Significato di Halal


Cosa significa il termine Halal?
Me lo sono domandato di recente e non ho saputo darmi una risposta esaustiva; sapevo solo che è legato a un metodo di macellazione della carne guidato dai precetti della religione islamica.
Halal che letteralmente indica “ciò che è permesso” dalla legge islamica shari’a in realtà assume un significato più esteso in lingua araba, si riferisce infatti non solo agli aspetti alimentari ma anche al comportamento, al linguaggio, agli abiti e in generale allo stile di vita che un buon musulmano dovrebbe tenere.
Nelle altre lingue il termine ha un significato più ristretto. È relativo infatti al metodo di macellazione che rende la carne “pura”, ovvero conforme alla legge alimentare della religione islamica.
Tutti gli animali, escluso il maiale che è considerato impuro, devono essere uccisi seguendo un rituale ben preciso. L’animale deve essere rivolto verso La Mecca, quindi deve essere invocato il nome di Allah pronunciando una formula religiosa. Infine viene inflitto un colpo mortale alla giugulare con un coltello affilato, in modo da risparmiare all’animale inutili sofferenze. Gola, trachea e giugulare vanno recise senza tranciare il midollo spinale poichè un taglio prematuro di esso provoca un arresto cardiaco e il conseguente ristagno del sangue nelle vene. Invece seguendo il metodo halal tutto il sangue viene fatto defluire e solo in seguito la testa viene separata dal corpo. Questo procedimento ha profonde motivazioni sanitarie; il sangue, ristagnando, permette infatti il proliferare di microrganismi nocivi. Il tema è trattato in varie sure del Corano.
Nella II sura chiamata Al-Baqara, giovenca, ci sono dei cenni.

173 In verità vi sono state vietate le bestie morte, il sangue, la carne di porco e quello su cui sia stato invocato altro nome che quello di Allah. E chi vi sarà costretto, senza desiderio o intenzione, non farà peccato. Allah è perdonatore, misericordioso.

Nella VI sura del Corano chiamata Al-An’âm , bestiame, se ne parla diffusamente.


142 e del bestiame da soma e da macello, mangiate di quello che Allah vi ha concesso per nutrirvi e non seguite le orme di Satana: egli è un vostro sicuro nemico.

145 Di’: « In quello che mi è stato rivelato non trovo altri interdetti a proposito del cibo, se non l’animale morto, il sangue effuso e la carne di porco – che è immonda – e ciò che, perversamente, è stato sacrificato ad altri che ad Allah». Quanto a chi vi fosse costretto, senza intenzione o ribellione, ebbene, il tuo Signore è perdonatore, misericordioso.

Ps: Grazie a Leo per la foto.

Condividi:


3 commenti a “Significato di Halal

  1. Anch’io me lo chiedevo, per qui a girona, dove vivo ne ho viste un paio…Brava!! Davvero interessante.
    Besos
    Dani

  2. Brava, bella descrizione…

    E pensa -questo dovrebbe illuminarci sulla somiglianza di fondo di certe religioni nate nei medesimi contesti anche cultural-geografici – che anche nell’ebraismo esiste una macellazione rituale, che si svolge con una prassi assai simile e permette di ottenere carne “kasher” (adatta).

    Ecco un bel modo per sconfiggere il pregiudizio: la conoscenza.

    Ciao, Fabrizio

    monolocaleincentro.blogspot.com

  3. In Italia ci sono tante aziende con i loro prodotti certificati Halal.

    La certificazione Halal non riguarda solo la carne come infatti si pensava una volta, ma riguarda ormai tantissime filiere(prodotti cosmeci, farmaceutici, chimici, di packaging ecc.).

    Sul sito di Halal International Authority (Halal Italy) (www.halalitaly.org) ho fatto una completa idea di tutto il concetto Halal, vi consiglio di visitarlo…

    Grazie.

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *