Tartufi alla rosa

trufferose2
Ecco l’ennesima variante di questi tartufi questa volta in chiave floreale. La rosa è un’aroma che mi piace da impazzire, e quindi quando in un giro all’epicerie de Bruno mi sono trovata davanti i petali di rosa di Damasco li ho subito acquistati.
La prima volta ho fatto questi tartufi in dicembre e poi ieri complice l’avvicinarsi di San Valentino li ho rifatti. A questo proposito se siete in cerca di idee per una cenetta romantica, vi ricordo questo Menù di San Valentino e ve ne propongo uno alternativo con delle ricette prese dal mio archivio, tutte all’insegna del pesce e della leggerezza.

tatakimediterraneo
Tataki mediterraneo di tonno
sgombrosoba1
Sgombro alla lavanda con soba
Per concludere poi con questi truffe :)

Tartufi alla rosa

per 30 tartufi circa

panna 200 g
cioccolato tritato 250 g
burro 60
cacao 100 g
petali di rosa secca 3 cucchiai

Tritate finemente i petali di rosa con la mezzaluna o nel frullatore e uniteli alla panna. Lasciate in frigorifero per 2 ore. Trasferitela in una pentola e fatela scaldare a fuoco dolce. Quando sobbolle, spegnete. Versatela sul cioccolato tritato finemente e mescolate bene fino ad ottenere una crema liscia, unite quindi il burro a pezzettini e mescolate ancora. Mettete il recipiente in frigorifero a raffreddare qualche ora, volendo anche tutta la notte. Quando il composto è sodo ma malleabile con due cucchiaini formate delle piccole quenelle di ganache, rotolatele nel cacao, quindi mettete del cacao sui palmi della mano, e rotolando delicatamente le quenelle tra i palmi dategli la forma di una pallina. Conservateli in friforifero ma serviteli a temperatura ambiente per apprezzarne la consistenza.

truffe_rose
Les truffes à la rose et Marie Antoniette, ma belle bèrgere
 

Condividi:


24 commenti a “Tartufi alla rosa

  1. sai che ho preso ad un mercatino una bergère simile alla tua? la mia è arancionissima, ma devo farla rivestire, perché è un po’ vecchiotta. mi intrigano i tartufini alla rosa, sarà che la foto lassù è davvero bella!

  2. Ma dai :)
    Ce la devi far vedere allora quando l’avrai rivestita allora. Io con questa ho avuto fortuna era in ottimo stato :)
    Un bacio

  3. Raffinatissimi, come tutto quello che fai tu…Bella anche la poltrona…è tua? Anche io ultimamente ho la vocazione della rosa: ne ho comprati dei minuscoli boccioli, con cui profumo zucchero, tè, tisane….Ti abbraccio e ti faccio, come sempre, tanti complimenti! :-)

  4. bellissimi tartufi e poi mi hai fatto venire in mente come poter utilizare alcuni fiori di lavanda che stazionano nella mia dispensa da troppo tempo! Un bacio
    fra

  5. Devo confessare che questi tartufini poi li ho fatti come mi suggerivi tu, resistendo alla tentazione di aggiungervi dello zucchero, e me ne sono innamorata! Il cardamomo col cioccolato è celestiale (pensa che ho lasciato i semini interi… Forse esagerando :-p ), poi li ho provati con l’adorata puntinatura di vaniglia, le nocciole tritate… Ed ora sarà la volta della rosa :-)

    Ti auguro un splendido, avvolgente S. Valentino!

  6. Ciao!! Solo per ringraziarti per la ricetta dei biscotti più buoni del mondo. Sono meravigliosi!!! Molto di più di come mi aspettatvo! Grazie ancora

  7. Che meraviglia di tartufini, foto bellissima! Cerco da tempo quelle roselline ma non le trovo.. Ti ho mandato una mail giorni fa, sai? Mi è tornata indietro, dice che il server ha qualche problema!

  8. Dove è questa epicerie che vende queste robine magnifiche??? Mi dovrò decidere anche io a fare questi tartufi, per ora mi godo le tue foto bellissime e la visione di questa poltroncina 😉

  9. non so decidermi se è più intrigante l’idea di questi tartufini damascati o se ad affascinarmi irresistibilmente è la splendida foto sulla poltrona.
    Facciamo che mi accomodo 5 minuti finché me ne gusto uno? Grazie, sempre, per le cose meravigliose che ci doni.

  10. ma mi leggi nel pensiero?
    in questi giorni ci diamo entrambe all’aromaterapia alla rosa?
    che ne dici, se ci mettessi un goccio di acqua di rose nei tartufi? cosa ne pensi?
    sei sempre bravissima :-)
    babs

  11. allora..finito di asciugare la gocciolina che mi cola come al solito quando vengo da te…ti faccio i miei complimenti per questi tartufi meravigliosi!!!
    😀 sempre bravissima tesoro!
    Silvia

  12. L’altra settimana ero in austria, bancali e bancali di spezie … mi sono ritrovata con un barattolone di roselline in mano, perchè non le ho prese????? :(

  13. Tuki
    mi spiace, ti ho scritto con un’latro indirizzo mail, spero ti sia arrivata.

    Lilium
    sono contenta che ti siano piaciuti anche senza zucchero. Certo che con nocciole vaniglia non devono essere male, mi tengo in mente la tua versione per il futuro 😉

    Moky
    mi capita di fare lo stesso, lascio perdere un acquisto per pentirmene amaramente dopo mezza giornata. Ma in italia nelle erboristeri dovresti trovarle, forse anche all’esselunga

  14. questa variante mi mancava. Da provare assolutamente al più presto. Ho giusto anche un liquore alla rosa che potrebbe fare da complemento perfetto

    ciao!

  15. complimenti sembrano buonissimi.. proverò a farli sicuramente!Ho trovato molto interessanti le tue mete del gusto a NY… me le sono segnate e se mi capita di andarci seguirò i tuoi consigli!

  16. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Gari

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *