Purè di pastinaca e castagne con crema al matcha

pure_matcha
Eccomi tornata! Leggevo tutti i vostri bellissimi commenti al post sul blogversario ma sono stati 10 giorni un po’ pieni e con dei ritmi scanditi dalla presenza di alcuni amici che si sono susseguiti in quei di Parigi, quindi con il blog, anche a causa di piccoli problemi tecnici sono rimasta un po’ indietro. Ma grazie a tutti quelli che hanno colto il mio invito a far sentire la loro voce: mi avete divertito, commosso, sorpreso e fatto ridere e una volta di più sono stata felice di avere questa piccola finestra affacciata nello sconfinato mondo di internet .
Invece con il cibo non sono affatto rimasta indietro e bisogna che mi sbrighi a pubblicare le ricette invernali che ho ancora in serbo perchè la primavera bussa alla porte, senza nemmeno troppa discrezione.
Quindi cominciamo con questo purè inusuale ma estremamente coccoloso, ispirato da due grandissimi: Gordon Ramsay e Pierre Hermè. Dal primo ho rubacchiato l’idea di un purè con castagne e mele e invece della rapa che credo lui indicasse ho messo la pastinaca, la radice biancastra e dolce che da un anno e mezzo a questa parte è uno dei miei must eat. Dal secondo ho tratto l’abbinamento castagne + matcha che lo scorso autunno il divino pasticcere ha declinato in vari tipi di creazioni battezzate con il nome Sarah.
Io lo mangio anche da solo come trionfo di comfort food o al limite con un uovo alla coque, ma mi è capitato anche di proporlo in accompagnamento a del salmone al forno e ci stava divinamente.
Voglia di un altro purè un po’ insolito? Guardate quello di Alex con latte di cocco e citronella

Purè di pastinaca e castagne con crema al matcha

pastinaca 500 g
castagne secche 100 g
mela 1
sale

per la crema
panna 150 ml
latte 50 ml
matcha 2 cucchiaini colmi

Mettete a bagno le castagne tutta la notte, il giorno dopo scolatele, ponetele in una pentola e copritele d’acqua. Portate a ebollizione e fatele cuocere per un’ora circa , tenderanno a sbriciolarsi a contatto con la forchetta. Scolatele e tenete da parte l’acqua di cottura. Lavate e sbucciate la pastinache, tagliatele a pezzetti piccoli. Ponetele in una pentola e copritele con un po’ di acqua di cottura delle castagne, in modo che ne siano appena coperte, portate a bollore e salate. Dopo 10 minuti unite la mela sbucciata e tagliata a pezzetti. Dopo 8-10 minuti mela e pastinaca dovrebbero essere cotte. Unite le castagne e frullate per ottenere una crema liscia, se necessario unite altra acqua di cottura. Regolate di sale e tenete in caldo.
Fate intiepidire la panna e il latte in un pentolino con un pizzico di sale. Intanto unite il matcha setacciandovelo sopra con un colino e mescolando con un frustino fino ad avere una crema liscia.
Servite il purè già porzionato con una cucchiaiata di crema al matcha sopra, oppure se lasciate che i commensali si servano da soli presentate la crema in un contenitore a parte.

pure_matcha2

Condividi:


16 commenti a “Purè di pastinaca e castagne con crema al matcha

  1. Mamma mia che delizia!!!! Vien voglia di afferrare il cucchiaino per assaggiare.
    Vabbè di Gordon Ramsey non dico più niente :)

  2. Lisa
    grazie, che carina :)

    Moky
    😀
    Si, guarda mentre lo postavo mi dicevo “ma se metto a bagno le castagne adesso e le faccio bollire di piu` poi la posso fare per stasera?” :DD

  3. Che brava che sei! Riesci a prendere il meglio da quel che vedi, assaggi, leggi, ed a creare piatti completamente originali…Bellissima ricetta, una vera e propria coccola raffinata! baci 😀

  4. CHE FANTASIA…FAVOLOSO!Davvero…vorrei tanto assaggiarlo ADESSO! mi piacciono moltissimo le mele nelle preparazioni salate..danno una morbidezza ed una umidità fantastiche..e mi piacciono moltissimo le castagne! La tua è una cucina..intelligente!! :-) Ma dove posso trovare la pertinaca (??) :-( oppure con cosa potrei sostituirla? La rapa non mi piace troppissimo…

  5. Mi sono mancate in questi giorni le tue foto colorate. La pastinaca la faccio solitamente cruda in insalata, la trovo cosí delicata. Certo che è una bella alternativa al purè di patate. E così comfort :-)
    Un bacione

  6. Fra
    si delicato ,a ma gustoso anche. un bacio!

    Romy
    grazie, sei molto molto dolce, lo sai, vero?

    radicchio
    😉

    Alessandra
    grazie, che carina che sei. Allora non saprei, ma il topinambur perchè no? Magari fai metà quello e metà patate. fammi sapere se lo fai :)

    Alex!
    Mi sono dimenticata di linkare il tuo bellissimo purè di settimana scorsa, rimedio subito direi :)
    un bacio a te

    manu e silvia
    nemmeno così estrosa, i sapori sono in equilibrio

    Natalia
    grazie!

    Ila
    l’unico limite è la fantasia :)

  7. Scusate, so ceh arrivo in ritardo, ma qualcuno mi sa dire dove posso trovare il te macha? nella mia città non l’ho ancora trovato..magari in qualche negozio on line?
    grazie

  8. Ciao Marina e ciao a tutti gli appassionati di tè! sono Lucia, lavoro in un’azienda che vende tè, sono innamorata di questa meravigliosa bevanda e, occupandomi per lavoro di studio e ricerca, conosco abbastanza bene i prodotti da infusione. A chi può interessare, ho provato, rielaborato e inventato ricette preparate con il tè, in particolare con il tè Matcha. Se a qualcuno fa piacere vederle, potete andare a cercare su un sito che si chiama http://www.accademiaferri.it. Grazie! Mi piace molto questo blog perché amo molto anche cucinare e spesso ho preso spunto proprio da qui. Chissà magari in futuro potremmo iniziare uno “scambio di ricette”. Ciao ciao
    Lucia

  9. Hello

    We are very impressed by your pure. We would potentially like to use your image and recipe on our website http://www.koyumatcha.com

    Is this something that you would be interested in ? Is there something you would want from us in return ? Please let me know your thoughts

    Regards

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *