Colazione da Tiffany!

Questo ha esclamato una mia amica amante dei gioielli guardando le foto di queste cupcake, i piatti in argento e lo sfondo turchese le hanno infatti richiamato prepotentemente Tiffany, gioielleria celebrata nel titolo del romanzo di Capote. Per quanto rigurda le cupcake alla pesca non le definirei esattamente un dolce da colazione ma il gioco di parole associato all’immagine è stato eletto di diritto a titolo del post.
Queste cupcake sono nate dopo una lunga astinenza da “uso forno e confezionamento dolcetti”, attività che ho scoperto provocarmi una pericolosa dipendenza. Come base ho usato quella dei muffin alle pere, sostituendo con le pesche, e arricchendo di marmellata come avevo imparato da Maricler in questo cake(buonissimo tra l’altro, provatelo!); il frosting invece viene da Rkhooks, ed è esattamente come lei lo descrive: soffice, scenografico e buonissimo, caratteristica non affatto scontata per un frosting.
Idealmente le accompagnerei con un the al gelsomino su base bianca, una raffinatezza che mi ha fatto scoprire Acilia durante il nostro ultimo incontro, un vero gioiello che per quanto mi rigurda non sarebbe fuori luogo tra quelli in vendita sulla Fifth Avenue.

Cupcake alla pesca

per 6 pezzi

ingredienti secchi
farina 120 g
lievito 1 cucchiaino e 1/2
zucchero 30 g
sale 1/2 cucchiaino

ingredienti liquidi
latte 75 ml
olio di girasole 50 ml
uovo 1
confettura di pesche 60 g
pesca tagliata a pezzetti della dimensione di una mandorla 80 g

frosting e decorazione
pesca noce acerba
albumi 2
zucchero 100 g
vaniglia 1/3 di stecca

Preriscaldate il forno a 205 gradi. Mescolate tutti gli ingredienti secchi e unite la pesca. Mescolate bene gli ingredienti liquidi, se la confettura ha i pezzi di frutta assicuratevi che non siano più grandi di una mandorla ed eventualmente tagliateli. Uniteli a quelli secchi senza lavorare troppo la pasta. Ripartite il composto tra sei pirottini, riempiendo bene fino all’orlo. Fate cuocere 20-25 minuti e comunque verificate la cottura con uno stecchino che deve uscire asciutto dall’impasto. Lasciate raffreddare i dolci nei pirottini o negli stampini e occupatevi del frosting.

Frosting e decorazione
Tagliate una fetta della pesca acerba e ricavate dei quadratini piccoli piccoli.
In una ciotola resistente al calore mescolate gli albumi con lo zucchero e i semi prelevati dalla vaniglia con un coltello affilato. Ponete il contenitore su una pentola con l’acqua in ebollizione e montate con le fruste elettriche per 5 minuti, quindi prelevate il contenitore dal calore e proseguite per altri 2 minuti. Trasferite il frosting in una tasca da pasticcere e decorate le cupcake. Rifinite con la pesca a pezzettini. Conservate in frigorifero fino al momento di servire.

+1
  
Condividi:


22 commenti a “Colazione da Tiffany!

  1. Cioè ma mi hai fatto aspettare dodici ore per incollare i link delle persone da cui hai copiat..emh da cui ti sei ispirata per ‘sta ricetta? Ma va va….
    ]:|

    PS:AMICI, non so se lo sapevate ma il consiglio non è un organo permanente e ciò consente agli stati di inviare di volta in volta un rappresentante diverso a seconda delle materie trattate!

  2. Buongiorno tesoro ! ma lo sai che anche a me viene da dire Tiffany vedendo la foto? Quei piattini sono deliziosi e poi quello che c’è sopra ..non ne parliamo và :-P che ancora devo fare colazione e ho già la salivazione a mille per la fame.
    Bellissimi e sicuro buonissimi!! :-D
    bravissima come sempre
    beso
    Silvia

  3. questi dolci sono di una raffinatezza e di una leggerezza magnifica: hai acceso in me il desiderio di accendere il forno.
    Mitica!!!!

  4. Sto facendo colazione con un piccolo avanzo della crema di melone che abbiamo gustato insieme. Questi cupcake sarebbero una compagnia perfetta, freschissima.
    Mi fa molto piacere che il mio tè bianco al gelsomino ti sia piaciuto, faremo in modo di ripetere presto l’esperienza :-)
    Le foto sono molto belle, come sempre. Ti abbraccio

  5. qualcosa di MERAVIGLIOSO! appena avrò nuovamente voglia di accendere il forno per produrre muffin tornerò a rubarti l’idea…

  6. Buongiorno Kja! Sembrano veramente dei piccoli gioielli e il frosting ricorda una piccola nuvola laccata. Ideali per accompagnare un buon tè…per me assolutamente freddo! ;P
    Un bacio e buona settimana
    Fra

  7. avevo deciso di provare i tuoi muffins con i semi di papavero o quelli alla pera, sostituendola con altra frutta. ma mi hai preceduta e adesso che ci hai messo le pesche (che mi piacciono molto più delle pere) devo proprio prepararli anche io! magari stasera dopo il lavoro…..

  8. Kya, a me i gioielli non dicono proprio nulla, al contrario di questi cupcakes che urlano “PRENDIMI”!!!! :)

    E per il post in basso..anche io avevo pensato al cocktail di gamberetti, la salsa rosa la mangerei a cucchiaiate, e’ per questo che evito di farla (e di comprarla…la Maille ne fa una buonissima!)

    Carinissima la versione nel bicchiere!

  9. Prima di tutto grazie per i complimenti al cake! E poi: Kja, mi avevi parlato di questi cupcake, ma non immaginavo tanta perfezione! Il difficile a Milano è trovare pesche accettabili ;-( Bellissimi!

  10. La tua amica non si e’ sbagliata veramente raffinate queste cupcakes e poi con quel ricciolo scenografico ;)

    Non ho capito cosa e’ il te’ con base bianca….. forse un te’ bianco con aggiunta di fiori al gelsomino?
    Un abbraccio,
    Daniela

  11. Kja sei sempre insuperabile! Questo frosting lo devo assolutamente provare, ha un grande effetto estetico ed è molto più leggero di quelli fatti con burro, ciocco o formaggi vari… grande!!

  12. Buonissima questa ricetta…
    ma il frosting non sa troppo di uovo?
    sarà ke io sono filosoficamente allergica al sapore di uovo forte!
    da provare cmq
    grazie :)

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>