Frollini bicolori al cioccolato

Ho fatto questi frollini prima di Natale e poi mi sono dimenticata di postarli, quindi eccoli ora. Premettendo che non impazzisco per il genere, rientrano infatti nella categoria delle cose che mi piace fare ma che non amo mangiare, devo dire che questi sono abbastanza buoni. La ricetta originale viene da Il libro d’oro del Cioccolato, ma io l’ho lievemente adattata. In primo luogo omettendo una serie di aromi chimici, vanillina e mandorla credo, e poi, mio malgrado, sostituendo il cacao con le nocciole tritate. Il cacao doveva avere il solo scopo di rendere i frollini più seducenti, rendendo ben scura la frolla aromatizzata al cioccolato e creando così un bel contrasto; ma io non ne avevo acquistato, convinta di averne una fornitura da mercato nero. Salvo che la suddetta fornitura c’era (e c’è ) sì, ma sulla mensolina delle spezie a Parigi, non a Lipomo. Dopo un’ arrabbiatura iniziale in cui ho pensato che gli alimentari pakistani carissimi aperti alle 23.00, no a Lipomo non ci sono, hanno anche una ragione di esistere, ho deciso di sostituire il cacao con le nocciole. Tanto male non é andata, soprattutto se si ama quel sapore inconfondibile, che si libera in bocca gradualmente, e che arricchisce il biscotto rispetto all’originale cacaoso, che avevo già provato. Vi propongo quindi di correggere la ricetta con le nocciole e se avete il cacao a disposizione sappiate che i biscotti non potranno che venire più belli di quelli ritratti in fotografia 😉

Frollini bicolori al cioccolato

farina 250 g
lievito in polvere 1 cucchiaino
burro 150 g
zucchero di canna 150 g
uovo 1
latte 1 cucchiaio
cioccolato fondente 80 g
nocciole tritate finemente 30 g
cacao 20 g (per avere la parte al cioccolato più scura)
sale un pizzico

Setacciate la farina, il lievito in polvere, e un pizzico di sale. Aggiungete il burro a pezzetti fino ad avere un composto granuloso. Unite lo zucchero di canna e l’uovo. Dividete la pasta in due parti e conservatela in frigorifero per 30 minuti. Fate fondere il cioccolato tritato e unite il latte, il cacao e le nocciole; mescolate questa pasta di cioccolato con una parte di impasto e formate un rotolo di 23 cm, rimettetelo in frigorifero per 30 minuti
Stendete la pasta bianca formando una sfoglia e avvolgetela intorno al rotolo di cioccolato. Rimettete in frigorifero per 20 minuti. Scaldate il forno a 180 gradi. Foderate di carta da forno una teglia. Tagliate il rotolo a dischi di 5 mm di spessore e poneteli sulle piastre, cuoceteli per 15 minuti. Fateli raffreddare su una gratella per dolci.

Condividi:


15 commenti a “Frollini bicolori al cioccolato

  1. ..che dire:rimango sempre affascinato,colpito e non nascondo sempre un certo languorino dopo aver letto un tuo post! brava! :)anche secondo me’ sono piu’ buoni dell’originale.. ( tu as fait une autre magie )

  2. li ho preparati ieri sera, ho tolto il latte e il cacao in polvere; sono buoni ma non belli come i tuoi … appena posso li posto.
    buona giornata
    simona

  3. Ho avuto la fortuna di poter assaggiare questi biscotti “made by Babette”, in versione originale, a Natale: buonissimi, profumati e friabili… sono spariti in pochi minuti, ed è stato davvero un bel regalo :-)

  4. Cara Kja,

    ti leggo sempre, mi piace moltissimo lo stile semplice con il quale scrivi e mi hai indirettamente ispirato un’insalatina di avocado…yum!
    Buonissima domenica!

    Fra

  5. piacere di conoscerti! è la prima volta (o al massimo una delle prime) che passo da qui;sei un’istituzione tra i blogger tutti cantano le tue lodi e adesso che ho visto anche solo 2 foto del tuo blog li capisco! la vellutata sotto è bellissima e questi biscotti….ma sai che li ho fatti pure io a Natale?? ancora non li ho postati però,lo farò in seguito ma, a parte che io adoro quel libro e sono felice di scoprire che anche tu così elegante e attenta alle cose sane lo usi, LA TUA FOTO E’ ASSAI PIU’ BELLA DELLA MIA!! i miei nel tagliarli sono divenuti leggermente ovali,come hai fatto a mantenerli belli tondi? (perdona la lunghezza…i moscerini sono un po’ invadenti a volte!). a presto!!

  6. Salsadisapa
    si, sono decisamete contraria agli additivi :)

    Ste
    Sono felice di averti stuzzicato l’appetito. Grazie, sei molto dolce :)

    Cinnamon
    come mai anche il latte? aspetto che li posti!

    Silvia
    Sono stata felicissima di averli preparati per te cara :*

    Fiordisale
    uh, grazie, vengo a vedere :)

    Fra
    Lieta che ti piaccia, davvero.
    Vengo a vedere l’insalatina allora. Un bacio :)

    Betti
    caio, ben ritrovata, provali sono davvero buoni :)

    Moscerino
    Ma che bel nick. Allora grazie ma un’ustituzione addirittura mi sembra troppo! Dunque li ho tagliati quando l’impasto era molto freddo, lo tenevo fuori dalla finestra e il coltello, affilato, era a temperatura ambiente. Puoi pensare di scaldare il coltello lavandolo sotto l’acqua calda, faciliterebbe il taglio e non dovresti fare forza

    Yari
    Ma doverbbero pensarci, cosi` potrei comprare il cacao alle 23.00 !

  7. Cara Kja,

    Yes, it´s “obrigado”!

    Thank you for your visit. You don´t need to understand Portuguese Language (what a shame, my name is Lancellotti and I don´t understand Italian…). But you can translate my blog into Italian. You only have to click on Italy´s flag. Just try again, I will love so much a new visit from yours!

    Best regards from Brazil!

  8. wow, sebbene non ami particolarmente i dolci, questi biscotti mi garbano parecchio!Spero di riuscire a trovare presto il tempo per poterli regalare alla mia famiglia!

  9. Pingback: Merende per la scuola | Mamma Felice

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *