L’uovo di Parisi (post-eat)

uovo_parisi

Condividi:


12 commenti a “L’uovo di Parisi (post-eat)

  1. Ciao Chiara, sabato sera scorsa ho scoperto l’esistenza del tuo bellissimo blog! Vorrei farti i complimenti per la creatività, originalità e per la gioia che trasmettono le tue ricette e le tue fotografie. Abbiamo in comune due grandi passioni: la cucina e la fotografia. Non so se accade anche a te di avere dei momenti di bassa ispirazione… da qualche settimana, fino a sabato, ne stavo vivendo proprio uno, ma sbirciare tra le pagine del tuo blog, mi ha dato la spinta e l’ispirazione che cercavo! Grazie e buon pomeriggio

  2. Eh già, scrive qui la proprietaria della suddetta pashmina 😉
    Ye, le mie mani sul tuo bellissimo blog fanno clap clap (dopo aver mangiato l’uovo, si intende)

  3. il post-eat mi fa sganasciare. comunque ci vuole una certa abilità a depositare l’ovetto nel contenitore a quel modo senza spetasciarlo come avrei fatto io

  4. ciao! che meraviglia la foto! ma l’ovetto è cotto in camicia?o è crudo?
    iosono fortunata, ho la mia fornitrice ufficiale di uova fresche direttamente dal pollaio bio!

  5. Anche tu sei rimasta intrigata dall’uovo di Parisi, eh ? Bel personaggio, Parisi, ho assaggiato al salone del gusto il suo lardo affumicato con la torba e l’ho trovato davvero buono. La foto è mitica, sei grande, come sempre.

  6. Vero, l’idea del post-it è fantastica…idem le tue foto, come sempre…le informazioni sulle uova sono andata a cercarle tra un puntino e l’altro…ma dove si possono trovare queste uova con retrogusto di mandorla che incorporano tre volte l’aria di un uovo normale se montate? dovrò fare una visitina a questo genio…

  7. Chicca
    Benvenuta allora :)
    sono contenta di averti restituito un po’ di ispirazione allora. Io cerco di considerare i momenti di ispirazione come momenti fortunati, cos’ quando c’è una mancanza di creatività sono pronta a farci i conti

    fra
    mi fai morire dal ridere :DD

    Elisa
    tutto merito del buon gusto della mia modella: maricler quel giorno aveva la pasmina in tinta con l’oggetto di tendenza di Identità golose 2009: l’uovo di Parisi!

    Alex
    grazie, è un commento bellissimo, è anche merito di maricler comumque!

    maricler
    grazie cara, la tua pashmina mi ha davvero ispirato :)

    Lise
    guarda ti dirò, ho ricevuto l’uovo direttamente dalle mani di parisi, molto bravo anche nel condire le sue uova :)

    fabrizio
    grazie, tutto merito di leo 😀

    giò
    guarda è cotto a 61 o 62 gradi, non vorrei sbagliarmi. A Ig c’era una grossa vasca con l’acqua calda dentro e ci cuocevano 100 uova alal volta, una cosa così

    Lisa
    grazie :*

    marilì
    grazie, sei carinissima. Si , le uova di parisi mi hanno stregato, le trovo deliziose, me ne mangerei uno subito guarda 😀

    Mika
    ciao
    guarda credo che per i privati le distribuisca esperya, sai? prova a dare un’occhiata al loro sito

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *