Gazpacho di anguria

L’anno scorso ho scoperto di amare il gazpacho, questa zuppa fredda di origine andalusa perfetta per iniziare un pasto magari accompagnata da dei finger food. La ricetta si presta ad essere reinterpretata aggiungendo della frutta come le fragole e sospetto i lamponi, anche se non ho mai provato.
Invece qualche giorno fa ho deciso di sperimentare con l’anguria, frutto adorato e che ora abbonda sui banchetti dei fruttivedoli nei mercati, con il suo inconfondibile aspetto che richiama l’estate. Il gazpacho mi` piaciuto molto, dissentante, ma questo si sapeva, l’anguria si distingue chiaramente e il mio prezioso aceto balsamico tradizionale di Modena, avuto tramite Omar ormai 2 anni fa ci sta a meraviglia.

:)

Gazpacho di anguria

anguria 400 g
pomodori costoluti molto maturi 400 g
cetriolo 100 g
cipolla di tropea 30 g
aceto balsamico tradizionale di Modena 2 cucchiaini
sale nero o fior di sale
pepe nero un pizzico

Sbucciate i pomodori, il cetriolo. Prelevate i semi dall’anguria. Mettete tutti gli ingredienti nel bicchiere del frullatore e frullate fino ad avere una consistenza liscia. Conservate in frigorifero fino al momento di servire.

Condividi:


14 commenti a “Gazpacho di anguria

  1. Che foto MERAVIGLIOSE….sembra di sentire tutto il sapore e tutta la freschezza di questo piatto. Il tuo blog è sempre una risorsa eccezionale e una specialissima fonte di ispirazione per chi ama la cucina! Ciao

  2. OHHHHH che piacere ri leggerti!Causa trasferimento della famiglia a Londra sono stata blog assente!
    Bello questo gazpacho peccato io non digerisca l’anguria ma posso prepararlo per gli amici!
    fantastica come al solito
    un bacio

  3. …ahh bellissima e magica l’andalusia…! credo che lo provero’ anchio questo Gazpacho bello fresco!!! belle anche le foto! … ciaooo 😉

  4. Sorprendenti: foto e ricetta. Complimenti per l’intuizione cara.
    Anch’io adoro l’anguria, proverò questo Gazpacho sabato a pranzo. Ho l’impressione che sia incredibilmente fresco.
    [D’impatto, guardando la foto, mi era sembrato che nel cucchiaino ci fosse del tè Gunpowder eheh]

  5. sicuramente piu’ digeribile dell’originale, che prevede peperoni crudi (motivo principale per cui non ho ancora provato a farlo): il colore e’ eccezionale, mi chiedo quanto di senta il dolce (oltra la freschezza!!) dell’anguria, che tra l’altro adoro :))
    Buon fine settimana!

  6. nooooo fantastico mi piace tutto di questa ricetta…gli ingredienti la consistenza la freschezza…quindi questa te la rubo sicuro
    Un bacio e buon w/e

  7. che voglia di spagna… io ne amo la terra, i profumi, i paesaggi, le persone … e non di meno …i sapori… il gazpacho all’anguria non l’avevo ancora provato … nel fine settimana mi cimenterò sicuramente in questa fresca ricetta

  8. Mi incuriosisce molto questo gazpacho e credo proprio che lo proverò. A Colmar ho finalmente trovato il sale nero. Il rosso dello sfondo è identico al gazpacho, bellissimo.
    Buon WE

  9. Romy
    grazie, sei molto carina :)
    Quanto al matcha mi fa piacere che tu ti sia trovata bene, io ora ne ho una bella scorta ma appena finisce seguiro` il tuo consiglio e lo provero`.

    Imma
    fammi sapere che ne pensi poi :)

    Valentina
    mi spiace per l’anguria, lo stesso problema ce l’ha mia madre :(, prova la versione alle fragole magari

    Ste
    ciao caro! purtroppo la conosco solo attraverso i libri, se lo provi il gazpacho fammi sapere che ne pensi :)

    Acilia
    deformazione professionale la tua mi sa :)
    un abbinamento fortuito ma molto buono

    LfB
    Grazie, buone vacanze anche a te :)

    Elvira
    si sente parecchio, anzi per qualcuno anche troppo ma a me e` piaciuto tantisssimo

    Fra
    sei autorizzata la furto 😉

    Francesca
    io sono stata solo a Barcellona ma la citta` mi entrata nel cuore. Mi piacerebbe rivederla e visitare anche altrove, prima o poi lo faro` di sicuro :)

    salsa
    grazie :*

    Alex
    grazie! La fortuna di avere il cartoncino della stessa nuance 😉

  10. che bello, ho da poco assaggiato il gazpacho d’anguria in Catalonia e mi stavo appunto domandando come riprodurlo. grazie.

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *