Cake con prugne e formaggio di capra

cakeprugne
Con questi piccoli cake ho preso due piccioni con una fava, come si suol dire. Innanzitutto ho preparato un mini-pranzo veloce per il dopo-piscina nonchè un quasi-secondo per la cena finendo al contempo un mazzetto di erbe, della panna fresca, delle noci e un pezzo di un ottimo formaggio di capra francese di cui purtroppo non ricordo il nome.
Insomma questi cake sono stati un capolavoro di ottimizzazione nel mio caso e, a prescindere da questo, sono anche molto buoni, sopratutto per chi come me ama il contrasto tra la dolcezza delle prugne e il sapore del formaggio di capra. A cena ho aggiunto una delicata insalata verde di valerianella arricchita con delle mele a pezzi et voilà, il cake era pronto per la cena. :)
NB se non avete panna da finire usate pure del latte, al limite ci sta anche meglio

Cake con prugne e formaggio di capra

uova 3
farina 150 g
lievito una bustina
olio extravergine d’oliva 1 dl
panna fresca 125 g
prugne secche denocciolate 80 g
formaggio di capra fresco 80 g
prezzemolo e aneto tritati 2 cucchiai
noci 40 g

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Tagliate a pezzetti il formaggio e le prugne. In una ciotola sbattete le uova con la farina setacciata con il lievito. Unite a filo l’olio e il latte intiepidito; amalgamatevi le erbe tritate, il formaggio e le prugne. Versate il composto in uno stampo da cake o in 5 stampi da minicake foderato/i di carta da forno e ripartitevi le noci a pezzetti. Infornate per 40 minuti per il cake normale o 25 minuti per quelli piccoli. Lasciate raffreddare il cake nello stampo per 10 minuti, quindi trasferitelo su una gratella.

cakeprugne2

Condividi:


30 commenti a “Cake con prugne e formaggio di capra

  1. Questo cake è baciato da una luce meravigliosa. Vado matta per prugne e formaggio, anche albicocche secche e formaggio. Pian pianino mi sto avvicinando anche all’aneto :-)
    Un bacio

  2. Ciao! questa ricetta sembra fatta apposta per silvia: lei adora le prugne ed in questo periodo abbiamo la fissa dell formaggio di capra…non c’è che dire: dobbiamo per forza provarlo!
    complimenti per l’idea originale!
    baci baci

  3. Complimenti le tue idee sono sempre originali e le tue fotografie meravigliose! Quanto mi piacerebbe asaggiare uno dei tuoi piatti, uno qualsiasi davvero, sono tutti meravigliosi! un abbracciotto. Diana

  4. Ecco, questo cake mi ispira moltissimo.
    Lo proverò facendo una variante con i gelsi e i piccoli fichi essiccati iraniani che mi stanno arrivando da Amsterdam (c’è un negozio iraniano strepitoso vicino a dove vivevo).

  5. Complimenti per le bellissime foto!!
    Sono sicura che questi sapori si abbinano benissimo. E l’idea delle mini cake mi sembra molto carina.

  6. Uhmmm mi ispirano tantissimo!!!
    Il formaggio fresco e’ del tipo spalmabile?
    Qui c’e’ un tipo simile alla ricotta…. oppure intendi uno dalla consistenza del gorgonzola….? Tanto per capirci… :)

  7. Sembra delizioso oltre che esteticamente molto bello. Un morzetto?Io poi adoro associare frutta con formaggio (il famoso sucré-salé)

  8. ciao chiara,
    ho preso del sale nero delle hawai. hai qualche suggerimento per l’uso? in particolare per qualche pietanza? grazie!

  9. Valentina
    fammi sapere come ti vengono

    Alessandra
    salato, ma con una punta di dolce come piace a me 😉

    alex
    lo so che tu non sei tanto di aneto, ma puoi usare solo prezzemolo o dell’erba cipollina :)

    Manu e silvia
    non vi resta che provare allora 😉

    elisabetta
    il forno li ha cocccolati pe runa volta :)
    gea
    grazie!

    fra
    grazie, si e` pr amanti dle formggio di capra e dell’accostamento docle-salato :)

    comida de mama
    che maraviglia, mi sembra una varianate intrigantissima. Se hai dei buoni fichi secchi devi provare anche questo

    http://www.ilpranzodibabette.com/index.php/2008/10/06/cheesecake-phillo-feta-miele/

    elisa
    si, a me ne hanno regalati 6 e ne sono felicissima :)

    Marta
    grazie, una foto veloce ma che e` venuta bene :)

    daniela
    no, spalmabile non era, ma non aveva nemmeno crosta, era un po’ sbricioloso come consistenza, quando trovo il nome te lo dico

    radicchio
    grazie cara :)

    lefrancbuveur
    caspita , mi fai arrossire, grazie enrico

    silvia
    grazie cara :*

    dada
    esattamente, anche io lo adoro

    tortinoal cioccolato
    grazie!

    Mario
    la dote piu` spiccata del sale nero e` la sua presenza teatarle: quindi usalo per rifinire dei piatti n modo da poter apprezzare il suo bel colore come zuppe o vellutate dai colori brillanti, o per del pesce, anche crudo
    cerca nell’archivio il gazpacho di anguria, ora la sostituisci con le fragole, o i vari crudi nell’archivio

    Twostella
    grazie, lui era il piu` carino con il pezzetto di prezzemolo che per caso e` finito proprio in mezzo

    mestolina
    vengo subito :)

  10. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Caprino alla rosa e cardamomo

  11. Ciao!
    la ricetta mi sembra una meraviglia (sono in cucina che la sto riproducendo, sottraendo aneto e prezzemolo e aggiungendo qualche pizzico di erba cipollina freschissima).
    Una domanda: mi sembra che le porzioni siano per max 3 persone, o sbaglio?
    Complimenti 😀

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *