Pasta con pomodorini, zafferano e menta

Questa è una pasta da fare in una giornata di temporali estivi, quando l’aria è fresca, si mangia volentieri un piatto tiepido e si accende il forno senza grossi problemi. La ricetta l’avevo copiata a mano su il mio primo quaderno di ricette che condividevo con mia madre, e non so se venisse da un libro o da una rivista, all’inizio ero molto meticolosa e me le copiavo tutte con la mia scrittura calcata e che anche ora ha dei tratti tra lo stilizzato e l’infantile.
Da allora ho apportato lievi modifiche, l’originale prevedeva infatti di mettere lo zafferano nell’acqua di cottura della pasta e non è che mi faccia piacere l’idea di buttare quella spezia preziosa nel lavandino scolandola. Ho inoltre aumentato la menta e, se avete quella piperita, profumatissima e ricca di olii essenziali, tanto meglio.

Pasta con pomodorini, zafferano e menta

pomodorini ciliegia 400 g
zucchero, sale e pepe un pizzico ciascuno
olio extravergine di oliva 4 cucchiai (2+2)
formaggio di capra fresco 150 g
menta 12 foglie tagliuzzate
pasta 350 g

Preriscaldate il forno a 220 gradi. Lavate e asciugate i pomodorini, tagliateli in 2 e poneteli in una teglia. Conditeli con 2 cucchiai di olio, lo zucchero, il pepe e il sale. Cuoceteli per 20 minuti. Tritate la menta e tenetene da parte un pochino per decorare i piatti. Mescolate il formaggio di capra, la menta e l’olio, e un cucchiaio di acqua nella quale avrete sciolto lo zafferano. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e fatela intiepidire. Conditela con la crema di formaggio, impiattate, ripartite i pomodorini e rifinite con la menta.

Condividi:


15 commenti a “Pasta con pomodorini, zafferano e menta

  1. …allora è perfetta in giornate come quella appena trascorsa!!!Mi incuriosiscono molto i pomodorini prima passati in forno…e ho una vera e dichiarata passione per il formaggio di capra.Perchè non provarla domani?

  2. Adattissima, con tutti quei colori che mettono allegria. Gustosa. E passare i pomodori in forno è una grande idea perchè elimina gran parte della loro acidità.
    Come sempre molto brava
    Un bacione
    FRa

  3. Effettivamente buttar via lo zafferano con l’acqua di cottura è pesante! Molto bella la foto.
    Lo zucchero lo metti per attenuare l’acidità del pomodoro?

  4. Ci piace proprio questa pasta!!sia il formato, sia il condimento!! Abbiamo da poco aggiunto la menta alle erbette del nostro orticello e ci serviva proprio una ricetta in cui utilizzarla!! Una curiosità: con quale altro formaggio consiglieresti di sostituire quello di capra (a noi non piace particolarmente)??

  5. Scopro oggi questo tuo sito.. e ne rimango affascinata!
    Adoro fare dolci, mangiarli e guardare foto ben fatte di cibi in generale..
    Inoltre adoro Billie Joe (che era stato chiamato in causa in uno dei tuoi post..)!
    Complimenti!
    (Io intanto mi abbono al tuo RSS..)

  6. Che bella questa pasta!! Colorata come sempre e davvero stuzzicante!!!
    Riguardo Londra, l’east end non l’ho visitato, ma sicuramente avrò modo di vederlo perchè mi trasferirò su per un periodo..tra l’altro lavorerò vicino Old Street, a 2 passi dal tuo adorato Tea Smith..perciò quando avrai modo di venire in quel posticino delizioso, potremmo prenderci un te insieme!!
    Un abbraccio

  7. Michelangelo
    fammi sapere se ti e `piaciuta :)

    Fra e Nina
    grazie :)

    Yary
    in effetti e` per dargli un gusto lievemente caramellato e quindi si piu` dolce. Non ci ho mai pensato razionalmente ho sempre seguito alla lettera questo passaggio

    Manuela e Silvia
    benevenute! Io la menta invece la devo comprare o aspettare che me la regalino purtroppo. Farei un formaggio di latte vaccino fresco :)

    Lisa
    Grazie e benvenuta!Si, i punkcake al matcha mi ricordo! Dovrei fare altro sul tema in effetti… Un bacio

    Arianna
    Ma che bello essere vicino a tea smith!! Fortunatissima 😉
    Se vengo a Londra prossimamente non manchero` di avvisarti, mi farebbe piacere bere un te` con te :)

  8. Questa è in assoluto una delle ricette che amo di più… l’ho fatta l’altroieri e di nuovo oggi a pranzo, anche se mi sono accorta troppo tardi che non avevo il formaggio di capra fresco e… l’ho sostituito con il philadelphia (non era la stessa cosa, si sentiva troppo ma è venuta buona lo stesso…)!!!

  9. Ciao… Ho preso questa foto per un post sul mio blog, mettendo il link, naturalmnente, ma se non sei d’accordo, la toglierò.

  10. A parte il contenuto impeccabile e la qualità della narrazione quasi più accattivate dei piatti (il che è indicativo dell’eccelsa qualità di entrambi), LE FOTO ALLEGATE AI TESTI SONO MERAVIGLIOSE!!!! Dovresti farne un lavoro. O magari lo fai già. Dev’essere tremendo saper fare egregiamente troppe cose :)

  11. Pingback: Caprino alla rosa e cardamomo | Il Pranzo di Babette

  12. Pingback: Fusilli con pomodorini, zafferano e menta – Architect Of Taste

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *