Matcha latte in giardino

Oggi il vento si sente ispirato. Da quando mi sono svegliata stamattina, tardi, per riprendermi dal solito viaggio Parigi-Lipomo, sempre più allucinante, l’ho osservato mentre strapazzava i crochi, tendeva la betulla e faceva mulinello delle foglie ingiallite che ancora adornano il giardino. Uscendo gli ho dato la possibilità di divertirsi un po’ con me, scompigliandomi i capelli sottili, che stasera sono pieni di nodi.
Del resto avevo proprio voglia di sorseggiare il matcha latte accomodata sulla panchinetta di pietra, osservando i primi indizi di primavera. Il matcha latte sta vivendo un periodo di fortuna nelle merende quotidiane, due o tre volte a settimane preparo questa versione arricchita con i semini neri della vaniglia, uno dei miei ingredienti feticcio.

Matcha latte
matcha 1 cucchiaino
acqua 200 ml
latte 20 cl
vaniglia 1/3 di stecca
miele a piacere

Setacciate il matcha in una tazza un po’ larga. Incidete a metà il pezzo di stecca di vaniglia. Scaldate l’acqua a 70 gradi circa, quindi versatela nella tazza poco per volta mescolando vigorosamente con un cucchiaino. Quando avete un liquido verde senza grumi aggiungete i semini della vaniglia prelevati con un coltello affilato e il latte e mescolate ancora. Dolcificate a piacere. (Trovo che mezzo cucchiaino di miele sia l’ideale)

Condividi:


29 commenti a “Matcha latte in giardino

  1. Ciao! il giardino sembra paradisiaco dagli scorsi che si intravedono! sai per caso dove posso trovare il matcha a Milano? lo vendono in generale nei negozi di cibo etnico?

  2. Ciao Marina, grazie :)
    Per il matcha prova da Kathay in via rosmini, zona Paolo Sarpi, e` proprio un negozio etnico. Un bacio e buona serata

  3. ..peccato che sono allergico al latte..potrei provare con quello ad alta digeribilita’ ma…mmm mi fido poco! :( che belli i fiori!,mi piace molto la foto con il fiorellino viola cadudo nella fontana. bhe’ raccolgo un mazzettino di fiori da campo dal cortile di casa… “tieni per te..:)!!!” piccolo pesierino virtuale. :*

    In realta` non e` una fontana ma un vecchio lavatoio, e devo ammettere che la violetta l’ho messa io 😉
    Come dice Nico prova con quello di riso, o quello di soya, vanno bene comumque. Grazie del pensiero :*

  4. Magnifico! Dopo aver fatto l’esaltante scoperta del matcha, non posso che segnarmi questa ricetta e andare in cerca della magica polverina da queste parti.
    Doppio grazie 😉

    Bene

    Cara, a Parigi c’e` l’imbarazzo della scelta per il matcha! Puoi comprarlo da Chajin o nell Ace Mart che sta in rue st.Anne. Purtroppo la qualita` non e` la stessa di toraya :(
    Un bacio

  5. Che splendide foto. Qui oggi c’è un freddo polare, la primavera sembra lontanissima e ci voleva proprio un post come questo. Il matcha latte l’ho già sperimentato … da riprovare assolutamente con un po’ più di caldo magari in versione frappè! Un abbraccio

    Cara Alex, grazie, detto da te poi! Si freddo e` buonissimo, infatti non vedo l’ora di riprovarlo! Qui invece la primavera anticipata persevera anche se fa un po’ freddino 😉

  6. Marina…a Milano il matcha lo puoi trovare da Montresor in Vle Montenero, all’ultimo piano della rinascente in duomo e pendo anche da l’arte di offrire il the in via melloni…

    Grazie per aver segnalato questi posti per comprare il matcha

  7. Ad ogni post, ogni giorno di più, va crescendo la tua passione per la fotografia e i tuoi progressi in materia :-)Stai diventando molto brava e hai un buon occhio, una bella sensibilità. Ciò che scegli di ritrarre possiede sempre una piacevolissima freschezza.
    I tuoi oggetti, le parole, i colori parlano di te.

    [Ho sperimentato di recente una versione di Matcha-Latte che ho arricchito con un po’ di yogurt al cocco: è una variante curiosa e stuzzicante.]

    Grazie Acilia, sapere di a riuscire trasmettere almeno una parte di me mi riempie attraverso le foto mi riempie di gioia. Ma che buono deve essere cocco e matcha! Ottimo spunto per il prossimo matcha latte 😉

  8. ahhhh latte e te’! ma sai che non ho mai provato? mi piace moltissimo la prima foto :-)

    Grazie, piace anche a me, piu` della seconda. questo e` il solo tipo di te` che bevo corretto con il latte e fatto cosi` ci sta a meraviglia :)

  9. e fare il matcha latte con il latte di cocco? Ah mi piace questa idea, vi saprò dire :-)
    Ben rtirovata in quei di Lipomo cara Kja, un po’ nostalgica come queste foto, ma ricercata ed elegante come questo bicchiere di matcha latte.

