Patate fritte alla curcuma


Per una fortunata coincidenza dedico il primo post dell’anno alle patate alla curcuma, uno dei miei abbinamenti preferiti ultimamente :) . Spero che il vostro ingresso nel 2008 sia stato piacevole, il mio nonostante tutto è andato bene. Avevo una sensazione fastidiosa riguardo a Helsinki, e se l’archittettura e il clima me l’hanno confermata, ho invece potuto apprezzare la grande umanità e ospitalità dei finlandesi, che nella mia esperienza sono persone dolci, socievoli e coinvolgenti. In attesa di scegliere le foto di Helsinki, o meglio del mercato di Helsinki, vi propongo questa ricetta di cucina indiana gustosissima: si tratta di patate che prima di essere fritte vengono bollite con la curcuma, risultando così tenerissime all’interno e croccanti fuori. Buonissime. Le ho fatte 4 volte nelle ultime 2 settimane :)
Se invece proprio non avete voglia di friggere ma l’accostamento vi stuzzica vi ricordo queste patate alla curcuma


Questo piatto, ha affrontato un lungo viaggio prima di arrivare in India.
Spesso le persone sono costrette a spostarsi, abbandonare la loro terra e trovarne un’altra che diventi la loro casa. Nel corso della storia si contano numerose emigrazioni, tra queste figura anche quella degli ebrei di Baghdad che, con l’inasprimento della dominazione turca nella seconda metà del XIX secolo, lasciarono gradualmente la città.
Parte della comunità si stabilì in India, portando con sé la propria religione e cultura. Cultura, lo sappiamo bene, significa anche cibo, una preparazione che trasforma degli ingredienti in un piatto denso di significati e in cui si riconosce un valore affettivo.
Queste patate sono accompagnamento ideale per il pollo arrosto, ma sono buonissime anche servite da sole come antipasto caldo, fumanti.

Aloo Makallah (patate croccanti)

piccole patate sbucciate 1 kg (peso netto)
olio di colza o di arachidi 1 l
curcuma 1 cucchiaio
sale un pizzico

Ponete le patate in una pentola e copritele di acqua fredda. Aggiungete la curcuma e il sale e cuocete le patate per 12-15 minuti. Scolatele. Asciugatele posandole su un panno pulito. Incidetele con i rebbi di una forchetta. Ponetele in una padella e copritele completamente di olio. Fatele cuocere a fuoco medio per 20 minuti nell’olio che avrà un aspetto spumeggiante. Aumentate in seguito il calore e continuate al cottura altri 10-15 minuti fino a quando le patate assumeranno un bel colore dorato. Scolate e tamponate l’olio in eccesso. Servite immediatamente

0
  
Condividi:


22 commenti a “Patate fritte alla curcuma

  1. Anno nuovo, vestitino nuovo per il blog! Complimenti, delizioso.
    Bellissime ricette, proprio ieri il Tg ha detto che questo è l’anno della patata, e allora che patata sia! Ciao!

  2. Ciao Chiara!
    Bella e buona sta ricetta, chiara. Per quanto riguarda Helsinki ti avevo detto cosa la Leader aveva detto “Dì a Chiara che è meglio se va in altre location bovine”, ma niente… io poi non so, sti paesi dove ti fanno togliere gli stivali di pelliccia in casa solo perchè li hai usati su fango e pioggia proprio non li capisco…
    Un’incornata chiaresca.

  3. Sono molto curiosa di vedere le foto del marcato di Helsinki :-) . Le patate mi piacciono proprio devo provare questa tua nuova ricetta, magari tutte e due.

  4. Che meraviglia! Avevo già adocchiato quella bella ricetta, adoro le patate e adoro la curcuma: ma non amo il fritto e soprattutto friggere, così opterò di certo per le patate alla curcuma!

    Ti auguro Buon Anno visto che ancora non lo avevo fatto e come sempre tanti complimenti per il tuo bel blog!

  5. Ciao e bentornata. Sfiziosa l’idea della patata novella interamente fritta, devo provarla. Facci vedere quanto prima le foto del mercato Helsinki, siamo curiosi!

    saluti

    Remo(ilmaialeubriaco)

  6. ottima questa idea :D adoro le papate e poi ho della curcuma che non sapevo come utilizzare!! magnifica anche la foto con quella bella scodella blu che dà colore!!
    ciao e buon 2008

  7. abbinamento ancora da provare, ma visto che ce lo proponi addirittura in due versione, mi devo sbrigare a cucinarlo. Un bacione e attendo il post sul mercato ad Helsinki :-)

  8. Buone le patate alla curcuma ma, dopo le feste, la frittura la rimando un po’ :-P La seconda ricetta, invece, la provo uno di questi giorni!
    buon anno kja!!

  9. Un caro augurio per un anno speciale! Anche io devo rimandare la frittura, ma sono curiosissima di leggere i tuoi racconti e vedere le foto di Helsinki.

  10. Oh mamma sembrano davvero deliziose…. Sarà che le patate tonde fritte le adoro…. Le voglio provare con questo particolare abbinamento.
    Kja approfitto di questo commento per farti i miei migliori auguri per un magnifico 2008!!

  11. Gustoso inizio d’anno!!Le patate sono sempre buone, anche lesse. La curcuma dona un sapore lieve e delicato e un colore che fa bene allo sguardo!
    Un abbraccio nuovo
    Serena

  12. buon anno a tutti!!
    che bella ricetta!
    spero per quest’anno di avere più tempo da dedicare alla cucina!
    a presto, lucia

    ps:kja, come al solito complimenti!ti leggo spesso ma non ho mai tempo di rispondere.. :-(

  13. @Much the friendly cow
    Jacopo mi fa piacere che tu le abbia aprezzate. Forse, Jacopo, la seconda vola ti sono piaciute meno perche` mancava curcuma. Comunque Jacopo non è che ho scelto io di andare a Helsinki :P P

    @Ida
    Si. Le adoro e non posso stare senza :)

    @Serena
    Sono assolutamente concorde. Io adoro le patate lesse con un pizzico di prezzemolo ma devo dire che queste sono molto golose. Un bacio.

    @Lus
    Grazie, non ti preoccupare, mi fa piacere che ogni tanto ti palesi :*

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>