Capesante alla vaniglia

capesante
A volte dal pescivendolo trovo le capesante in un’offerta speciale, tipo 3 kg a 15 euro, e mi ci getto letteralmente sopra. È un tipo di pesce di cui amo molto la consistenza e il sapore e che trovo abbia una forma divertente: questa pallottolina tutta smussata e con quel color corallo acceso, mi sembra uscita da un manga 😀
Il modo più semplice con cui le preparo consiste nel marinarle nella vaniglia, una spezia che in casa mia non manca mai. Basta aromatizzare l’olio di oliva con i suoi semini e far trascorrere un po’ di tempo alla capesante in questa semplicissima marinata. Una volta saltate in padella si accompagnano deliziosamente ad un’ insalata mista, magari con un tocco tropicale dato da un mango a pezzetti, o a della quinoa, sostituibile con il riso basmati, arricchiti con nocciole tostate, avocado,e quando è stagione il cetriolo. Recentemente un’ amica mi ha servito degli spiedini grigliati in cui si alternavano pezzetti di mango e capesante: magari si potrebbe marinarli prima nell’olio alla vaniglia. Insomma queste capesante passano con grande classe e naturalezza dall’antipasto al piatto unico, fino al secondo.
In questo caso le ho servite come antipasto con delle fave scottate, ma avrete capito che l’unico limite agli abbinamenti è dato dalla vostra fantasia.

Capesante alla vaniglia

olio extravergine di oliva 2 cucchiai
vaniglia 1/3 di stecca
capesante 8
fave sgusciate 120 g
insalata o germogli

Aprite il pezzo di stecca di vaniglia e prelevate i semini con un coltello affilato, mescolateli all’olio in un contenitore che si possa chiudere ermeticamente. Unite le capesante lavate e tamponate con della carta da cucina e conservate il tutto in frigorifero per 6-8 ore. Sbollentate le fave in acqua bollente salata per 3 minuti, scolatele. Portate le capesante a temperatura ambiente, scaldate un pochino di olio alla vaniglia della marinata in una pentola con il fondo pesante e cuocete le capesante un minuto e mezzo per lato, quando cuocete il secondo lato fate saltare anche le fave. Servite subito con dei germogli o qualche foglia di insalata.

ranuncolo

Condividi:


26 commenti a “Capesante alla vaniglia

  1. Trovo questa ricetta di una delicatezza e raffinatezza uniche.
    L’olio aromatizzato coi semi di vaniglia come base per la marinatura mi sembra un’idea geniale,se l’hai partorita tu…complimenti! Tra l’altro amo le capesante!

  2. Capesante e vaniglia sono un abbinamento perfetto che ho già potuto gustare.
    Certo che l’aceto alla vaniglia farebbe proprio al caso tuo :-) Io ho preferito quello allo zenzero, dolce ma piccantello.
    Ma raccontami di questo fiore … sembra un “ranuncolo esploso”. Che fiore è? È meraviglioso.
    Baci

  3. Anche io adoro le capesante, ma non ho la fortuna di trovarle in offerta speciale!:-( mi incuriosisce molto il sapore che può dare la vaniglia alla marinatura, la proverò sicuramente!

  4. Ecco, io non ho mai mangiato neppure queste…ma a milano le ho viste uun miliardo di volte e in offerta o no le devo provare!!

  5. Daria
    Grazie, guarda la prima volta ho fatto marinare le capesante nella vaniglia l’estate scorsa, volevo preparare un patto speciale perche venivano due amici buon gustai a cena, poi da li` la cosa e` diventata classica

    Alex
    infatti!! I love vanilla :)
    Guarda la fioraria ha detto che sono ranuncoli incrociati con i cavoli e che li hanno creati in italia, io li ho amati al primo sguardo

    furfecchia
    Beh, qui in francia sono avvantaggiata, sono piu` comuni

  6. sono una nonna presa dalla simpatia e dalle novità delle tue ricette:ne ho stampate qualcuna per provarle e shockare i miei amici;grazie giovane amica . Marisa

  7. Ciao, questa ricetta è molto bella, realizzabile anche per me che non sono molto brava a cucinare il pesce.
    Le fave le sgusci solo o le spelli anche dopo averle lessate?

  8. Ho scoperto le capesante da poco e adesso le adoro.
    Recentemente le ho cucinate con arancia e cointreau, una delizia, prima o poi le posto.
    La vaniglia mi attrae molto usata così.
    Grazie! :)

  9. Magari riuscissi a imbattermi in offerte del genere…amo le capesante ma qui sono veramente troppo costose! Comunque l’idea di aromatizzarle con l’olio alla vaniglia mi intriga tantissimo
    Un bacione
    fra

  10. Ma che meraviglia! devono essere buonissime! non ci avevo mai pensato alla vaniglia, io di solito le faccio gratinate… da provare sicuramente! :-)

  11. ci credi che non ho mai assaggiato le capesante? lo so lacuna grande ma non mi sono mai capitate sottomano :-) solo per quello
    bacione grandissimo come sempre e scusa se passo di rado, ma che periodo! 😀
    Silvia

  12. Una ricetta raffinatissima! Mi hai fatto venire una voglia irrefrenabile di capesante: è una vita che non ne mangio! Ti auguro una splendida giornata…baci 😀

  13. Mi piace molto la presenza della vaniglia nei piatti salati: di solito utilizzo il sale allla vaniglia, ma la prossima volta voglio usare l’olio alla vaniglia 😉

  14. Marisa
    grazie per esserti rivelata, mi fa tantissimo piacere sapere di avere una nonna che legge e stampa le ricette dal mio blog.
    Spero che i tuoi amici resteranno a bocca aperta 😉

    Lydia
    ciao, guarda se voglio che siano proprio delicate le spello anche della pellicina , dipende se mi va o meno

    Serena
    una tizia che mi ha invitato a cena le ha fatte con pompelmo e cointreau, ma lei era uan vera strega e quindi non le associo ad un bel ricordo purtroppo

    fra
    e lo so in italia proibitive spesso, ma qui e` diverso, anche le ostriche per dire sono molto piu popolari e non hanno l’alluare e il rpezzo che hanno in italia

    Marta
    grazie :*

    Marina
    sai che invece gratinate non le ho mai mangiate?

    Marina
    prove generali dell’imminete cambio, sei la sola che ha visto mi sa

    Susina
    sappimi dire!

    twostella
    brava, e` proprio cosi`, va provata a prescindere anche con altri pesci, carne bianca magari o verdure, perche` no?

    Elisabetta
    grazie, sei troppo carina, io non sono entusiasta ma va beh, e` una fase cosi`

    manu e silvia
    e` un abbinamento succulento, ve lo prometto :)

    Silvia
    possibile? Caspita mi sembra cosi` strano, comumque devi devi rimediare, sono talmente buone

    Romy
    bisogna rimediare allora, anche solo 2 a testa ma ne vale la pena

    Gea
    eccome, dice bene lenny, c’e` anch eils ale alla vaniglia

    Lenny
    anche io uso il sale a volte ma questo olio e` favoloso

  15. La penso esattamente come te sulle capesante e questo abbinamento, per me nuovo, é fascinosissimo.
    Purtroppo qui a Berlino non trovo esattamente le mega offerte come te ma…. proveró, garantito.

  16. hai fatto bene a prenderle a quel prrezzo anche a me piacciono molto, ma a volte il loro prezzo mi frena l’acquisto, mi piace l’idea di provarle con la vaniglia e le fave, un ottimo abbinamento pesce e legumi

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *