Crema di spinaci

Il 23 maggio 2007 era una giornata assolata a New York, c’era una brezza piacevole ed era meraviglioso girare per la città. Mi trovavo nel Meatpacking district*, un quartiere di Manhattan che ho poi scoperto di amare tantissimo, e dopo aver camminato a lungo mi sono seduta su una panchina per riposarmi. Come faccio a ricordarmi che era proprio il 23 maggio?
Semplice: sulla panchina in questione qualcuno aveva abbandonato la copia del giorno del New York Times. Alle pagine gastronomiche c’era un servizio sugli hamburger, recensioni di nuovi ristoranti e la ricetta di questa crema di spinaci.
Melissa Clark, l’autrice dell’articolo, raccontava nella premessa alla ricetta di come lei non amasse proprio lo spinach dip, che a quanto pare è una cosa piuttosto classica come da noi l’insalata russa per dire, e di come poi con una serie di intuizioni fosse arrivata a sviluppare questa versione piccante e affumicata che si era aggiudicata l’entusiasmo generale ad un party.
Sul momento non mi ha colpito molto, ma ho comunque tenuto le pagine, per ricordo. Poi qualche settimana fa facendo ordine, diciamo almeno provandoci, l’articolo è saltato fuori e ho sentito una voglia irrefrenabile di assaggiare questa crema di spinaci. Non avendo a disposizione i peperoncini affumicati, ho rifinito con dell’ottimo sale affumicato, e ho apportato altre lievi modifiche.
La crema di spinaci è venuta deliziosa, con la consistenza ideale per intingervi le tortilla; ma vi avverto: è adatta a chi ama i sapori decisi.

*Per gli appassionati di “Sex and the city”: nella terza serie Samantha compra un bellisismo loft nel Meatpacking district.

Crema di spinaci

per 8 persone

spinaci surgelati 500 g
crema di formaggio tipo philadelphia 250 g
maionese 200 g
scalogni tritati finemente 2
coriandolo tritato 10 g
pasta di peperoncino 2 cucchiaini
sale affumicato
succo di mezzo lime

Sbollentate gli spinaci in acqua bollente salata. Scolateli, fateli raffreddare e strizzateli bene. Tritateli e mescolateli con tutti gli ingredienti, eccetto la maionese. Frullate fino ad ottenere una crema densa ma liscia. Unite la maionese e per amalgamate bene con un cucchiaio. Regolate di sale, ed eventualmente aggiungete altro peperoncino e coriandolo. Servite in bicchierini o in una grande ciotola di servizio con abbondanti tortilla o un altro tipo di patatine o cracker a piacere.

Condividi:


21 commenti a “Crema di spinaci

  1. Mi pare davvero deliziosa!La proverò al più presto.
    Anche io mi sono innamorata del Meatpacking District e soprattutto del Chelsea Market, ospitato dentro la vecchia e splendida fabbrica di biscotti anni 30……..
    Ho anche una domanda: dove trovi tu senza difficoltà il coriandolo fresco?
    Grazie e ciao da Bologna

  2. Anch’io come Melissa Clark non amo per niente gli spinaci, quindi devo assolutamente provare la tua crema, che con l’aggiunta del peperoncino e del coriandolo dev’essere stuzzicante!
    Grazie

  3. Roberta
    guarda lo e` davvero :)
    Allora i Italia lo trovo all’esselunga praticamente sempre, a parigi nei mercati, Bologna purtoppo non saprei cosa consigliarti.
    Ma guarda Chelsea Market mi e` piaciuto ma forse avev troppa aspettativa, mi aspettavo qualcosa in piu.
    un bacio

    Ady
    guarda il gusto degli spinaci non e` prevalente, il cobbunio funziona benissimo 😉

  4. Grazie Kja la proverò senz’altro e ti farò sapere, e poi con le tortillas!
    P.S. me lo ricordo il loft di Samntha 😉

  5. Romy
    eri finita nel filtro dell’antispam :(
    Vengo a vedere la tua torta di spinaci.

    ps figurati, capirai che indiscrezione 😉
    Sono le mani di mio padre comunque

  6. brava Kya,le tue ricette mi incuriosiscono sempre molto. Certo ke conosci bene New York,piacerebbe pure a me…uff.

  7. Mmm.. Gli spinaci devono essere per forza surgelati? E’ un dip stuzzicantissimo comunque :-)
    Mi aggiungo a Campanellino: come preparare il sale affumicato?

    Ti auguro un’ottima settimana :-)

  8. Vado matta per tutte queste cremine, dip e salsine varie. Ha un colore molto intenso e se mi dici che il sapore è molto deciso allora è una cremina che fa per me.
    Le foto sono bellissime.
    Un abbraccio

  9. Anche io amo i sapori decisi e le salse, in particolar modo la maionese fatta bene, quindi sono sicura che mi piaceerà. Ti farò sapere, grazie Kja !

  10. che fame!! adoro le tortillas e tutti gli intingoli possibili in cui immergerle! questa cremina di spinaci è salvata nel mio archivio, davvero deliziosa, originale.. per stupire! la majonese è necessaria immagino.. per dare sapore goloso e consistenza giusto? del resto le cose buone non possono essere sempre anche light! buona giornata kja ciao!

  11. Buona la crema ma soprattutto… grazie per la spoileratona finale di Sex & The City, ormai non ha piu’ senso che io lo guardi ancora u_u

  12. Campanellino
    prova, ma non saprei sinceramente, sicuramente lo trovi in rete

    Sere
    grazie :)
    Ma bene e` una parola grossa, mi piace tanto quello si

    Fra
    grazi e buona settimana

    Lilium
    no, figurati, puoi usare quelli freschi. Preparalo non saprei, nel senso averi una mezza idea ma non l’ho mai fatto, ho un sale del Galles, si chiama Hale Mon, che e` affumicato al legno di quercia.

    Maricler
    in effetti ho avuto lo stesso pensiero: una buona alternativa al guacamole quando non si trova un buon avocado

    Alex
    grazie cara :)
    Si, il mix di peperoncino e coriandolo e` molto saporito e buono

    Elisabetta
    :)

    Marili`
    guarda concordo assolutamente, forse perche` sono cresciuta mangiando quella della mamma 😉

    Claudia,
    temo di si. Ma, a meno di non avere problemi particolari, 200 di maionese per 8 persone non e` tantissimo. In alternativa puoi sostituire con il silk tofu :)

    Roby
    grazie, che gentile :)

    Much

    cercavi giusto un pretesto, confessalo 😛

  13. salsina perfetta da servire appena arrivano gli ospiti mentre si finisce di preparare qualche cosa in cucina. Io ometteri il coriandolo perchè non mi piace, ma non sarebbe un gran danno, no? Me la segno per la prossima cena (e quando avrò finalmente a disposizione un mixer, un frullatore o un suo parente stretto). Mi sa che non ti ho detto che quest’estate e Melbourne ho fatto la tua cremina di melenzane (quella con le melanzane fritte), slurposa, anche se mentre friggevo mi si era affumicata la camera di pranzo :-)

  14. Pingback: Finger food | Il Pranzo di Babette

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *