Vellutata di porri con yogurt ai rapanelli

Poveri rapanelli. Ho notato un clima di ostilità nei commenti al post precedente e spero di contribuire almeno un pochino alla loro riabilitazione con questa ricetta veloce e divertente nata principalmente dal mio amore per i colori. Devo dire infatti che la caratteristica principale che me li rende simpatici risiede proprio nel loro potere colorante. Innanzitutto la buccia il cui rosa affoga nel rosso dando vita ad una bellissima tinta. Frullandola con lo yogurt o con il latte si ottiene una crema rosa stuzzicante. E poi le foglie che, essendo commestibili, ho deciso di aggiungere nella vellutata vera e propria. Il sapore dolce dei porri ne risulta arricchito e reso un po’ più interessante e anche in questo caso il colore ne trae giovamento assumendo una piacevole sfumatura, un verde pastello che mi ricorda le foglioline delle primule o la parte coriacea dei porri appunto.
Allora? Vi ho reso i rapanelli un po’ più attraenti?

Vellutata di porri con yogurt ai rapanelli

Per 2 persone

Porri 2
rapanelli 10-12 con le loro foglie
olio di oliva 1 cucchiaino
sale
yogurt 2 cucchiai

Eliminate la radice e la parte verde dai porri. Lavateli e tagliateli a fettine. Lavate i rapanelli e una dozzina di foglie scegliendo le più tenere. Attenzione durante questa operazione, cercate di non toccare i gambi lievemente urticanti, l’ideale sarebbe tagliare le foglie con la forbice. Fate soffriggere i porri con l’olio, quindi unite 8 dl di acqua e le foglie di rapanello. Con l’aiuto di un pelapatate sbucciate i rapanelli e tenete da parte la buccia rosa. Tagliate a pezzetti la parte bianca e aggiungete anche quella in pentola. Fate cuocere coperto per 10-15 minuti. Regolate di sale.
Frullate la buccia rosa con lo yogurt e conservatela in frigorifero fino al momento di servire.
Frullate la zuppa con il frullatore ad immersione e ponetela nelle ciotoline. Decorate con un po’ di yogurt al rapanello e servite.



English version
Leek soup with radish yogurt

leeks 2
radishes with leaves 10-12
olive oil 1 ts
salt
yoghurt 2 tbs

Prepare the leeks by removing the root and the green portion. Rinse well and slice. Wash the radishes and some tender leaves. Saute the leeks with olive oil for 5 minutes, then add radish leaves and 8 dl water. Peel the radishes and keep the pink peel. Chop the white portion and add it into the soup. Cover with the lid and cook for 10-15 minutes. Blend the radishes with the yoghurt until smooth and keep the sauce in the fridge. Blend the vegetable until smooth and place the soup it in two bowls. Season with the radish yoghurt and serve.

0
  
Condividi:


21 commenti a “Vellutata di porri con yogurt ai rapanelli

  1. A me piacciono molto i rapanelli, solitamente li metto nell’insalata e quando li compro uso le loro foglie, come anche quelle del sedano, per fare un pesto dal sapore insolito ma molto gustoso. Saluti a tutti.

  2. Ho sempre adorato i rapanelli. Per me sono legati ad una bellissima immagine dell’infanzia: mio padre mi ha insegnato a mangiarli in pinzimonio ed è un ricordo che lego indissolubilmente a lui.

    Mi piace il loro sapore pungente, fresco, quasi balsamico e mi piace la loro versatilità.
    Bella ricetta e bella combinazione di colori :-)

  3. Kja!Ti leggo sempre con molto piacere..nonstante non abbia un blog per nominarti, devo farti un sacco di complimenti per la bellezza, l’originalità e l’allure del tuo blog.Sai evocare davvero benissimo l’atosfera Parigina e non; i tuoi piatti poi sono sempre divini!Posso chiederti che studi nella Ville Lumiere?
    Buona giornata!
    Saretta

  4. veramente tanti tanti complimenti: è tutto una meraviglia! il sapore dello yogurt lo vedo proprio bene coi ravanelli: devo provare, provareprovareprovare (op.cit. “non ci resta che piangere”) :-D

  5. Non avevo dubbi!!Sei fantastica, nella ballata di sapori che proponi e nella festa di colori che la accompagna!
    Un saluto affettuoso

  6. Ladani
    Ciao e benvenuta.
    Ottima idea il pesto, grazie del suggerimento. Le foglie del sedano poi fanno benissimo, sono ricche di sali minerali che io sappia.

    Sere
    si , mi sa che ho voglia di primavera :)

    Acilia
    Che immagine tenera. Una bambina amante dei rapanelli pero` non si era mai sentita, dovevi avere un palato gia` “adulto” per apprezzarne il sapore che descrivi in una maniera che non posso fare a meno di condividere.

    Saretta
    benvenuta e grazie, beh in realta` al momento non studio nulla a Parigi, ma chissa` nel prossimo futuro ;)

    Salsadisaba
    Beh grazie, spero che ti piacera` poi.

    Serena
    Grazie cara! La “ballata di sapori” e` una dele tue stupende espressioni che adoro :)

  7. E’ verooooo! Non ci avevo mai pensato, ma credo che lo yogurth si sposi alla perfezione coi rapanelli! Voglio proprio provare: sono una “verdurodipendente”, le verdure mi piacciono tutte,ma proprio tutte, e in tutte le salse. E questa ricetta mi aiuterà sicuramente ad apprezzare di più questo simpatico ortaggio che non conosco bene, ma che forse è anche abbastanza versatile,in unione con altri ingredienti…non è mai troppo tardi! Ciao ciao

  8. Presentati così me li faccio piacere i ravanelli!! Questi sono i colori di cui abbiamo bisogno con questo grigiore! Brava come sempre :-)

  9. L’abbinamento di colori è molto efficace: un misto di techno-caramella e di pastelli anni Cinquanta… A me piacciono molto i ravanelli, ma non sapevo che le foglie fossero commestibili. Ciao e buona serata. Lilli

  10. molto molto fantasiosa la tua tavolozza di sapori..
    gran bella idea quella di usarli come colorante naturale..
    complimenti per il tuo sito.
    Luca

  11. i rapanelli mi mettono allegria, di solito annunciano la primavera, come le violette! li hai mai provati glassati?
    colori sempre …va’ che roba! adesso però ci vuole qualcosina di sgranocchiabile ;O)) cat

  12. bravissima!!
    che dire a me piacciono i ravanelli mettono allegria con il loro colore sono ricchi di vitamina C e piacciono anche a gabriel (11 anni) al quale è sempre difficile proporre ortaggi e frutta è una lotta!
    mi piace la tua vellutata e come al solito apprezzo molto la tua fantasia nella ricerca di accostamenti cromatici

  13. Dolcetto
    grazie! Sono contenta di averti comunicato allegria :*

    Romy
    anche io adoro le verdure! sapessi quante ne mangio :)
    Se provi la zuppa fammi sapere! Un bacio.

    Alex
    si, l’hai detto si deve combattere il grigiore :)

    Franci
    hai fatto bene, si ;)
    Grazie.

    Lilli
    ciao e benvenuta, supenda la definizione tecno-caramella :D D

    Francesca
    Li adoro anche io cosi` ;)

    Luca
    grazie e benvenuto.

    Cat
    Che bello vedere i rapanelli come violette, infatti ci ho fatto un mazzetto :)

    Ste
    Grazie, l’arcobaleno e ` un’immagine che amo molto, mi distende pensarci.

    Elisa
    grazie :*

    Ida
    grazie, adoro i colori.
    Caspita un altro bambino prodigio, io i rapanelli a 11 anni nemmeno in fotografia ;)

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>