    Non lo so, sai? Il latte di cocco in lattina non mi viene molto da berlo e farlo e` un lavoraccio, a quel punto lo userei per fare un dolce di cocco e matcha, oppure propenderei per usare lo yogurt come suggerisce Acilia.
    Si, hai centrato il mood, come al solito :*

  10. Mah_beh_mah: ma dico io… mica sarà il tuo giardino quello lì?! Cioè tuo proprio, del quale “godi e disponi in modo pieno ed esclusivo” (entro i limiti e secondo gli obblighi fissati dalla legge – dice il DeMauro)?
    Confessione: dopo il peccato di gola, questo blog mi risveglia anche il sopito peccato di invidia…
    Benedetta donna…

    Beh, in effetti e` il giardino della casa in cui sono cresciuta, e si direi che ci godo in modo abbastanza esclusivo. Riferio a mia nonna che lo custodisce e lo cura il tuo apprezzamento le fara` piacere! benedetta donna…:DDD

  11. il te al latte è buonissimo, il matcha non lo conosco, i fiori sono bellissimi, camelia e violette le ho anch’io, spero che non geli perchè sono in fioritura dame. sapessi kia come sono arrivata al tuo blog, non ci crederesti ma la vita è contaminazione di interessi, ciao

    Devi assaggiare il matcha, e` un te` diverso da qualunque altro, in primo luogo per la consistenza letteralmente polverosa e poi per il sapore fresco con potenti note vegetali. La versione latte e` appunto una contaminazione, assaggiata la prima volta a New York, in un tea bar stupendo che ti consiglio tavalon. Ma per berlo in versione originale con tanto di pasticceria wagashi ad accompagnarlo ti invito invece ad andare da Toraya, 10 rue st Florentin a Parigi, un’altra bella esperienza. Sono curiosa, come ci sei arrivata?

  12. Ste: trovo delizioso il matcha con tutti i tipi di latte. Se sei allergica/o al latte vaccino prova con quello di riso: non occorre neanche zuccherare, è delizioso così.

    Uh, buon suggerimento. A parte la dritta sul latte di riso, che provero`, hai una verisone particolare da condividere?

  13. ottima osservazione sul latte di cocco, meglio da abbinare ad un dolce col matche che berlo così. O fare come ha fatto Acilia oppure come dice Nico. Il mood del tuo matcha latte in girdiano è intenso.

  14. kia, sei un link di un politico della mia regione, e questo, oltre al titolo letterario del blog, mi ha stupito, ciao dov’è tavalon a ny?,

  15. Fino adesso ho aspettato nel comprare il matcha…saro’ l’unica foodblogger che ancora non l’ha comprato! Il tuo post cosi’ poetico, questo romantico giardino e la combinazione con il latte caldo e vaniglia me ne hanno fatto venire la voglia Kja! Buon we!

  16. ciao chiara,
    ho un dubbio:
    la ricetta indica 200 cl di acqua…è che mi sembrava un pò troppa. forse è un errore di trascrizione? grazie a presto

    Assolutamente si! grazie di aver segnalato la svista, sono 200ml :)
    Un bacio

  17. Meraviglioso! Kja il tuo blog è un angolo di serenità, un posto dove scappare e rilassarsi un po’.
    La densità di questo matcha sembra deliziosa…adesso devo solo trovare il matcha. Ce la farò!!!

  18. certo che ci vorrebbe il frustino di legno che usano per amalgamare il matcha.Viene fuori una emulsione tipi cappuccino verde…slurp!

  19. Pingback: Frullato tiepido di fragole e tè matcha | FrancescaV

  20. Ciao, stavo googleggiando e ho trovato questo tuo post assolutamente emozionale…ho deciso così di lasciarti un commento (anche se in ritardo), complimentarmi insomma, poi il matcha latte in giardino…

  21. semplicemente delizioso!
    ho finito il matcha bio comprato a parigi, sono alla spasmodica e disperata ricerca di un negozio tra como e milano che possa averne… per questo sono capitata qui, sul tuo blog, e la foto del tuo matcha latte non ha fatto altro che aumentare esponenzialmente la mia voglia di questo oro verde!

    (comunque sì, con latte di riso e un po’ di cocco grattuggiato è semplicemente delizioso)

  22. …semplicemente delizioso!

    ho finito il matcha bio comprato a parigi, sono alla spasmodica e disperata ricerca di un negozio tra como e milano che possa averne… per questo sono capitata qui, sul tuo blog, e la foto del tuo matcha latte non ha fatto altro che aumentare esponenzialmente la mia voglia di questo oro verde!

    (comunque sì, con latte di riso e un po’ di cocco grattuggiato è semplicemente delizioso)

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *