Londra

Un’amica qualche tempo fa mi ha chiesto di stilare una lista di indirizzi londinesi golosi in vista di una breve vacanza. L’ho realizzata attingendo in massima parte dai miei post su Londra , poi mi sono detta che magari poteva essere utile anche ad altri, così ecco un post con foto di repertorio e la versione in pdf da scaricare per trascorrere un succulento week-end londinese :)

Versione in pdf London’s tastiest places

Notting Hill

Books for cooks
4 Blenheim Crescent

Una libreria di soli libri di cucina con annessa una cucina vera e propria, la Test Kitchen, in cui ogni giorno vengono provate le ricette selezionate tra le centinaia di libri a disposizione. Una scelta di 3 piatti a 7 sterline! Se vai sabato cerca di essere lì sul presto, se no rischi di non poter mangiare!

The Spice Shop
1 Blenheim Crescent

Se attraversi la strada da Books for cooks lo trovi. Vende solo spezie, erbe, aromi, sale. L’assortimento è vasto e le scatolette gialle con il logo rosso e nero accattivanti.

Gaile’s
138 Portobello road

Una panetteria con tavoli in cui mangiare focaccie, insalate, panini e soprattutto una crema di melanzane affumicate e semi di melograno squisita!

The hummingbird bakery
13 Portobello road

Questa pasticceria propone le classiche torte americane come la red velvet cake o la chocolate devil’s food cake, oltre a una scelta di colorate e variamente decorate cupcakes.

Questi 4 posti stanno nel raggio di 100 m. Se non ci si fa distrarre dal mercato si riesce a veder tutto in un paio di ore, assaggi compresi 😉


East end

Beigel Bake
159, Brick Lane

Aperto non stop tutti i giorni è un punto di riferimento nell’East end londinese, per i bagel in primo luogo, economici e molto buoni e, pare, per il cheesecake che tuttavia non ho assaggiato.

Puoi percorrere tutta Brick Lane, zona con una forte impronta indo-bangladeshi dove tra l’atro c’e` un grande supermercato Banglacity continental supermarket dove puoi comprare spezie e ingrendienti esotici; se ci vai di domenica puoi imbatterti nel mercatino di vestiti e cianfrusaglie, molto caratteristico. Sempre lungo Brick Lane se ne trova uno coperto situato all’interno della oldtruman brewery, un vecchio birrificio. Lo vedi da lontano per via di una torre che fa parte dell’edificio industriale. Si chiama

The backyard market
91 Brick Lane

Aperto dalle 10.00 circa la domenica. Cibo, ho sorseggiato di primo mattino un’ ottima zuppa di miso, ma anche vestiti di giovani stilisti, oggettini. Molto carino e con un po’ di fortuna si trovano cose d’occasione.

Cartina alla mano ci vorranno 20 minuti a piedi per arrivare da Tea Smith.

Tea Smith
6 Lamb Street
London

La mia sala da tè preferita! L’ambiente è arredato in modo originale ma non eccentrico: il legno e le tinte chiare trasmettono serenità e le linee pulite un’ allure giapponese. Si trova anche una carta dei dessert: cioccolatini al gelsomino, dolcetti al matcha, piccoli cake alle noci e phoenix classic, biscotti al miso e puer e altri ancora. Oltre ai tè è possibile acquistare gli accessori, che personalmente trovo stupendi.

Posti sparsi

Sarastro
126 Drury Lane

ristorante turco-libanese ambientato come un teatro. Molto bello esteticamente, ci sono dei palchetti, velluto ovunque. L’ideale e` prendere 2-3 antipasti, lo ricordo un po’ caro ma se sei in zona Covent garden e vuoi vedere un posto carino facendo una pausa e` l’ideale.

Borough market
8, southwark street (sulla riva sud del tamigi)

Mercato ortofrutticolo, con pane, pesce, carne… Una festa per gli occhi. Forse uno dei piu` antichi di londra.

George Inn
77 Borough High St

il pub piu` antico di Londra. Molto caratteristico per l’ambiente, in legno e ferro battuto. Cibo da pub: pie di carne, patate, birra. Vicinissimo a Borough market.

Glas
Camden Passage
359 Upper Street

Ristorante di cucina svedese. Decor accogliente e cucina ottima. Qui trovi il gravadlax, il salmone sotto sale, i pancake di patate le kottbullar, le polpettine dell’ikea per intenderci, il tutto generosamente accompagnato dagli ottimi lingonberries, le succose bacche rosse.

Condividi:


17 commenti a “Londra

  1. VOGLIO ANDARCI SUBITOOOO! Londra è rimasta per me un sogno che non ho mai potuto realizzare….ma chissà, magari anche io quest’estate! Mi attira molto The Spice Shop. Mi sa che se ci vado mi devono portare via con la forza bruta! Ciao ciao! :)

  2. Che meraviglia….
    e pensare che quando sono stata a Londra (la bellezza di 8 anni fa) è stata una pena trovare da mangiare!!! Io mi adatto tantissimo ma evidentemente non ho saputo cercare bene!!!

    Mi piacerebbe proprio un viaggetto alla scoperta di questi luoghi goderecci!!! Quando vai chiamami 😉

    La mia preferita… TEA SMITH è semplicemente WOW
    a presto

  3. …bello…lo faresti anche di PARIS?…MERCI E COMPLEMENTI PER LE TUE RICETTE E IL TUO BON GUSTO! CIAO FRANCE

  4. ….ole venerdi si parte… austria (carinzia) nn sara’ come parigi e londra…ma sempre meglio che starsene a casa…

  5. Ste
    Fai buon viaggio e divertiti! In Austria ho trascorso molto tempo durante il periodo estivo della mia infanzia, soprattutto in certi paesini di montagna e ne conservo un bel ricordo.
    :*

    Elisabetta
    3 settimane?! Che meraviglia!Beata te :)

    Romy
    guarda anche io mi sono trattenuta l’ultima volta ma c’erano delle cose notevoli, sia come sali che spezie e amo le loro scatoline.

    Sara
    tea smith.. Sfondi una porta aperta :) mi scende la lacrimuccia se ci penso. Londra non si affaccia all’orrizonte al momento, magari altri posti, chissa` :)

    Carmen
    grazie, sei motlo carina. L’inghilterra a dire il vero non la conosco per niente, Londra invece l’adoro :)

    Francesca
    Ciao, guarda l’idea c’e`, solo che e` molto piu` complessa da realizzare. Ho molti piu` posti e vorrei segnalarli in base all’arrondissement in cui sono situati. Ma ci sto lavorando, quindi prossimamente, non a breve, dovrei pubblicare una cosa simile.

  6. london…entro l’anno partirò per lavoro e a quanto pare ci starò un bel pò..che bella la tua guida..ero un pò preoccupata per il fatto di andarci per la prima volta e da sola senza un minimo punto di riferimento..ma ora per lo meno ho un Cicerone virtuale che mi guida nei posticini più gradevoli per gli occhi e per il palato..il cheesecake servirà sicuramente per rinfrancarmi dopo un lungo turno in ospedale..
    ti farò sapere..un abbraccio e grazie come sempre della tua precisione!

  7. Sono contenta di esserti utile almeno un pochino nella scoperta della citta`. Il posto piu` accogliente trovo sia tea smith, se hai occasione di andare in zona provalo, non te ne pentirai :)

  8. Ma questa mini guida è meravigliosa!
    E’ da una vita che non vado a Londra (dai tempi delle estati in cui si andava per imparare la lingua…e parlo di 10 anni fa)…e se ci penso, la capitale britannica non mi aveva nemmeno fatto impazzire.
    D’altronde, neanche Milano mi piaceva fino a 5 anni fa…ed ora ci ho trasferito la residenza…
    Che dire? E’ forse il caso che torni a Londra? Direi prorpio di sì!
    Grazie per tutte queste magnifiche dritte!

  9. ciao, per romy, con il low cost londra è a portata di tutti e pensa, i musei migliori sono gratis, i parchi poi sono splendidi,
    per sara: londra ormai è infestata di steakhouse e altre catene, ormai non si muore più di fame, non dico che è come parigi, ma insomma non fa paura, voto per il borough market, ci sono capitata a dicembre, mirtilli buonissimi, e anche quelli di fortnum&mason erano ottimi, peccato che si paga in sterline, buona pasqua

  10. Ciao!
    Il tuo blog mi è stato segnalato da monique..molto carino complimenti! Stavo cercando consigli x il mio prossimo viaggio a Londra.. :-O)
    E qui ho trovato un sacco di dritte ;-D
    Bellissime le foto peraltro, oltre ai locali carinissimi che hai menzionato!!
    Grazie, spero mi saranno utili!
    Un bacio ciao
    Elena

  11. Wow!proprio quello che cercavo, a dicembre andrò a londra per concerti e avevo proprio bisogno di questi consigli…ti farò sapere

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *