I biscotti al cioccolato migliori del mondo

Il titolo è altisonante, lo so, ma per quanto mi riguarda credo di avere trovato la ricetta per fare dei biscotti al cioccolato veramente da favola. E come sono questi meravigliosi biscotti, vi chiederete giustamente voi? Hanno una consistenza che ricorda quella di un brownie e una panatura sfavillante di zucchero che gli conferisce croccantezza. Il sapore della pasta è lieve di cacao e lascia spazio al cuore di ganache. Non una ganache qualsiasi tuttavia, ma una crema soffice in cui il sapore del cioccolato si combina con quello della panna e inaspettatamente con quello del miele, di cui abbraccia gli aromi.


Io li ho semplicemente adorati. La ricetta è di Martha Stewart e superata la solita fase di conversione di queste benedette unità di misura cup, stick e chi più ne ha più ne metta (tra l’altro lo sapete che convertita in grammi una cup di zucchero è diversa da una cup di farina e diversa ancora da una di cacao?!) ho potuto affondare i denti in queste piccole meraviglie.

I biscotti al cioccolato migliori del mondo
Per 30 unità

farina 120 g
cacao 60 g
sale di Cervia* 1 cucchiaino
burro 115 g
zucchero 130 g + quello per impanarli
tuorlo 1
panna fresca 1 cucchiaio

ganache
panna 40 ml
miele 40 ml
cioccolato 60 g
burro 30 g

Preriscaldate il forno a 175 gradi. Setacciate farina, cacao e sale. Sbattete il burro con lo zucchero, magari con delle frusta elettriche, fino ad avere una crema morbida e spumosa, unite il tuorlo e la panna, continuate ad amalgamare. Aggiungete il mix di farina e mescolate bene in modo che sia ben incorporato. Otterrete un composto bricioloso, lavoratelo con le mani per renderlo una palla soda. Approntate una ciotolina piena di zucchero e foderate la piastra di carta da forno. Prelevate un cucchiaino di impasto, rotolatelo tra i palmi della mano per fare una pallina, rotolatela nello zucchero e posatela sulla piastra schiacciando lievemente. Continuate fino ad aver riempito la piastra, ponendo le palline a 2-3 cm di distanza. Affondate la punta del manico di un cucchiaio di legno in mezzo ad ogni biscotto per fare una rientranza abbastanza profonda ma senza bucare il biscotto. Infornate per 10 minuti. Prelevate la teglia dal forno e se alcune rientranze hanno perso definizione premete leggermente mentre sono caldi. Dopo 15 minuti potete levarli dalla teglia e metterli su una gratella a raffreddare.
Preparate la ganache: tritate il cioccolato finemente, fate scaldare la panna e il miele su fuoco dolce, unite il cioccolato e mescolate bene per amalgamare. Unite il burro e mescolate ancora per avere una crema liscia. Fatela lievemente intiepidire e poi con un cucchiaino riempite subito le rientranze dei biscotti.
I biscotti si conservano fino a 5 giorni in una scatola di latta.

Note

– se usate del sale fine comune riducete la quantità a un cucchiaino scarso o a mezzo.
– se l’ambiente in cui preparate l’impasto è  oltre i 18 gradi forse è  meglio porre l’impasto in frigorifero per 35-40 minuti.
– le palline vanno schiacciate lievemente, se schiacciate troppo infatti il biscotto in cottura tende poi a spargersi in maniera antiestetica
– dato che mi è stato chiesto nei commenti preciso che i tempi di cottura sono i seguenti: dopo 10 minuti di cottura si toglie la teglia dal forno. Dopo 15 minuti che la teglia è fuori dal forno, si levano i biscotti dalla teglia e si fanno raffreddare magari su una gratella.


Special guest: un piccolo fenicottero rosa brasiliano
😉

Condividi:


87 commenti a “I biscotti al cioccolato migliori del mondo

  1. Sono convintissima che non sia un titolo altisonante, e che siano davvero i più buoni al mondo! …Del resto, Martha Stewart ci regala sempre ricette fantastiche, anche se ODIO letteralmente convertire le unità di misura…Ora va un pochino meglio, perchè, oltre ai convertitori di tazze, cucchiai e cucchiaini che si trovano in rete, ho appiccicato un brutto, ma utile foglio con le unità di misura sul frigorifero, così ho sempre tutto a portata d’occhio…Ma quel delizioso funghetto che cos’è, un’alzatina? Troooppppo bella! Brava, Chiara, ci fai sempre sognare con le tue foto e le tue stuzzicanti ricettine….Un bacione a te ed un bacino al fenicottero ( come si chiama? ) :-)

  2. mi hai sconvolto! prima cosa con il titolo, che, sì, è altisonante, ma a giudicare dalla ricetta e dall’aspetto mi sembra ci stia tutto, seconda con la rivelazone sulle trasformazioni “cup” e simili…. io ho una tazzetta di coccio “sacra” sbeccata che guai a chi la tocca e con cui faccio tutto!!! panico! (eppure mi sembra che funzioni)..
    … anche io all’occorrenza uso le tabelle di conversione che si trovano in rete (cosa che odio fare), anche se con mero terrore spesso mi accorgo che non coincidono le une con le altre, e questo mi porta a cucinare completamente al buio, in alcuni puri momenti di panico!
    Tu ne usi una in particolare?
    Grazie pe i biscotti, sicuro che li faccio!

  3. Cercavo proprio dei biscotti da fare mentre i miei genitori sono alle prese con l’albero e il presepe… ne approfitto subito anche perchè sono certa siano i migliori del mondo!!

  4. wow che bontà! Devo sperimentarli assolutamente,e poi sembrano perfetti per queso periodo natalizio! E complimenti per le foto,sn stupende cm sempre. Perdonami la domanda stupida,ma la panna fresca bisogna montarla o la si lascia liquida?

  5. Questi vanno direttamente nella produzione natalizia….sembrano davvero deliziosi (c’è un refuso negli ingredienti: caco invece che cacao, almeno credo ;))
    Un bacio
    Fra

  6. Questi biscotti, esteticamente parlando, sono bellissimi! Un grado di perfezione che io, mio malgrado, devo ancora raggiungere…

  7. mmh… devo assolutamente provarli anche se mi sembrano un po’ difficili con la ganache…a me i biscotti vengono sempre stortignaccoli!!! Certo che un post con questo titolo così non si può non leggere!!!! ciaooo! Silvia

  8. ammappela…proverò sicuramente, se non riesco a incarnarmi prima in quel fenicottero rosa….ma come fa a non tuffarcisi dentro?

  9. Avendo avuto la fortuna di assaggiarli, confermo la veridicità di quanto Kja afferma: sono eccezionali. Belli, morbidi e croccanti, sono i biscotti perfetti.
    E la foto è strepitosa, ambientarla in un giardino con un fenicottero è un colpo di genio :)

  10. Convertite le misure di volume statunitensi nelle nostre misure di peso fa venire l’orticaria (cosa fare quando ti chiedono una cuo di noci tritate, o di frutta tagliata a pezzi????), quindi prima di tutto grazie per averlo fatto per noi! :)

    Io ho quasi risolto (ma faccio sempre delle controprove) con delle ciotoline bianche dell’IKEA, che hanno proprio il volume della famosa cup, il guaio è farne frazioni!

    Questi bicotti sono da provare, foto e descrizione non lasciano scelta :)

  11. E’ vero, non c’è scampo: assolutamente da provare :-)
    Azzeccatissima l’ironica alzatina Fiorucci, sembra rubata (assieme ai biscotti… :-p) al tea party del Cappellaio Matto 😉

  12. Allora devo assolutamente provarli!
    Spero che siano anche rapidi da fare, magari mi cimenterò nel confezionare qualche regalino di natale dell’ultimo minuto!
    Naturalmente verrai informata del tutto, se succederà!

  13. Se sono i migliori del mondo, li voglio provare! Vorrei portare dei biscotti ad una cena di Natale che ho tra un pò, potrei puntare su questi… Secondo te sono adatti? Ma soprattutto, non saranno un pò difficili per me da realizzare, o dici che se mi impegno ci riesco 😉 ?
    Ti faccio sapere…

  14. se sono così buoni non mi resta che provarli, mi hai fatto venire voglia. l’aspetto è ottimo. ma è cacao vero il secondo ingrediente.. non caco! :-))) baci baci

  15. Se lo dici tu che sono i più buoni al mondo, allora bisogna assolutamente provarli… :)
    poi, con quella cremina sopra…da pura libidine cioccolatosa…

  16. ehhh..ecco e quando io dico che la martha è la martha..non ci crede nessuno eh? 😉 bravissima e son sicura che sono anche più buoni di quelli della santa..ops scusi santissima martha..(oh mamma mi sente anche da là! :-D)
    bacione amorosa!
    Silvia

  17. chiara, ho fatto i biscotti e però una volta infornati la forma non ha tenuto e si sono allargati e appiattiti!
    forse sarebbe meglio lasciare riposare l’impasto in frigo per un pò prima? ciao grazie

  18. ME-RA-VI-GLI-O-SI!!!!!
    E’ un pò che sono fuori dal bel mondo dei food blogger, ma è sempre un piacere ritrovarti e scoprire una ricetta utile e bella per fare anche ottimi regali gustosi ai nostri cari a Natale!!!!
    grazie

  19. li ho fatti!!! Sono davvero buonissimi, mooolto cioccolatosi…ma ho dimenticato il burro nella ganache, che succederà? Non si solidificherà per bene? Aiuto!!

  20. Ma sei un angelo!! é la ricetta che stavo cercando da una vita!! Appena posso mi metto all’opera:-) Grazie!

  21. come non provarli!

    OT Rose Levy Beranbaum ha scritto ‘The bread bible’ il libro più impressionante che abbia visto sul pane. Considera che in America è la top consulente per industrie come la Golden Medal e ha condotto tutta una serie di analisi sulle meccaniche celesti intorno ai prodotti da forno e le sue farine.
    Ecco, lei in certe occasioni non solo mette in guardia dalle alte temperature dell’ambiente di lievitazione, ma addirittura in certi casi consiglia di mettere in frigorifero gli impasti mentre lievitano.

    detto ciò, per il no knead bread vai tranquilla e lascialo lievitare nella tua casa fredda. Domani sono via tutto il giorno anche io e proverò. Non che la mia casa sia poi così calda.
    direi che però, giacchè sarai in casa nell’ultima parte in cui devi aspettare due ore magari una scaldatina la darei ^_^
    un abbraccio

  22. Ciao Cara C,

    solo per dirti che stanotte non si sa come non si sa perché ti ho sognata! eravamo vicine di casa, e tu stavi mescolando l’impasto di un dolce e portavi un cappellino verde mare.

    …??…

    ciao, buona giornata ;)!

    f

  23. Wow, i biscotti hanno riscosso un grande successo vedo 😉

    Allora cose pratiche:

    1 la panna non si monta, si unisce liquida

    2 La ricetta non dice di far riposare la pasta in frigorifero, ma anche a me alcuni si sono allargati un po’, ho pensato fosse legato al fatto che avevo schiacciato troppo la pallina sulla teglia o ancora che avevo fatto una pallina troppo grande. Magari la prossima volta, direi imminente, che li faccio provo a raffreddare prima l’impasto. Comunque ho semplicemente risolto mettendo piu` ganache, degli altri, l’importante e ` che non si buchi sotto.

    3 mai provato a congelare, non saprei

    4dimenticare il burro nella ganache? secondo me si e` solidificato comunque come idea, ma magari mi smentisci, non so, come e` andata alla fine?

    frivolezze
    1 il fenicottero non ha un nome, lo chiamo solo fenicottero 😉
    2 si , l’alzatina e` di fiorucci, acquisto recentissimo, sono passata davanti alla vetrina e sono stata felicissima di vedere un oggetto di siffatta belta` 😉

  24. ho provato a fare i biscotti ma con un cucchiaino di sale mi sono venuti molto salati! la ricetta è proprio cosi?

  25. Si, proprio cosi`. Io ho usato del sale di cervia, ed era perfetto. Certo si sentiva il sale ma esaltava il gusto del cioccolato.
    Che sale hai usato?

  26. ho usato, da profana, del normale sale da cucina…la prossima volta provo a mettere solo mezzo cucchiaino…ah e poi nella ganache ho messo qualche after eight: versione ciocco-menta!!

  27. Buona idea la verisone cioccomenta :)
    Ma forse ho sbagliato io a non indicare il tipo di sale usato, il sale di cervia e` molto diverso da quello da cucina comune.

    Un bacio

  28. io ho messo nell’impasto dei biscotti metà dose di cacao in polvere e metà di caffè in polvere!
    il risultato è eccezionale! l’accostamento cioccolato e caffè con quel tocco di salato è assolutamente da provare! ciao!

  29. ho fatto questi biscotti con grande soddisfazione! Sono davvero ottimi, li ho a mia volta consigliati e mia figlia li ha portati a scuola per le maestre!
    Consiglio però anch’io di mettere l’impasto per un pò nel frigorifero, prima di procedere..e comunque è bello anche leccarsi le dita!
    ciao.

  30. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Regali di Natale

  31. Sono qui in forno. Si sono appiattiti tutti e uniti gli uni agli altri. Dove ho sbagliato???? Contavo di fare un figurone….sigh. Brutto inizio dei miei pensierini di natale….

    • Marianna mi spiace, non saprei. Forse l’impasto lavorandolo era diventato molto caldo? Li hai distanziati bene sulla placca?

  32. help! sto per prepararare l impasto ma ho un dubbio sui tempi di cottura! in totale devono cuocere 25 minuti ?! oppure a dieci minuti controllo i fori e poi li lascio altri 5 minuti quindi un totale di 15?! scusa ma non mi è schiaro :(((

  33. si lo so….riderete tutti alla mia domanda…non sono una grande esperta in cucina :(( …e so anche che è il 24 Dicembre e forse sono l unica al pc…ma se c’è quanlcuno batta un colpo please :(

  34. Lulù

    dopo 10 minuti di cottura togli la teglia dal forno. Dopo 15 minuti che la teglia è fuori dal forno, togli i biscotti da lì e li fai raffreddare. così è più chiaro?
    un bacio

  35. Kja , grazie per essere sempre presente!! dolcetti pronti! si sono spanciati ma sono moolto buoni..i biscotti SPANCIATI al cioccolato migliori del mondo :)

  36. A me è successo come a Marianna. Ho provato a rifarli non appiattendoli e distanziandoli di più e sono venute delle frittelle. Siccome devo essere pronti per mezzanotte, ho deciso di aggiungere la chiara dell’uovo, latte, lievito e un po’ di fecola e ne farò una specie di ciambella da riempire con la crema dei biscotti!! 😛

  37. li ho fatti già 2 volte e mi sono venuti benissimo, hanno tenuto la forma! sono fantastici e sprigionano un gusto di cioccolato che invade tutta la bocca! ottimi!grazie Kja

  38. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Strudel di mele veloce

  39. anch’io come lulù,non capivo la cottura ma non vedevo l’ora di provarli e ieri sera .. siamo tutti impazziti davanti ai tuoi biscotti,nonostante fossero cottissimi!buonissimi!!!! (la prossima volta rispetterò i 10 minuti)

  40. Pingback: I biscotti al cioccolato più buoni del mondo! · Commenta il cibo, le ricette, le news culinarie

  41. ho fatto questi fantastici biscotti…gnam gnam che buoni! Ok!, un po’ meno sale comune (visto che non avevo quello di Cervia) la prossima volta. Non avevo la panna fresca, così ho utilizzato quella di soia…è una sostituta fantastica in molte ricette. Anche oggi mi è andata bene! Grazie per la ricetta fantastica…ciao

  42. Ciao! ho appena visto il tuo post su alf, e sono venuta a curiosare un po, sembrano buonissimi i tuoi biscotti, anche la ricetta sembra facile da preparare, provero a farla al piu presto! baci:
    Lalu773 (su alf)

  43. buonissimi..ma ho avuto un piccolo problemino nella preparazione della ganache:si è separato il burro dal resto degli ingredienti. che cosa avrò conbinato?

    • Ciao catherine, non saprei. Devo dire che le alte temparature non aiutano nella gestione di queste ganache quindi forse e` stato quello.Mi fa piacere che tu li abbia apprezzati comumque
      ( adesso come minimo mi dici che vivi in Argentina e la mia tesi si rivela una sciocchezza 😉

  44. no assolutamente…niente argentina!!
    vivo nel cuore della toscana, ma casa mia è un forno! comunque non mi arrendo!!

  45. Pingback: Una psicologa in cucina » I biscotti al cioccolato migliori del mondo

  46. Sono alle prese con la seconda prova di questi biscotti. la prima non è venuta bene, perchè non ho letto i tuoi consigli. Ora li ho letti e seguiti e so che verranno perfetti.

  47. Ho provato un paio di volte questi biscotti ma temo che le dosi indicate siano errate, l’impasto non regge la cottura e si liquefa in forno.

  48. Mi sono venuti perfetti! Anche se sono 16 e non 30 (devi averli fatti proprio minuscoli!). E per non far spatasciare l’impasto in cottura basta lasciarli un pochino in frigorifero dopo averli formati (o fuori dalla finestra, che tanto in questo periodo è lo stesso 😉 Grazie mille per la splendida ricetta, ti inoltro un po’ dei complimenti ricevuti.

  49. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » 99 colombe: le ferratellle alla ganache

  50. Ciao, trovo questa ricetta davvero interessante e quindi proverò a farla, l’unico dubbio che ho è la quantità di miele nelle ganache in proporzione al cioccolato. Usero del miele d’arancio (ho quello) ma la mia sensazione è che copra un pò il cioccolato, mi confermi che la quantità da usare è pari a quella del cioccolato?
    Grazie
    Ciao

  51. il cacao dell impasto è amaro o zuccherato?
    e il cioccolato della ganache è fondente o al latte?
    grazie..

  52. Li ho provati anch’io: buonissimi (spariti subito!), ma purtroppo spatasciati e troppo grossi, anche se non li ho appiattiti sulla piastra se non durante l’operazione di “foratura”. Uno dei miei figli è allergico alle uova per cui avevo aumentato un pochino il quantitativo di burro e aggiunto un cucchiaio di latte omettendo il tuorlo: l’impasto era comunque bello compatto, ma evidentemente non è bastato. Devo rifarli per portarli a una cena dove vorrei portare qualcosa di esteticamente proporzionale alla loro bontà. Complimenti per le fotografie e per le meravigliose ricette: ho salvato il tuo sito nei miei bookmarks!

  53. ho visto oggi la ricetta….avevo della ganache al cioccolato bianco ed ho provato i biscotti….
    ECCEZIONALI!!!!!
    complimenti davvero!!!!
    belli, buoni, non difficile da fare….tutto sommato veloci!!!
    bravissima

  54. Fatti e rifatti altre volte (sono la stessa di 2 commenti fa) con e senza uova: sublimi ed esteticamente come nella tua foto!!!
    Sono diventati oramai un mio cavallo di battaglia!
    L’unica accortezza è quella di controllare la cottura con molta attenzione: un paio di minuti di troppo e si allargano.

  55. Fatti e rifatti piu’ volte e ogni volta si avvicinano sempre piu’ alla bellezza dei tuoi..
    Anche per me sono diventati un “must” per i miei amici!

    Grazie
    :)

  56. Pingback: ComidaDeMama, Woody Allen e i biscotti al cioccolato – che son la fine del mondo | ComidaDeMama

  57. Li ho provati questa mattina. Non avevo messo l’impasto in frigo, mi si sono un pò allargati a mo’ di vulcano ma…sono favolosi. grazie per la ricetta. Sono di grande effetto( anche i miei che non sono venuti un granchè di forma) e senza grande sforzo. :)

  58. “maledetto” il giorno che mi sono imbattuto in questi biscotti……………..ne ho fatti e rifatti a centinaia io moltiplico le dosi per 4 e ne faccio a non finire ,le persone appena le mangiano svengono sono buonissimissimi., io aggiungo un pizzico di vanillina.

    • Caro Daniele, che dire? Beate le persone che ti circondano, io purtroppo non riesco piu` a convincere mia moglie a sfornarmene non dico la quantita` adeguata (100/giorno), ma proprio NEMMENO PIU` UNO!!! L’ultima, gloriosa volta me ne preparo` un’intera teglia – nel senso di un unico, grandissimo biscotto piu` buono del mondo, di forma rettangolare, che riempiva tutta la teglia (40x20cm). Sbafai. Ma era moooolto tempo fa.

      Comunque sono flessibile: a me la vanillina va bene. Dimmi dove abiti che mi aggiungo alla coda di postulanti. Solo moltiplica le dosi per 200, che mi sembra piu` appropriato.

  59. Ciao! Ho provato questa ricetta e sono andata anche sul sito ufficiale di Martha Stewart per la versione originale. Ho modificato di pochissimo le conversioni ma ho trovato utilissime le tue note. Sto per pubblicarla anche sul mio blog, spero che ti faccia piacere sapere che rimando anche alle tue giustissime osservazioni. Questi biscotti sono fenomenali :-) Buona giornata!!

  60. Pingback: I biscotti al cioccolato migliori del mondo | deliziandoblog

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *