Cake di mele , mandorle e cardamomo


La ricetta di questo cake alle mele e cardamomo è di Claes Karlsson, pasticcere del Grand Hotel di Stoccolma. La mia versione rispecchia il procedimento, ma si distanzia per l’uso di alcuni ingredienti non previsti nella ricetta originale. Innanzitutto ho aggiunto il miele nella pasta, senza sarebbe stata assolutamente non dolce; ho preferito la farina di segale perchè presagivo che ci sarebbe stata bene con il cardamomo. Non mi sbagliavo! Nonostante l’aggiunta di miele il prodotto finito rimane delicatamente dolce; perfetto con un velo di marmelata o con una scaloppa di foie gras può diventare un finger food perfetto in questo periodo di piatti ricercati.

mele 2 ( qualunque tipo ma non le granny smith)
mandorle pelate 300 g
burro salato a temperatura ambiente 150 g
uova 3
miele 100 g
farina di segale 100 g
lievito un cucchiaino
cardamomo in polvere un cucchiaino ( solo i semini neri interni)
zucchero 2 cucchiai

Riducete le mandorle in farina e amalgamatevi poco per volta il burro. Quando sarà incorporato unite le uova una alla volta. Infine il miele. Unite quindila farina setacciata con il lievito. Sbucciate le mele, eliminate i semi e tagliatele a fettine, insaporitele con il cardamomo e lo zucchero. Imburrate la teglia e cospargetela di pangrattato. Versate l’impasto e coprite con le fettina di mela. Cuocete a 180 gradi per 50 minuti.


Condividi:


13 commenti a “Cake di mele , mandorle e cardamomo

  1. golosità sopraffina! sempre brava e curiosa nel tuo cucinare, poi quando ti butto sul dolce i tuoi gusti mi catturano ancor di più. Ciao:)

  2. La vista di questo dolcetto,mi stuzzica la cuiosità nel provare a farlo..e ad assaporarlo.I dolci alle mele mi piacciono molto;questo mi sembra molto originale nella forma…e la foto gli da il suo valore di autentico e rustico!

  3. ciao chiara!
    sono un’amica della franci (a dire il vero noi c’eravamo conosciute all’arena di verona l’anno scorso..)!
    complimenti per il blog.
    l’ho aggiunto ai miei preferiti, così ogni giorno posso farci un salto e prendere qualche spunto!
    buona giornata, un bacio, lus

  4. Uovosodo
    anche io amo i dolci di mele, e questo periodo ne ispira la fattura e il consumo :) la foto l’ho scattata nel mio giardino, vicino ad una panchina di pietra; sta diventando uno dei miei posti preferiti.

    Gourmet
    Hai ragione non l’ho scritto; ora vado a correggere, comunque 100 g.
    Ma se vuoi un effetto più dolce aumenta; tanto il miele da corpo al cake.

    Lus
    Benvenuta nel mio blog, mi fa piacere quello che mi dici :).
    Un bacio,
    Kja.

  5. slurpissimo!!! appoggio l’uso della farina di segale e del miele anche se a me non piacciono i dolci eccessivamente dolci…bravissima compre…questa me la devi fare assaggiare!!!

  6. bellissima questa fotografia e deve essere molto buona!
    io di scandinavo faccio le roselline di pane al cardamomo, julkake o una roba così non so lo svedese, scusami, pardon (^_^)

    della ricetta della tata finlandese di una mia parente

    bacidemama
    comida
    son a pezzi ma mi sto divertendo da matti

  7. Ciao Kjaretta.. la mia passione per la cannella è ormai nota, quindi non aggiungo altro se non che li rifarò senz’altro per Natale! A tal proposito: non è che ti andrebbe di partecipare al mio meme natalizio? Questi dolcetti mi sembrano perfetti.. Però decidi tu, eh! Se ti va scrivimi su nannaskitchen at gmail punto com :-)

  8. solo a vederlo, qst dolce profuma di inverno, caminetto acceso, coperta e tazza di cioccolata in mano…

    non vedo l’ora di sperimentarlo!

  9. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Regali di Natale

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *