New York’s tastiest places

Ci è voluto un po’ di tempo ma finalmente, dopo che un’amica mi ha pregato di segnalarle i miei indirizzi newyorchesi preferiti mi sono rimboccata le maniche e ho raccolto e organizzato i miei appunti di viaggio. In questo post si trova un estratto corredato da fotografie, mentre il pdf ne è privo in modo che sia facilmente stampabile.

Versione pdf New York’s tastiest places

Sympathy for the kettle

109 Saint Marks Place lun 11-18 mar-dom 11-22

Piccolissima sala da tè con una scelta ampia di infusioni di alta qualità, circa 150. Ambiente accogliente e calmo con possibilità di gustare dolcetti e torte seduti ad uno dei quattro tavolini. Spesso fanno degli eventi con delle degustazioni gratuiti. Se decidete di acquistare del tè da portare via vi stupirete della bellezza del design delle etichette.

H & H
639 west 46 th west

La definirei una panetteria ma forse il termine suona inappropriato se si pensa che vendono solo ed esclusivamente bagel, gli ottimi panini a forma di ciambella originari della cucina ebraica. Classici, integrali, al sesamo, ai semi di papavero, ma anche dolci alle uvette questi sono tra i bagel migliori di New York. Purtroppo non li vendono ripieni ma con un minimo di organizzazione si può acquistare della cream cheese in qualunque supermercato per un snack molto easy.


Shake Shack
Madison Square Park
Madison Avenue and 23rd Street

Quello che è stato eletto il miglior hamburger del 2008 a New York, si può gustare seduti all’aperto, anzi alfresco, seduti nel parco di Madison Square. Qui infatti, dopo una coda che può essere anche lunga, si ordinano hamburger, semplici o doppi, hot dog ma anche bevande e dolci. Mentre si prende posto ad uno dei tanti tavolini a disposizione, l’ordine effettuato viene preparato nella casetta posta al centro del parco. Una sorta di walkie talkie che viene rilasciato alla cassa, vi avviserà che il vostro delizioso hamburger è pronto.

Pukk
71 1st Ave 1
New York, NY 10003, United States
+1 212-253-2741

L’interno ricorda per certi versi quello di una piscina in toni verde lime e grigio perla, l’atmosfera è hip e moderna e il cibo, thai e vegetariano, assolutamente delizioso. In carta zuppe, una più buona dell’altra, insalate e piatti principali che apparentemente sono a base di anatra, pollo e maiale. Ma proprio di apparenza si tratta; tutte le carni sono costituite infatti da prodotti derivati dalla soya che hanno suscitato l’entusiasmo di più di un carnivoro. Ottimo rapporto qualità prezzo, si cena abbondantemente e bene con una quindicina di dollari, tasse e mance comprese.

Condividi:


17 commenti a “New York’s tastiest places

  1. Le tue guide sono sempre preziosissime e corredate di splendide foto che trasmettono l’atmosfera del posto.
    Grazie
    Un buonissimo WE

  2. che bello!..mi fa troppo comodo..siccome parto per N.Y. tra un mese esatto..;-)
    ..mi puoi dire se non ti scoccia un giudizio su nobu?..so che ami il giapponese, e anch’io..ma vorrei sapere se vale la pena..insomma non vorrei andarci, spendere un sacco, e poi magari scoprire che “lo sanno tuuutttiiii che è sopravvalutaatooo”..eccco, per questo chiedo a te..:-)..baci e grazie per queste guide deliziose

  3. Ciao Alessandra,
    io da Nobu non ci sono mai stata, ma in effetti ho letto sempre pareri discordi a riguardo, devo dirti non mi ha mai attirato alla follia, non so perche`. Quindi forse non sono la persona giusta cui chiedere.
    Un posto dove dicono ci sia un ottimo sushi e`

    Sushi Yasuda
    … Per un sushi a buon prezzo ma di altissimo livello, provate il sushi bar di “Yasuda”, 43rd street (a est della 3rd avenue) – attenzione, non sedetevi al tavolo. Dite semplicemente allo chef la parola magica “omakase” e lasciate che sia lui a decidere. Sarà un’esperienza indimenticabile

    Queste sono le parole di Anthony Bourdain, quindi direi che ci fidiamo. Lascerei perdere personalmente la faccenda dell’omakase, che è una formula che autorizza il sushika a servirti quello che lui ritiene meglio, può venire un conto davvero fuori di testa.

    Sushi Yasuda
    204 E 43rd St, New York 10017
    Btwn 2nd & 3rd Ave 212-972-1001

    Non l’ho mai provato purtroppo, sempre troppe cose da afre a NY, ma ecco se dovessi tornarci farei in modo di provarlo :)

  4. Grazie..:-) sei gentilissima, mi fido del tuo giudizio..e del consiglio che riporti..proverò sicuramente..;-) ..e condivido le tue stesse perplessità su nobu..per lo meno su quello a milano, di cui non ho letto giudizi entusiastici..Grazie..il tuo blog è il mio preferito!

  5. Mi attira in particolar modo H & H: sarà che sono in un momento “panificatore” della mia vita, ovvero mi diverto a fare in casa vari tipi di pane e panini, con risultati a volte soddisfacenti e a volte…lasciamo perdere che è meglio…E poi adoro i semini di papavero!

  6. Che guida magnifica! L’ho appena spulciata tutta, e devo dire che da questa piccola guida di poche pagine trapela tutta la complessità del tuo sguardo sul mondo (papille gustative comprese). Davvero una guida preziosa. Baci!

  7. Wow i Bagel!Li adoro davvero, la prima volta li ho assaggiati a Amsterdam e da allora quando li vedo da qualche parte non so resistere. Per quanto riguarad New York..quando accetterò l’idea di passare tutte quelle ore su un aereo sarà una delle prime mete che visiterò…:0(
    Bellissime foto davvero di atmosfera..

  8. spero di andare un finesettimana a NY prima di tornare a Roma e questa guida è proprio quello che mi serviva grazie mille Chiara! Ti farò sapere cosa proverò :-)

  9. Romy
    ah, beata te, io amerei fare il pane. E` tanto che non mi cimento ma le prime esperienze sono state pessime :(

    Twostella
    un lavorone piu` che altro mettere in ordine gli apunti disordianti,il resto e` venuto da se`

    Maricler
    riesci sempre a trasmettermi delle botte di autostima incredibili, grazie :*

    Sarah
    pensa che per me e` molto piu` stressante stare in macchina ma capisco che si possa avere fastidio dell’aereo, ma NY ne vale la pena

    Monica
    grazia e te di avermi chiesto i consigli :)

    Francesca
    carissima, spero tanto che tu riesca, ne vale assolutamente la pena! Poi mi dirai cosa hai provato!

    Campanellino
    Grazie, sie carinissima :)

    Miro
    sai che ne sono onorata, vero?

    Gragra`: grazie! anche a me piace molto quella foto :)

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *