. quindi ecco, se ti interessa ti faccio sapere dov’è ^_^

  15. Bella , e molto “ispirevole” la lemon -tapanade , la provo senz’altro. Nell’orto ho i limoni…veri e le olive penso di usare le taggiasche denocciolate .
    grazie dell’idea . ciao chiara

  16. Fior di vanilla
    venerdì ero un pochino stretta come tempi e non avrei potuto visitare questo negozio di cui mi parli ma se mi lasci l’indirizzo la prossima volta che sono a Milano ci farò un salto volentieri :)

    Chiara
    i limoni in giardino? Beate te :)

  17. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Give away [finger food&co]

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *