Paradise found

Leo è stato per lavoro in una località in cui ha scoperto quello che descrive come un ottimo ristorante vegetariano, lascio a lui la parola :)

paradise
Testo e foto di Leo

Il Paradise Found Café è un ristorante vegetariano di ottima qualità, dall’aspetto un po’ hippy, cucina in vista e meno di venti coperti, nel retro di un negozio di alimentari biologici. Ho ordinato uno smoothie “sunset” (banane, burro di arachidi e cioccolato: può sembrare un’americanata e invece è buonissimo) e un’insalata con quinoa, una miriade di verdure crude (tra cui vari germogli), tutte ottime, con un dressing di zenzero e basilico.

paradise1
Era così buono che dopo essermi fatto un lungo giro nei paraggi, sono tornato di nuovo là per vedere se mi davano ancora qualcosa. Purtroppo Nitai (lo chef) aveva già chiuso la cucina, ma uno smoothie me l’ha fatto lo stesso.

paradise3
Abbiamo fatto due chiacchiere: le ricette sul menu le ha inventate tutte lui. L’unico problema del ristorante è che è un po’ fuori mano.
Le indicazioni per arrivarci: uscite di casa e prendete un mezzo pubblico fino all’aeroporto più vicino; cercate un volo per Honolulu, imbarcatevi e lasciate passare 27-28 ore (se vivete in Europa). Una volta sul posto, dall’aeroporto prendete un taxi e fatevi portare al centro commerciale “Ala Moana”. Sul lato makai (che vi frega di cosa vuol dire? voi chiedete a un indigeno e vedrete che capisce!) dell’edificio trovate le fermate dei bus. Ogni mezz’ora passa il 52 verso la costa nord dell’isola. Dopo quasi 2 ore di percorso (e se il bus è pieno sono 2 ore in piedi) arriverete a Haleiwa. Scendete alla prima fermata dentro Haleiwa; il café è proprio dall’altra parte della strada.

paradise2
L’indirizzo preciso è:

Paradise Found Café
66-443 Kam Highway
Haleiwa HI 96712 USA.

Post scriptum. “Makai” vuol dire “verso il mare”, mentre “Mauka” vuol dire “verso la montagna”: qui, dato che si tratta di un’isola, i locali si trovano meglio così che con i punti cardinali. L’idea è interessante e non priva di ingegno, se non fosse che le due parole “makai” e “makua” si assomigliano talmente tanto che si finisce per dimenticarsi quale voglia dire cosa. D’altro
canto anche le nostre “est” e “ovest” non sono poi così diverse…

hawaii
Nota linguistica. Le vocali sono cinque e si pronunciano come si scrivono, tipo in italiano, e ci sono solo poche consonanti: H,K,L,M,N,P,W. In tutto, 12 lettere. L’intero dizionario hawaiiano sembra consistere di nomi geografici e un’unica altra parola, “aloha”, che vuol dire “ciao”, “arrivederci” e “ti amo” (e forse anche “cara mi faresti un caffè?”). La cosa peggiore è che non si limitano soltanto a sostituire “hi” con “aloha” quando si entra in un negozio: appena un hawaiiano parla a un gruppo di persone si mette a urlare “ALOOOOOO-HA!”, e poi si aspetta che tutto il gruppo si coordini automaticamente per rispondere, gioioso e compatto, “ALOOOOO-HA!”, con lo stesso sorriso a 56 denti firmato Mentadent. E gli Americani adorano sentirsi parte di un grande gregge di pecore e belare aloooo-ha: intollerabile. A quanto pare, etimologicamente significa una roba tipo “Che gli Dei mi consentano di condividere con te il soffio della vita”, con “alo” che vuol dire “Che […] con te” e “ha” “il soffio della vita”. Il fatto che fondamentalmente “alito” si traduca con “ha” (con una bella `h’ espirata a pieni polmoni – e finché sono vuoti – che arriva dritto sul naso dell’interlocutore) mi dà un po’ la sensazione
di una lingua onomatopeica, un po’ semplice e al limite anche un po’ sgarbata.

Condividi:


14 commenti a “Paradise found

  1. Che bei ricordi! Ci sono stata la scorsa estate…proprio lì…e ho preso un fantastico smoothie e la mitica Acai bowl!
    Ci sono dei posti spettacolari alle Hawaii…
    Sai a me tutto sommato Aloooooooha non dispiaceva tanto…mi fa ridere! se ci pensi a distanza, qaundo sei nel tuo ufficietto grigio e triste mette allegria!
    Ciao,
    Castagna!

  2. Che posti meravigliosi!
    Qui in toscana oggi c’è un cielo grigino e slavato, mi prende sonno ed avrei bisogno di sole, mare, serenità, cose belle da vedere e cose buona da mangiare.
    Questo post mi ha fatto sognare per un po’.. GRAZIE!

  3. interessantissime queste note
    ma quante ne sapete?

    Siete proprio una coppia con i fiocchi
    non c’è che dire

  4. Ma tu ti fai 34 ore di viaggio per andare a mangiare roba che neanche le capre contemplano, quando puoi scendere sotto casa e comprarti due etti di fois gras e una boccia di rosso?
    Adesso vengo li’ io settimana prossima e ti spiego una cosa o due…

  5. Eh eh… Anche a me piacerebbe sacrificarmi così, per lavoro :-p
    Grazie di aver condiviso con noi queste piacevoli memorie 😀 , non si sa mai che la prossima volta…

  6. Se mi trovo da quelle parti ci faccio sicuramente un salto :-)
    Sarebbe fantastico se insieme a Chiara riusciste a riprodurre il dressing allo zenzero e basilico! Deve essere goduriosissimo.

  7. …dressing…smoothie…quinoa..si vede che stai con una gourmet…-)
    Chiara in questi giorni siete proliferissimi..:-) Ancora ti dovevo dire che la scrittina a mezza foto è carinissima, e che la ricetta col gambero mooolto interessante, e quella foto bellissma (ma dove stava la fonte di lucee?? mannaggia non capirò mai niente di fotografia :-()
    E POI TI VOLEVO DOMANDARE ANCHE UNA COSA. A MAGGIO COL MIO RAGAZZO VERRO’ UN WEEKEND A PARIGI…AL NETTO DEI VOLI SOLO TRE GIORNI PER GIRELLARE…C’E’ UN QUARTIERE O QUALCOSA CHE TI SENTI ASSOLUTAMENTE DI RACCOMANDARE? mi fido molto del tuo gusto..ci siamo già stati ma un sacco di anni fa. Grazie mille! 😉

  8. prinquello, fantastico fotoreportage, degno della tua committente! 😉 raccontaci anche che cosa ti ha costretto a mettere in valigia da portarle da quei posti…
    una gonnellina di banane? ;-))

  9. è il posto che mi piacerebbe gestire per condividere e diffondere l’amore per la cucina naturale, colorate e solare.
    Adoro comunque tutto il buon cibo e le tue ricette sono fonte infinita di ispirazione.
    complimenti!!!

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *