Pausa pranzo a Milano?

carciofi_bicchiere
Venerdì prossimo sarò in pausa pranzo a Milano, qualcuno mi fa compagnia? Il posto lo so già, è il concept store Whirlpool in zona Corso Como, per quanto riguarda il menù invece ci sto ancora rimuginando, ma sono piuttosto sicura che mi divertirò a preparare qualche piatto nella cucina luminosa di cui è accessoriato il luogo.
Potrebbe essere un’occasione carina per incontrarsi tra golosi, conoscersi, mangiare qualcosa insieme e soprattutto parlare di cibo :)

Quindi se vi capita di essere a Milano venerdì 15 maggio siete invitati per la pausa pranzo dalle 13.00 alle 14.30 circa nel concept store Whirlpool in via Tocqueville 11, angolo Corso Como. Se qualcuno è solleticato dall’idea magari mi lascia un commento? Così mi faccio un’idea di quanto e come preparare.

Veniamo alla ricetta di oggi. Dopo aver imparato come pulire i carciofi devo dire che mi sono un po’ disinteressata di questo fiore spinoso che nasconde un anima violetta, poi settimana scorsa mi sono trovata a sorpresa 4 esemplari che mi facevano coucou dal sacco biologico.
Urgeva cucinarli, uno in particolare era piuttosto malconcio. Ecco che l’ormai mitico forno della nasa mi è venuto in aiuto e ho preparato questo piccolo antipasto. In realtà l’idea iniziale era di fare delle cialdine con il parmigiano ma poi la pigrizia ha prevalso e ne ho fatte delle semplici scaglie. (Sono l’unica che odia grattugiare?)

Carciofi e parmigiano
per 4 come finger food o per 2 come antipasto

4 carciofi
parmigiano
senape con i grani interi 1 cucchiaino colmo
succo di limone 1 cucchiaino
olio 2cucchiai

Pulite i carciofi. Affettateli. Ungete leggeremente il piatto crisp del forno e fatelo preriscaldare per 2 minuti. Disponetevi i carciofi e fateli cuocere 4 minuti, quindi prelevate il piatto, girate i carciofi con una spatolina antiaderente e proseguite la cottura per altri 4 minuti. Lasciateli raffreddare. Mescolate gli ingredienti della citronette e tagliate un po’ di scaglie di parmigiano. Alternate su 4 o 2 piattini carciofi e scaglie di parmigiano e condite con la citronette, servite.

Se non avete il forno potete grigliare i carciofi

carciofi

Condividi:


42 commenti a “Pausa pranzo a Milano?

  1. Io ci sarò. Sicuramente. Se preparerai qualcosa che sarà anche lontanamente buono come questi carciofi stai sicura che mi sacrificherò come assaggiatrice ufficiale se vuoi :)
    Ora spargo la voce. A venerdì!

  2. lo so, arrivo in ritardo, però ti volevo fare i complimenti per la nuova grafica di questo tuo posticino delizioso!!!
    purtroppo non potrò essere lì con te e gli altri fortunati… sigh :-(

  3. Come mi piacerebbe poter venire…ma lavoro e distanza me lo impediscono :(
    Questi carciofi sono golosissimi e non preoccuparti non sei l’unica che detesta grattuggiare (e infatti è un compito che spesso delego al moroso:D)
    un bacione
    fra

  4. Wow! Io sono presente! Purtroppo però non prima delle 13.30 :( va bene comunque oppure è troppo tardi?
    Grazie!

  5. Peccato, io non ci potrò essere, abito a Roma e comunque il 15 maggio sarò ad Arpino!
    Comunque anche io odio grattugiare, e di solito convinco mio fratello a farlo al posto mio (che poi con il parmigiano non è neanche troppo difficile, ma con il cioccolato che dopo un po’ comincia a squagliarsi…)!

  6. Mi piacerebbe tanto poter trovarvi… ma diventara un poco costoso questo pranzo si vengo da Canada!
    I carciofi mi fanno sciogliere il cuore :)

  7. Fossi stata più vicina, avrei fatto una capatina sicuramente, anche soltanto per avere il piacere di conoscerti, cara Kja! Ti auguro una bellissima giornata 😀

  8. farò i salti mortali per spostare il mio appuntamento milanese al venerdì e in quel cas ti riscrivo e mi prenoto.
    grazie per l’invito.

  9. Wow, che emozione… Già temevo si trattasse di questo venerdì, e invece è il 15, ed io salvo inghippi potrò esserci! Non mi sembra vero :*

  10. vado pazza per i carciofi! crudi, cotti, ripieni… sono un amore!

    sarei venuta assolutamente venerdì, sono anche in centro tra l’altro.. ma purtroppo lavoricchio da mio papà in quegli orari :( che tristezza…
    non ci saranno altre occasioni??
    ma spiegami meglio.. com’è questa cosa? tu cucini lì? che tipo di localino è? non sono mai stata al concept store Whirlpool ..

  11. uffaaaaaa ma falla una pausa pranzo anche a Firenze no? 😀 che mi tocca fare dimmi tu..anche pregare sul blog 😉 divertiti , sii brava come sempre e mangiate tutti anche per me
    intanto però un bacio te lo posso mandare anche da qui no?

    smackkkk

    Silvia

  12. ciao chiara…. io lavoro a roma, e spesso sono a milano…. ma questo venerdì niente da fare, anche se mi piacerebbe molto venire.
    in realtà l’idea di conoscersi tra foodblogger è grande, a me piacerebbe molto, anche perchè ormai è come se immaginassi molti visi, dietro alle splendide foto e ricette che girano per il web….
    spero cmq di conoscerti presto, dunque alla prossima!

  13. Come dicevo a Maricler, sarebbe troppo bello poter esserci. Vi penserò e attendo il resoconto fotografico :-))
    E sai che con i carciofi mi tenti.

  14. Io non ci posso essere ma gia’ che sei li’ non e’ che puoi vedere se hanno in magazzino un forno che gli avanza? Il mio e’ scassato e in piu’ io ho anche la maglietta giusta per usarlo…

  15. Peccato sia lontana, mi avrebbe fatto molto piacere, sembri una persona piena di risorse :-). Per quanto riguarda l’insalata che dire, semplice e golosa, e anche la foto è molto invitante!

  16. ciao carissima, hai fatto un ottimo lavoro con il template, più curato e completo del precedente. Brava! Io sono tornata da poco a Strasburgo quindi non potrò esserci al tuo incontro, ma sono sicura che andrà benissimo, spero che ci farai vedere qualche foto, se qualcuno riuscirà a farle. Ti mando un bacio e spero di sentirti presto!

  17. Ciao Kja!
    Sono ritornata da Milano proprio ieri sera…e mi son goduta due giornate stupende di sole…se solo era in questi giorni ci venivo di sicuro!

    Sarà pe un’altra volta…poi ci farai vedere le foto spero, si?
    Un bacio

  18. Stavo pensando che anche io odiavo grattugiare fino a quando non ho comperato una grattugia Microplane.
    Se ti ricordi a Boston avevo fatto una dimostrazione da Crate&Barrel sfoderando un limone biologico e testando uno zester. Sia dalle prima scoperta quando vivevo ad Amsterdam ne ho regalati molti. In USA poi costavano poco, dai 9.9 ai 25 $ la versione super deluxe e questi taglientissimi (ho fatto fuori 4 dita in un colpo solo una volta!) attrezzi non mancano in nessuna cucina.
    Il Signor Yamamoto è tornato in Giappone con una delle mie microplane dopo la nostra tre giorni di cucina italiana.
    Tutta questa pappardella per dirti. Con le Microplane non mi annoio più a grattugiare, anzi devo stare attenta a fermarmi in tempo perchè il formaggio finisce grattugiato in un momento.

  19. Sono molto contenta che ci siano delle adesioni per venerdi`, io nel frattempo sono giunta alla stesura definitiva del mini menu` ma non rivelo niente, sara` una sorpresa :)

    a presto allora

  20. Sapevo che dovevo passare dal tuo blog… ed ecco la meravigliosa sorpresa!
    Finalmente a Milano.
    Ci vediamo venerdì, non mancherò!
    Forse verrà anche il mio ragazzo.

  21. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Post-eat : domani pausa pranzo!

  22. uffa ! avrei dovuto esser a Milano in questi giorni ma …niente .
    Mi sarebbe piaciuto conoscerti , quando vieni in Liguria , passa tu da me .
    Ti aspetto . Ciao . chiara

  23. @comidademama: anche io odio grattugiare!
    …quell’aggeggio sembra veramente TAGLIENTE! ovviamente mi incuriosisce molto…
    per oggi saluto tutti quelli che si trovano a Milano, e, come detto qualche giorno fa, alla possima!

  24. Pingback: Carciofi Crudi! Velocissimi e Molto Salutari

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *