Albicocche alla lemongrass

La lemongrass per me ha sempre avuto un fascino particolare: quello degli ingredienti mitici, dei quali leggi, vedi fotografie in rete ma che non riesci mai a reperire e quando ti si presentano, all’improvviso nel tuo fruttivendolo abituale, in un abbondante mazzetto venduto a pochi euro… Beh non ho potuto trattenere degli urletti di gioia :). Si usa piu` che altro per la cucina asiatica ma questo accostamento, nato da un’intuizione notturna, si e`rivelato una soluzione perfetta per soddisfare la voglia di dessert nel caldo torrido. Penso anche che verrebbe un buon gelato, ma non ho la gelatiera, quindi per il momento mi accontento di mangiare queste albicocche profumate di lemongrass semplicemente in macedonia.

Albicocche alla lemongrass

albicocche 500 g
zucchero 3 cucchiai
acqua 2,5 dl
lemongrass 1 stelo

Lavate asciugate le albicocche. Tagliatele a fettine. Tagliate anche la lemongrass a fettine sottili. Fate scaldare l’acqua, lo zucchero e la lemongrass: deve prodursi uno sciroppo piuttosto liquido. Lasciatelo raffreddare e versatelo sopra alle albicocche. Conservate in frigorifero fino al momento di servire.

English version
Lemongrass apricots

Apricot 500 g
sugar 3 Tbs
water 2,5 dl
lemongrass 1 stalk

Wash and dry apricots and cut them in slices. Cut the lemongrass stalk in thin slices, too. Put the latter in a pan with water and sugar and heat until syrupy. Let the syrup cool down and pour it on the apricots. Keep in the fridge until served.

Condividi:


12 commenti a “Albicocche alla lemongrass

  1. Chiara, davvero un’ottima idea!! Io per fortuna la lemmongrass non ho difficoltà a trovarla e ce l’ho sempre in frigo, ma non l’ho mai abbinata alla frutta. Proverò immediatamente. D’inverno mi ci faccio degli infusi che alterno con quelli di zenzero. Un abbraccio, Alex

  2. Alex
    Gli infusi di zenzero li faccio anche io, ma con la lemongrass non ci avevo mai pensato. Se provi fammi sapere :)

    Much
    Buon per Muccopoli :) allora. Finche` metti come link rotten mind continui a essere segnalato come spam, te lo dico .

  3. È l’unica altra pagina bovina nel mondo, rappresenta per altro i gusti musicali del leader in tutta la loro complessità e ricchezza, è doveroso segnalarla…
    Insomma mica è colpa mia se wordpress è scemo *tsk* ]:0

  4. You have a fabulous blog (I appreciated the info on the rose syrup) but where in the world did you find lemongrass? It is something that I like to use a lot in cooking, but am not able to find a source in Italy…

  5. ricetta molto particolare mi incuriosisce. Anche io volgio il lemongrass!! Ma qui non so proprio dove trovarlo ahimè. Questo ingrediente resterà ancora mitico per me.

  6. Chiara riesci sempre a trovare qualcosa di particolare, ma come fai?! Devo anch’io abituarmi a fare più attenzione quando faccio la spesa per vedere se trovo tutte queste specialità…. chissà che magari da qualche parte sbuca fuoi anche la lemongrass…
    Bacioni, buon proseguimento di giornata

  7. Much
    doveroso? ! Mamma mia , allora scrivi alla rivista Rolling Stone

    Rowena
    Hi, I’m happy you enjoy my blog. Actually I found lemongrass in Paris, at a fruitshop in Montorgueil street.

    Carmen
    ciao e benevenuta. Si tratta di un’erba molto usata nella cucina asiatica. Profuma di limone, letteralmente il nome significa “erba limone”, e ha un busto un pochino legnoso e ricco di oli essenziali.

    Francesca
    speriamo non per molto, spero che a Roma da qualche parte ci sia :)

    Dolcetto
    In effetti sono molto curiosa, a volte sto un sacco di tempo nelle epicerie etniche e guardo bene tutti prodotti, finche` poi diventano fonte di ispirazione per qualcosa di nuovo :)

  8. Ciao e complimenti per il blog che (ahimé) ho scoperto solo oggi… Ma la lemongrass in italiano non si chiama citronella? Mi sbaglio?

    Ciao!

  9. Andrea
    grazie e benvenuto.
    Si, si chiama citronella, ma chiamarla cosi mi fa pensare alle candele per difendersi dalle zanzare :)

  10. Pingback: Fichi caramellati all’aceto balsamico | Il Pranzo di Babette | est 2005

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *