LatTè

Questo post ha una storia. Di quelle lievi, che cominciano semplicemente dalla stesura di un post, che poi solletica la curiosità e l’interesse di altre persone, accomunate da una stessa sensibilità. Poco tempo dopo il mio ritorno da New York avevo parlato di Tavalon, un tea bar che tra le altre proposte aveva in carta un verdissimo e corroborante matcha latte. Francescav, dopo un commento entusiastico lancia l’idea di proporre una nostra personale interpretazione della lattea bevanda. Acilia non solo aderisce ma provvede anche il migliore dei titoli possibili: LatTè, felice neologismo che battezza la categoria di bibite da noi proposte.
Trovandomi attulamente sprovvista di matcha ho deciso di ripiegare sulla mia ultima passione in fatto di the: Mélange du cap, un the rosso, naturalmente privo di caffeina, aromatizzato con fave di cacao tritate. Una coccola dal profumo inebriante che mi posso concedere anche la sera senza turbare minimamente il sonno.

Mélange du Cap latte version

Mélange du Cap due cucchiai
latte intero 100 ml
acqua 400 ml
una stecca di vaniglia
zucchero un cucchiaio

Portate l’acqua a ebollizione. Quando bolle, levate dal fuoco e tenete il Mélange du Cap in infusione per cinque minuti insieme alla stecca di vaniglia. Fate scaldare il latte per un minuto. Filtrate il the e tenete da parte la stecca di vaniglia, unite il latte e lo zucchero. Mescolate con un cucchiaio. Si serve caldo o freddo di frigorifero. In questo caso rimettete la stecca nella bottiglia che contiene la bevanda. Quando avrete finito di consumarla asciugate la stecca accuratamente, la potrete riutilizzare la prossima volta.

La proposta di Acilia: Matcha-Latte con banana, miele e cioccolato fondente

 

Condividi:


10 commenti a “LatTè

  1. Bello il bicchierino spara testate(provare per credere) evidente tributo(sia nella funzione che nella forma e nei colori) al Leader Bovino.
    Sul LatTè non mi pronuncio, aveva il sapore di acqua cald emh delicato di quello dell’altro giorno?
    ]:P
    PS: A M E S O E U R S ! Avete il dovere morale di farlo

  2. Il Rooibos (o Rooibush) è uno dei miei infusi preferiti. E’ un arbusto buffo sai, a forma di manico di scopa. Contiene anche molti sali minerali e un’ottima dose di vitamina C.
    A casa ne ho una miscela con cannella, chiodi di garofano e agrumi: la chiamano Stella del sud Africa.

    La tua creazione è molto interessante e mi auguro di poterla assaggiare presto.
    Geniale l’idea di aggiungere la vaniglia.
    (Forse provando a shakerarlo si potrebbe ottenere una golosa schiuma?!)

  3. Much
    1)Non e` in alcun modo un tributo al leader
    2)E` un’elegante tazza, non un bicchierino sparatestate
    3)Il successo internazionale dovrebbe rispondere alla tua ironia
    4)E` buono, non sa affatto do acqua calda 😛
    5) Sono sicuramente piu` educata del leader

    Acilia
    Grazie per averci rivelato queste caratteristiche del Rooibos, un motivo in pu` per consumarlo. Colgo il tuo suggerimento, la prossima volta che lo faccio provo a shakerarlo e stiamo a vedere

    Ape
    Ti ricorda fin troppo bene un delizioso chai speziato, vero?

    alex
    Grande!! Io invece devo andare a rifornirmi di matcha il prima possibile.

    Anne
    I agree with you, I fell in love with this mug the first moment I saw it. The post talks about a drink made with tea, vanilla and milk. The italian word for milk is latte, and tea is . So LatTè is really the correct name 😉

    Cin
    I bought the mug in China Town, New York City. The shop smelled bad, like almost every shop in China Town but I was really curious so I entered and among strange things like dried seahorses I found this lovely mug!
    I have this address from the receipt.

    KAN MAN FOOD PRODUCTS
    200 canal street
    New York

  4. Pingback: LatTè | Insieme a Tè - Il blog di Acilia

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *