Cupcake al matcha

cupcakematcha2
Queste cupcake al matcha con violette candite mi sono state ispirate direttamente dai crochi, quei bellissimi fiori che annunciano la primavera. Il fatto è che solo quest’anno mi sono resa conto del significato profondo che rivestono per me. Quando ero bambina tornando da scuola passavo sempre vicino alle aiuole che costeggiano la casa di mia nonna perchè era da lei che pranzavo. Sul finire dell’inverno vedevo apparire i teneri virgulti dei crochi, che facevano capolino ciascuno in un particolare punto e gli sorridevo, contenta. Quello striato bianco e viola è sempre stato il mio preferito ma ce ne sono anche alcuni interamente bianchi o interamente viola.
Ogni anno, dacché ho memoria, questi bulbi germogliano e mi regalano una sensazione di bellezza e sicurezza: ci sono cose che sono cambiate e cambiano profondamente con il passare del tempo ma ho la certezza che ogni primavera quei crochi fioriranno.

cupcakematcha1
Cupcake al matcha

burro morbido 110 g
zucchero 140 g
latte 125 ml
farina 340 g
uovo 1
tuorlo 1
lievito 1 cucchiaino e 1/2
sale un pizzico
matcha 2 cucchiai

frosting e decorazione

formaggio cremoso 150 g
zucchero 60 g
matcha 1 cucchiaino
sale un pizzico
violette candita 3 cucchiai

Battete il burro fino a che sia spumoso, unite lo zucchero e fatelo incorporare bene. Unite poi l’uovo, mescolate, quindi il tuorlo e il latte poco per volta. Setacciata farina, lievito, sale e matcha. Uniteli agli ingredienti liquidi e mescolate velocemente. Ripartite il composto tra 10 pirottini e infornate in forno caldo a 175 gradi per 20-22 minuti. Fate raffreddare i dolci su una gratella. Preparate il frosting mescolando insieme tutti gli ingredienti eccetto le violette. Ripartitelo con un cucchiaino sulla sommità delle cupcake. Decorate con le violette candite immediatamente prima di servire.

cupcakematcha3

Condividi:


26 commenti a “Cupcake al matcha

  1. wow, wow, wow!!questa sera, giuro, li provo..
    ne approfitto per chiederti qual è secondo te il prezzo onesto per il matcha…perchè io a torino credo di essermi fatta solennemente fregare!!

  2. Questi cupcakes sono il concentrato dell’essenza della primavera! Sembrano quasi fatati: un boccone e rifiorisci cone un mandorlo a marzo!

  3. Sono splendidi…verdi come un prato primaverile, su cui spuntano teneri fiorellini! Anche a me i crochi piacciono moltissimo…sono belli anche quelli che producono lo zafferano…li hai visti? Un bacione :-)

  4. Ciao Kja,
    ho giusto in casa tutti gli ingredienti, violette comprese, acquistate tempo fa da peck a milano e che non avevano ancora trovato la loro collocazione…. grazie! ora so cosa farne!
    buona settimana

    Babs

  5. Ormai ogni tua foto supera se stessa, facendomi spalancare gli occhi di piacere. Il verde acqua è naturale evoluzione dei blu vellutati che hai adoperato ultimamente, e nella sua consistenza per così dire acquea è un inno alla vita che si risveglia :-)

  6. Davvero siamo telepatiche in questo periodo, anche io avevo in mente di fare delle cupcake al matcha con un frosting simile, incredibile 😉
    Ma mi hai preceduto, bello, così sperimenterò anche la tua versione (leggi: ogni scusa è buona per mangiare qualcosa al matcha…)
    Bacini!

  7. Ciao Kja, questo frosting è meraviglioso. Sbaglio o ultimamente questo blog ha preso una piega “new romantic”? Anch’io ho lo splendido ricordo dei crochi che annunciano la fine dell’inverno e della mia maestra delle elementari che mi insegnava i nomi dei fiori durante la passeggiata casa-scuola che facevamo insieme. Un bacio!

  8. Immagino che le violette con il matcha ci stiano benissimo, da addentare subito! Una domanda: nella ricetta dei cupcake di matcha ne servono veramente due cucchiai o bastano due cucchiaini?

  9. Adoro i tuoi abbinamenti cromatici in cucina. In fatto di frosting mi affido sempre a te che li fai con il formaggio cremoso e non con l’icing sugar o con il burro.
    Un bacione

  10. Cara Chiara,
    sento parlare di matcha ormai da tempo… grazie a te, alla tua esperienza e alla tua curiosità, ho scoperto questa polvere ormai usatissima ovunque e che fa benissimo… ehmmmmm sii… ma… nella mia zona è praticamente sconosciuto… ormai lo chiamo il “matcha cheeee??”… cioè la risposta delle preparatissime commesse delle erboristerie che ho visitato!
    Le mie papille gustative reclamano e invidiano gli occhi, che ormai lo conoscono bene… ahah
    tutto sto teatrino per dire: conosci qualche sito che vende matcha di qualità? Ho fatto una piccola ricerca ma, non conoscendolo, ho paura di ricevere l’erba essiccata e polverizzata del campo adiacente la discarica di Pianura ahah.
    Non vorrei venire a Parigi apposta:).
    Ti ringrazio.
    M

  11. CAVOLI..E IO CHE STAVO GIUSTO PENSANDO DI AVERE LA SFACCIATAGGINE DI DOMANDARTI UNA RICETTA PER CUPCAKES AL MATCHA!! GIUROO!! ma scusa la domanda stupida, tu li metti in quei pirottini dopo che sono cotti, o anche per cuocerli? Lo so che la domanda è scema :-( ma io ne ho di simili e mi avevano detto vanno pure in forno, ma una volta ho provato e non reggevano l’impasto liquido :-((

  12. Mi fa piacere che queste cupcake vi siano piaciute, grazie a tutti per i vostri commenti carini :)

    Si, ci vogliono proprio 2 cucchiai, preferisco fare dolci al matcha meno spesso ma mettercene quanto ne serve, nel senso io amo che il sapore sia intenso.
    quanto al formaggio era tipo philadelphia, un po’ meno acidino forse, non saprei dire il nome della marca.
    Per quanto rigurda i pirottini io in genere li metto dentro a degli stampini di metallo e in questo modo mantengono la forma.
    Il matcha io l’ho sempre comprato a Parigi in un negozietto di alimentari asiatici e devo dire che ho sempre trovato il prezzo competitivo tipo 5 euro per 40 g. e` di qualit` media, da cucina comunque, ninete da strapparsi i capelli ma non e` male. Tra l’altro 40 g e` un’antica unita` di misura giapponese. In italia non l’ho mai preso. Invece per quanto rigurda acqusiti su internet piu` di una persona mi diceva che quello di teaway http://www.teaway.it/ e` molto buono buono ma non so assolutamente quanto costi.

  13. ciao Kja,
    finora ho sempre trovato ricette di frosting con philadelphia sì, ma anche burro.
    tu lo ometti volutamente o secondo te è superfluo data la presenza del formaggio?
    ciao e grazie =)

  14. Ciao Ariel,
    trovo i frosting con il burro troppo pieni e grassi. Non e` un fatto dietistico e proprio un fatto di sapore in bocca. Quindi ho messo solo il formaggio. Poi dipende dal contesto: se devi fare tante cupcake pe runa festa il frosting al burro tiene di piu`, ma se sono qunatita` gestibili puoi mettere il frosting di fomaggio all’ultimo.

  15. concordo. anch’io li preferisco così, meno unti e burrosi, lasciano in bocca un sapore più “vellutato”. a casa nostra poi durano giusto il tempo di posare la sac à poche…il mio ragazzo le ingurgita credo senza neppure masticarle!!! (io comunque non sono da meno) ;D

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *