Ananas Chutney


Il celeberrimo mango chutney non è l’unico esemplare della sua specie; invece esistono numerose varianti di questa preparazione, che, seppur declinata con vari tipo di frutta a verdura, presenta sempre aceto, zucchero e spezie tra gli ingredienti. Questa variante con l’ananas e` perfetta con un riso pilau naturalmente, ma provatela con una scaloppa di foie gras o per accompagnare una carne bianca o ancora una fetta di tonno cotti sulla griglia.
ananas 1
sale 25 g
aglio 8 spicchi
zenzero 90 g
uvette 225 g
zucchero 210 g
noce moscata gratuggiata 1/4 di cucchiaino
aceto bianco 3,5 dlSbuccciate e pelate l’ananas, dovrete ottenere circa 600 g di polpa. Tritatela e cospargetela di sale. Lasciatela scolare per 90 minuti. Tritate l’aglio, lo zenzero e le uvette. Scolate l’ananas e lavatela leggermente con un poco di aceto. Ponete sul fuoco in un recipiente aceto, zucchero e noce moscata. Lasciate cuocere per 10 minuti. Unite l’ananas e tutti gli aromi. Lasciate cuocere fino a quando si riduca ad una pasta densa. Invasate e usate dopo una settimana.

NB Appena cotto il chutney sentirà solo di aceto e aglio; non temete e sappiate aspettare. Dopo una settimana i sapori si saranno amalgamati e gusterete tutti gli aromi di questa preparazione.


Condividi:


19 commenti a “Ananas Chutney

  1. eccola l’idea in più che mi cattura sempre. Questo chutney è invitantissimo, e la tua porposta di provarlo con il pesce mi intriga. SLURP 😛

  2. Max
    la tartare di ricciola rischia essere a scapito di quest’ultima. I sapori sono comunque forti, starei su un pesce dal sapore più decisi.

    Franci
    Grazie 😉 è complice un pastello di quando ero piccola che adoro e che uso per colorare sulla carta da forno.

    Francesca
    sono felice che ti piaccia ;)Con il tonno è superlativo!

  3. Lizzy
    ma dai?! aspetto di leggere la tua recensione allora :)

    Gourmet
    Dipende da che giorni sei stata…Io lunedi` non c’ero. Con i peperoni non
    l’ho mai assaggiato, provero`

    Nini
    in effetti e` proprio buono!

  4. stamattina al bar, mentre bevevo il solito caffè- non so spiegare l’associazione di idee- stavo giusto pensando che devo proprio fare un chutney (pensavo al mango ovviamente…) ed ecco qua che proprio poche ore dopo mi imbatto nella tua ricetta…perfetto!
    la provo quanto prima, poi ti posto il commento!

    intanto ti ho linkato nel mio blog:
    http://buonocomeilpane.blogspot.com/

  5. allora la proverò con una tartare di salmone, dovrebbe avere un suo gusto più deciso.

    grazie per il consiglio

    max

  6. Anti
    Benvenuta e grazie per il link, sei satta molto gentile. Dal caffe` al chutney? che flusso di pensieri ti ha condotta li`?
    Spero che sia di tuo gradimento e se lo fai poi fammi sapere :)

    Max
    Si, la tartare di salmone la vedo decisamente meglio. Scusa per il pensiero caotico di sopra, comunque hai capito il senso

  7. adoro i chutney e questo sembra decisamente buono.
    per quanto tempo si conserva in barattolo? occorre pastorizzarlo?
    grazie e buona giornata

  8. Ciao daniel,
    il chutney si conserva almeno un mese in frigorifero: personalmente non l’ho pastorizzato perche` il contenuto di aceto mi pareva sufficiente da impedire la formazione di cose poco salubri e anche perche` l’ho fatto in vista di un pasto indiano di gruppo di due settimane dopo, in cui quasi tutto e` stato divorato; e i due cucchiai avanzati non sono comunque stati danneggiati da un ulteriore mese di frigor. In ogni caso pastorizzarlo certo male non gli fa.

  9. mi hanno regalato un’ ananas intera e fino a 5 minuti fa, oltre alla solita torta, non avevo idea di come poterla smaltire in tempi brevi…anche perchè sta impuzzando tutto l’appartamento! grazie per l’idea!

  10. Pingback: Let’s chutney! :) « Singapore sling

  11. ho aspettato qualche giorno, per far amalgamare bene i sapori e ieri sera ho finalmente aperto il barattolo…squisito!!!!! Il chutney all’ananas è un ‘esplosione di sapori che si rivelano piano piano.

    approvato!!!

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *