Matcha cookies


Coccolata dal sapore e dal profumo delle perle di gelsomino non poteva che venirmi voglia di cucinare qualcosa con il tè. La scelta è stata abbastanza classica, ho deciso infatti di sfornare dei verdissimi biscotti al matcha. Ho adattato una ricetta di biscotti americani, gli snickerdoodles profumati di cannella e scorza d’arancia, sostituendo questi aromi caldi con la polvere di tè verde. Questi biscottini fragranti si sono abbinati divinamente alle numerose infusioni di tè al gelsomino.

Matcha cookies
per 20-22 biscotti

farina 125 g
bicarbonato 1/4 di cucchiaino
sale alla vaniglia 1/4 di cucchiaino
matcha 1 cucchiaio
burro a temperatura ambiente 60 g
zucchero 80 g
uovo 1

Preriscaldate il forno a 190 gradi. Setacciate insieme farina, bicarbonato, sale, e matcha. Riducete in crema il burro e lo zucchero, Unite l’uovo e lavorate fino ad avere una crema soffice. Incorporate gli ingredienti setacciati e mescolate bene. Coprite il recipiente con della pellicola e conservatelo in frigorifero per 30 minuti. Foderate una piastra di carta da forno. Con un cucchiaino raccogliete un pochino di impasto e formate una pallina di 2,5 cm di diametro, quindi appiattitela sulla teglia , proseguite fino ad esaurimento della pasta, distanziando i biscotti di 5 cm. Infornate per 12 minuti. Fateli raffreddare su una gratella e a piacere spolverateli con un misto di zucchero a velo e matcha

Condividi:


13 commenti a “Matcha cookies

  1. Brava come sempre! :) Ti volevo fare una domanda: potresti dirmi dove si può comprare un buon matcha che sia veramente tale, verde giada, brillante e cremoso? Io l’ho comprato da Peter’s Tea House, ma sono rimasta molto delusa.Sicuramente sarà stato un caso, perchè in tanti anni che ci compro i miei tè mi sono sempre trovata molto bene.Ma quando l’ho aperto al posto della polvere smeraldina che mi aspettavo era color salvia scuro e ,unito all’acqua o nelle ricette di biscotti, me li fa diventare di un tristissimo grigio…e dire che non l’ho pagato proprio pochissimo
    :(…Un abbraccio!

  2. Che carini! Ho ancora una minima quantità di matcha che conservo gelosamente. Non so quando mi capiterà di ritrovarlo. Le perle qui sotto sono splendide. Un abbraccio

  3. Ste
    buona settimana anche a te :*

    Max
    direi che hanno una sapore deciso di matcha, anche per il quantitativo che ho usato. Invece per avere il bel colore brillante e` importante non sforare i tempi di cottura

    Romy
    Ti dico la verita` non ho mai comprato del matcha in Italia, lo trovo piu` facilmente a Parigi nel quartiere giapponese o da Chajin . Si potrebbe provare ad acquistarlo on-line, anzi se qualcuno ha delle esperienze in merito ce ne metta a parte. Premettendo che non ho mai provato il matcha di Biblioteq, ho esperienza di altri suoi te` che trovo di altissima qualita`, magari si potrebbe chiedere se effettuano anche spedizioni. Spero di esserti stata un minimo utile :*

    Alex
    O povera, non si trova facilmente in Germania? Io dico preferisco usarlo una volta di meno ma metterne di piu`.
    Vorrei farti sentire il loro profumo :)

    Consumazioneobbligatoria
    grazie!

  4. Gridate allo scandolo se vi dicessi che non ho mai assaggiato il matcha???
    Lo so, lo so, è una grave mancanza…
    Devo rimediare!
    A Milano lo si trova a La spezieria di via Garigliano. Ce ne sono di vari tipi.

  5. Ciao Kya.Questi biscotti sono invitanti al massimo,vuoi per il verde che mi piace tanto,vuoi perchè ultimamente i dolci li divorerei ogni giorno..cmq domani proverò ad impastare anche io,nel caso la riuscita sia buona,li regalerò ai miei colleghi al pranzo aziendale..per quanto riguarda il matcha,non ho avuto nessuna difficoltà a reperirlo,a firenze all’erboristeria “L’erba di San Giovanni” in San Frediano,il colore è verde intenso,il sapore buonissimo.Ciao

  6. Phil
    bene, sono contentissima :)

    Veronica
    non me lo dire, una volta non ero cosi` golosa di dolci, ultimamente invece si salvi chi puo` :)
    Guarda la ricetta e`semplice da realizzare, seguila passo passo e sopratutto attenzione a cuocerli il tempo necessario ma non di piu`, altrimenti il bel colore verde diventa un po’ marroncino ed e` un peccato secondo me

  7. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Regali di Natale

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *